17/07/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

VINCE ILOTT MA ANCHE LORANDI E PULCINI SUL PODIO DELLA GP3

Spielberg. Il terzo appuntamento stagionale della GP3 Series ha confermato il momento di gran forma dei portacolori di ACI Sport. Leonardo Pulcini e Alessio Lorandi sono stati grandi protagonisti sui saliscendi del circuito della Stiria e si sono assicurati rispettivamente la seconda e terza posizione alle spalle del portacolori britannico del Ferrari Driver Academy Callum Ilott, che ha condotto la gara dallo start al traguardo. Partendo dalla pole position, Callum Ilott è riuscito ad evitare gli incidenti della partenza, innescati da un problema meccanico di Joey Mawson, che portano subito all’intervento della safety car.

Alla ripartenza, Ilott mantiene la prima posizione mentre dietro di lui è lotta tra Leonardo Pulcini, Alessio Lorandi e Jake Hughes ed alla fine hanno la meglio i due italiani che affiancano il britannico sul podio mentre il pilota dell’Art chiude quinto dietro anche a Piquet .

Sesto posizione finale per Giuliano Alesi (Trident) davanti al compagno di squadra Ryan Tveter e a David Beckmann (Jenzer) che si aggiudica così la partenza in pole per gara 2.

Gara "sprecata" per l’ex leader del campionato, Anthoine Hubert che, partito diciannovesimo, era riuscito a risalire fino al nono posto ma ha poi finito al 17esimo posto con zero punti dopo una collisione con il rivale/compagno di squadra Nikita Mazepin.

Leonardo Pulcini, scattato dalla quarta posizione in griglia, nelle prime fasi della Feature Race ha sopravanzato Jake Hughes e Alessio Lorandi, per poi lanciare l’attacco a Ilott.

Alessio Lorandi, dopo essere stato scavalcato per una breve fase di gara da Jake Hughes, è ben riuscito a recuperare la posizione ai danni del pilota britannico dell’Art Gran Prix e ha colto il gradino più basso del podio in volata sul compagno di scuderia al Team Trident Pedro Piquet. La scuderia milanese di Maurizio Salvadori archivia una corsa da incorniciare con la sesta posizione di Giuliano Alesi e la settima colta dal newyorkese Ryan Tveter, che scatterà dalla prima fila nella Sprint Race prevista domenica mattina alle ore 9:45 a fianco del poleman David Beckmann.

Al vertice della graduatoria di campionato, si registrano importanti avvicendamenti. I compagni di scuderia Anthoine Hubert e Nikita Mazepin sono entrati in collisione e spalancato la strada alla rimonta dei più diretti rivali. Il successo odierno consente a Callum Ilott di sottrarre al pilota francese dell’ART la prima posizione al vertice della classifica generale e distanziarlo di due lunghezze. Giuliano Alesi mantiene la terza posizione con un punto di vantaggio su Leonardo Pulcini, che ha segnato anche il giro più veloce in gara. (F.W.)

ORDINE DI ARRIVO FEATURE RACE – 24 GIRI:

1.Callum Ilott - ART - 34'11"806
2. Leonardo Pulcini - Campos - 4"519
3. Alessio Lorandi - Trident - 10"404
4. Pedro Piquet - Trident - 11"317
5. Jake Hughes - ART - 13"873
6. Giuliano Alesi - Trident - 14"546
7. Ryan Tveter - Trident - 15"327
8. David Beckmann - Jenzer - 17"024
9. Simo Laaksonen - Campos - 18"946
10. Dorian Boccolacci - MP Motorsport - 19"306
11. Niko Kari - MP Motorsport - 20"069
12. Tatiana Calderon - Jenzer - 25"390
13. Nikita Mazepin - ART - 27"326
14. Diego Menchaca - Campos - 27"582
15. Julien Falchero - Arden - 36"223
16. Gabriel Aubry - Arden - 36"687
17. Anthoine Hubert - ART - 52"372
18. Devlin De Francesco - MP Motorsport - 1 giro
19. Juan Manuel Correa - Jenzer - 2 giri

Classifica campionato:
1.Ilott 65; 2.Hubert 63; 3.Alesi 50; 4.Mazepin, Pulcini 49; 6.Piquet 34; 7.Lorandi 33; 8.Hughes, Boccolacci 21; 10.Mawson 16.