25/04/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

DOPO DUE VITTORIE SU TRE GARE GABRIELE TARQUINI E’ IL PRIMO LEADER DEL NUOVO WTCR

Marrakech . La nuova sessione di qualifiche, gara 2 e gara 3 hanno completato il primo capitolo del WTCR – la nuova Coppa FIA per il turismo – che ha preso il via da Marrakech in Marocco. Gara 2 che prevedeva l’inversione della griglia ha visto il primo successo stagionale dell’Audi  del team Leopard Lukoil con Jean-Karl Vernay, nonostante il doppio ingresso della safety car. Vernay ha superato in partenza Pepe Oriola, che poi si  ha avuto un incontro troppo ravvicinato con Jamie Thompson.

Della situazione ha approfittato il pilota di casa Mehdi Bennani che ha conquistato il secondo posto, ed è stato in grado mantenerlo fino al traguardo con la VW Golf GTI del Sébastien Loeb Racing,giungendo  a rendere difficile la gara anche  a  Vernay. Il terzo gradino del podio ha premiato la grintosa gara di Pepe Oriola, davanti a Yann Ehrlacher, che ha guadagnato due posizioni in partenza con la Honda Civic di ALL-INKL.COM Münnich Motorsport.

Sfortuna per Gabriele Taqruini, il vincitore di gara 1che ha danneggiato la vettura, costringendo il team a un grosso lavoro in vista di gara 3.

Il “Cinghio” li ha però ripagati con gli interessi. In gara 3 il pilota del BRC Racing Team ha preceduto le Hyundai i30 N TCR della YMR condotte da Yvan Muller e Thed Björk in un podio tutto di Campioni del Mondo.

Tarquini è partito benissimo dalla Pole Position, mentre Muller non è stato altrettanto bravo e ha subito bloccato Norbert Michelisz (BRC – Hyundai). Il contatto fra i due ha consentito a Björk di salire Yann Ehrlacher  completa un ottimo weekend portando ancora la sua Honda Civic Type R TCR in quarta posizione, seguito da Michelisz. L’ungherese ha resistito nonostante una lieve perdita d’olio alla sua i30, con la coppia della Sébastien Loeb Racing formata da Mehdi Bennani e Rob Huff alle sue spalle.

Torna a casa con un risultato deludente il Team  Mulsanne che gestisce le due Alfa Romeo preparate dalla Romeo Ferraris. Un tredicesimo e un diciottesimo posto di Giovanardi e un diciannovesimo di Morbidelli non possono essere certo ritenuti un risultato soddisfacente. 

In  Romeo Ferraris hanno assorbito la prima botta stagionale e  il compito di buttare acqua sul fuoco è toccato a Michela Cerruti, Romeo Ferraris Operations Manager: “Sicuramente è stato un fine settimana ricco di eventi. Dal punto di vista della prestazione ci aspettavamo di non essere i più veloci, ma forse abbiamo accusato un po’ la pioggia nelle libere. Arrivando da una modalità di lavoro un po’ diversa rispetto al passato, abbiamo dovuto fare i conti con strutture già organizzate mentre noi e Team Mulsanne stiamo ancora crescendo insieme. Tuttavia Fabrizio e Gianni hanno avuto un ruolo fondamentale nel trovare la giusta strada, ed in gara se non fossero stati coinvolti in vari contatti, avremmo raggiunto facilmente la top-15. Questo è un circuito cittadino che non si adatta alla perfezione alle doti della nostra vettura, con anche un BOP completamente nuovo per questo campionato. Speriamo che le prossime piste possano essere più congeniali alle nostre doti” (P.d.B.)

ORDINE DI ARRIVO GARA 3 DOPO 23 GIRI:

1.Gabriele Tarquini (Hyundai i30) - BRC - 35'32"310
2. Yvan Muller (Hyundai i30) - MRacing - 2"524
3. Thed Bjork (Hyundai i30) - MRacing - 2"922
4. Yann Ehrlacher (Honda Civic) - Munnich - 4"645
5. Norbert Michelisz (Hyundai i30) - BRC - 5"937
6. Mehdi Bennani (VW Golf) - Loeb - 6"631
7. Rob Huff (VW Golf) - Loeb - 8"121
8. James Thompson (Honda Civic) - Munnich - 9"932
9. Jean-Karl Vernay (Audi RS3 LMS) - Leopard - 10"743
10. Pepe Oriola (Seat Cupra) - Campos - 13"740
11. John Filippi (Seat Cupra) - Campos - 14"599
12. Tom Coronel (Honda Civic) - Boutsen Ginion - 14"838
13. Mat O'Homola (Peugeot 308) - DG Sport - 16"011
14. Esteban Guerrieri (Honda Civic) - Munnich - 16"475
15. Norbert Nagy (Seat Cupra) - Zengo - 18"464
16. Aurelien Panis (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 19"526
17. Benjamin Lessennes (Honda Civic) - Boutsen Ginion - 20"205

Classifica campionato
1.Tarquini 62; 2.Bjork 51; 3.Vernay 41; 4.Ehrlacher 37; 5.Bennani 32; 6.Muller 29; 7.Huff 24; 8.Michelisz 22; 9.Oriola 16; 10.Guerrieri 14.

ORDINE DI ARRIVO GARA 2  DOPO 20 GIRI:

1.Jean-Karl Vernay (Audi RS3 LMS) - Leopard -  31'41"418
2. Mehdi Bennani (VW Golf) - Loeb - 0"890
3. Pepe Oriola (Seat Cupra) - Campos - 3"270
4. Yann Ehrlacher (Honda Civic) - Munnich - 3"631
5. Thed Bjork (Hyundai i30) - MRacing - 6"570
6. James Thompson (Honda Civic) - Munnich - 7"916
7. Norbert Michelisz (Hyundai i30) - BRC - 11"929
8. Esteban Guerrieri (Honda Civic) - Munnich - 13"630
9. Yvan Muller (Hyundai i30) - MRacing - 14"555
10. Tom Coronel (Honda Civic) - Boutsen Ginion - 14"959
11. Gordon Shedden (Audi RS3 LMS) - Leopard - 15"386
12. Mat O'Homola (Peugeot 308) - DG Sport - 19"480
13. Fabrizio Giovanardi (Alfa Giulietta) - Mulsanne - 20"091
14. Aurelien Panis (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 21"327
15.
Nathanael Berthon (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 22"411
16. Norbert Nagy (Seat Cupra) - Zengo - 24"790
17. John Filippi (Seat Cupra) - Zengo - 48"169