21/01/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

JOB VAN UITERT, LEONARDO LORANDI E LORENZO COLOMBO SONO I VINCITORI IN F4

Adria. Gara 1 dell’Italian F.4 Championship inizia sotto una pioggia battente e con la pista completamente bagnata. La partenza viene effettuata dunque dietro la Safety Car, che rientra ai box dopo tre giri. Le condizioni difficili portano i piloti a non rischiare troppo nelle prime fasi. Tutti tranne uno: l’olandese Job Van Uitert (Jenzer Motorsport), che si dimostra immediatamente il più veloce in pista  e al giro 12 passa al comando della corsa, che poi vincerà, grazie ad un sorpasso sull’italiano Lorenzo Colombo (Bhaitech), alla fine secondo. Sul terzo gradino del podio il neozelandese Marcus Armstrong, del Prema Power Team.

Il quarto posto va invece all’indiano Kush Maini (Jenzer Motorsport), davanti al primo dei Rookie, l’italiano Leonardo Lorandi della Bhaitech. Dietro di lui, il secondo dei Rookie: il brasiliano Enzo Fittipaldi (Prema Power Team). Settima e prima del Woman Trophy, a conferma dell’ottimo feeling con la pista di Adria e con le condizioni di bagnato, la tedesca Sophia Floersch (BWT Muecke Motorsport), seguita dal guatemalteco Ian Rodriguez (DRZ Benelli), dall’argentino Giorgio Carrara (terzo fra i Rookie) e dallo svizzero Giacomo Bianchi, entrambi di Jenzer Motorsport.

Nel Rookie Trophy, dietro a Lorandi, Fittipaldi e Carrara chiudono la top five il brasiliano Felipe Branquinho (DR Formula) e il francese Alessandro Ghiretti (BDL Motorsport).

Al secondo weekend e alla quinta Gara in assoluto, il Rookie Leonardo Lorandi (Bhaitech) vince ad Adria Gara 2 dell’Italian F.4 Championship powered by Abarth. Un risultato ottenuto in condizioni difficili: dopo le abbondanti piogge della notte, la corsa parte (in regime di Safety Car) su pista bagnata, ma l’asfalto si asciuga col passare dei giri. Lorandi, dopo aver superato l’olandese Job Van Uitert (alla fine secondo, Jenzer Motorsport) ed essersi portato in terza posizione, approfitta del contatto fra l’italiano Lorenzo Colombo (Bhaitech), che fino a quel momento aveva condotto la gara, e il neozelandese Marcus Armstrong (Prema Power Team). Entrambi sono costretti al ritiro.

Sul terzo gradino del podio sale il tedesco Lirim Zendeli (BWT Muecke Motorsport), protagonista di un bel duello con l’italiano Aldo Festante (DR Formula), quarto. Quinto è il venezuelano Sebastian Fernandez (Bhaitech), seguito dal russo Artem Petrov (DR Formula), dal brasiliano Enzo Fittipaldi (Prema Power Team), dall’indiano Kush Maini (Jenzer Motorsport), dalla tedesca Sophia Floersch (BWT Muecke Motorsport) e dal guatemalteco Ian Rodriguez (DRZ Benelli).

Nel Rookie Trophy, il podio è lo stesso di Gara 1 qui ad Adria: Lorandi, Fittipaldi e l’argentino Giorgio Carrara (Jenzer Motorsport). Quarto è il brasiliano Felipe Branquinho (DR Formula), quinto l’italiano Andrea Dell’Accio (Henry Morrogh Racing).

Lorenzo Colombo, del team Bhaitech, vince Gara 3 dell’Italian F.4 Championship powered by Abarth, corsa sotto un cielo nuvoloso e su una pista prevalentemente asciutta ma con ancora qualche chiazza di umido, soprattutto nelle parti più esterne. Partito dalla pole position, perde una posizione alla prima curva a favore dell’olandese Job Van Uitert (Jenzer Motorsport), che però commette subito un errore e torna secondo: posizione in cui arriverà poi sotto la bandiera a scacchi. La sua però non è stata una corsa indisturbata, visto che ha dovuto resistere ai ripetuti attacchi del neozelandese Marcus Armstrong (Prema Power Team), alla fine terzo.

Ai piedi del podio due piloti della BWT Muecke Motorsport: i tedeschi Lirim Zendeli e Sophia Floersch, quest’ultima vincitrice del Woman Trophy e al miglior risultato stagionale. Sesto il vincitore di Gara 2, l’italiano Leonardo Lorandi (Bhaitech), che ha provato più volte ad attaccare Floersch per la quinta posizione. La top ten è completata dall’indiano Kush Maini (Jenzer Motorsport), dal guatemalteco Ian Rodriguez (DRZ Benelli), dal brasiliano Felipe Branquinho (DR Formula) e dall’italiano Federico Malvestiti (Jenzer Motorsport).

Il Rookie Trophy, dietro al vincitore Lorandi, vede Branquinho, il brasiliano Enzo Fittipaldi (Prema Power Team), l’argentino Giorgio Carrara (Jenzer Motorsport) e lo svizzero Mickael Grosso (Corbetta Competizioni).

Il prossimo weekend dell’Italian F.4 Championship powered by Abarth si correrà a Vallelunga il 23-24-25 giugno. (L.C.)

ORDINE DI ARRIVO GARA 3:

1 - Lorenzo Colombo - Bhaitech - 24 giri
2 - Job Van Uitert - Jenzer - 2"433
3 - Marcus Armstrong - Prema - 3"331
4 - Lirim Zendeli - Mucke - 9"783
5 - Sophie Floerch - Mucke - 10"525
6 - Leonardo Lorandi - Bhaitech - 11"251
7 - Kush Maini - Jenzer - 17"235
8 - Ian Rodriguez - DRZ Benelli - 23"836
9 - Felipe Branquinho - DR Formula - 24"115
10 - Federico Malvestiti - Jenzer - 25"222
11 - Enzo Fittipaldi - Prema - 25"560
12 - Aldo Festante - DR Formula - 26"342
13 - Giorgio Carrara - Jenzer - 28"051
14 - Giacomo Bianchi - Jenzer - 31"874
15 - Mickael Grosso - Corbetta - 48"982
16 - Davide Venditti - Diegi - 1'07"240
17 - Alessandro Ghiretti - BDL - 1 giro
18 - Andrea Dell'Accio - Morrogh - 1 giro
19 - Artem Petrov - DR Formula - 1 giro

Classifica  campionato
1.Colombo 91; 2.Van Uitert 89; 2.Fernandez 85; 4.Armstrong 55; 5.Lorandi, Zendeli 45; 7.Petrov 41; 8.Fittipaldi 35; 9.Vips 27; 10.Maini 24; 11.Rodriguez 23; 12.Floersch 18; 13.Festante 16; 14.Hoogenboom, Correa 4; 16.Bianchi, Malvestiti 3; 17.Carrara, Branquinho 2

ORDINE DI ARRIVO GARA 2 – 22 GIRI:

1 - Leonardo Lorandi - Bhaitech - 29'23"557
2 - Job Van Uitert - Jenzer - 1"498
3 - Lirim Zendeli - Mucke - 2"310
4 - Aldo Festante - DR Formula - 6"414
5 - Sebastian Fernandez - Bhaitech - 6"704
6 - Artem Petrov - DR Formula - 8"131
7 - Enzo Fittipaldi - Prema - 8"957
8 - Kush Maini - Jenzer - 13"527
9 - Sophia Floersch - Mucke - 14"372
10 - Ian Rodriguez - DRZ Benelli - 17"738
11 - Federico Malvestiti - Jenzer - 19"715
12 - Giorgio Carrara - Jenzer - 20"510
13 - Felipe Branquinho - DR Formula - 21"406
14 - Andrea Dell'Accio - Morrogh - 47"526
15 - Mickael Grosso - Corbetta - 47"831
16 - Giacomo Bianchi - Jenzer - 51"026
17 - Davide Venditti - Diegi - 1'00"849
18 - Alessandro Ghiretti - BDL - 1 giro

ORDINE DI ARRIVO GARA 1 – 19 GIRI:

1 - Job Van Uitert - Jenzer – in 30'46"375
2 - Lorenzo Colombo - Bhaitech - 5"480
3 - Marcus Armstrong - Prema - 9"919
4 - Kush Maini - Jenzer - 17"456
5 - Leonardo Lorandi - Bhaitech - 24"177
6 - Enzo Fittipaldi - Prema - 26"238
7 - Sophie Floersch - Mucke - 26"393
8 - Ian Rodriguez - DRZ Benelli - 29"462
9 - Giorgio Carrara - Jenzer - 43"030
10 - Giacomo Bianchi - Jenzer - 44"373
11 - Federico Malvestiti - Jenzer - 44"904
12 - Lirin Zender - Mucke - 45"723
13 - Felipe Branquinho - DR Formula - 58"482
14 - Sebastian Fernandez - Bhaitech - 1'02"073
15 - Alessandro Ghiretti - BDL - 1'28"589
16 - Mickael Grosso - Corbetta - 1'34"374
17 - Davide Venditti - Diegi - 1 giro
18 - Andrea Dell'Accio - Morrogh - 1 giro