17/12/2017
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

STREPITOSO SUCCESSO DEL 27° TROFEO D’AUTUNNO CON 510 PILOTI NELLE DUE PROVE

 

 

Lonato del Garda. Un’organizzazione perfetta al South Garda Karting ha contraddistinto anche questa 27ma edizione del Trofeo d’Autunno, che ha toccato numeri record di partecipazione con un totale 510 piloti fra la prima prova del 1° ottobre con 160 iscritti e il gran finale dell’8 ottobre che ha visto addirittura 350 piloti in pista.

 Nel secondo appuntamento finale dell’8 ottobre del 27° Trofeo d’Autunno, ai piloti delle categorie nazionali KZ2, KZ3, KZ4, OK-Junior, 60 Mini e Entry Level, si è aggiunta “l’invasione” dei piloti della Rok Cup per un test probante in vista della Rok Cup International Final del 14 ottobre, contribuendo così a creare un evento talmente importante che sarà certamente ricordato nella storia del karting italiano, sia per la partecipazione che per la gestione organizzativa dell’avvenimento.

 KZ2

In lizza per il Trofeo d’Autunno hanno partecipato le categorie nazionali, e nella categoria “regina” della KZ2 questa volta è stato il pilota napoletano Giuseppe Palomba (Intrepid-Tm) a rivelarsi protagonista assoluto di tutto il weekend dopo la sua sfortunata partecipazione nella prima prova del 1° ottobre. Palomba si è imposto nelle qualificazioni con il miglior tempo vincendo poi Prefinale e Finale. Ma una grande prestazione l’ha messa a segno anche Massimo Dante (Maranello-Tm), vincitore nella gara precedente e qui autore di un secondo posto alle spalle di Palomba che gli ha valso la vittoria di categoria nel Trofeo d’Autunno. Manuel Cozzaglio, l’altro grande protagonista della KZ2 in gara con BirelArt-Tm, in finale si è piazzato terzo e in classifica generale al secondo posto alle spalle di Dante.

Classifica Trofeo d’Autunno KZ2:

 1. Dante punti 87; 2. Cozzaglio 80; 3. Zoanni 72.

 KZ3 JUNIOR – KZ3 UNDER

 Nella KZ3 Junior e KZ3 Under, che hanno corso insieme, è stato “Skeed” su Formula K-Vortex della KZ3 Junior ad aggiudicarsi la prima posizione davanti a Roberto Cesari (Oberon-Tm). Il Trofeo in KZ3 Junior lo ha vinto però Cesari grazie alla vittoria ottenuta nella prima prova. Nella KZ3 Under la vittoria è andata a Riccardo Nalon (Formula K-Tm), terzo assoluto in finale e vincitore del Trofeo grazie al successo riportato anche nella prima prova. 

Classifica Trofeo d’Autunno KZ3 Junior:

1. Cesari punti 87; 2. “Skeed” 83; 3. Denti 79.

Classifica Trofeo d’Autunno KZ3 Under:

 1. Nalon punti 90; 2. Melas 84; 3. Quintarelli 78.

 KZ3 OVER – KZ4

 Anche le due categorie KZ3 Over e KZ4 hanno corso insieme. In KZ3 Over Cristian Griggio (Maranello-Tm) ha bissato il successo della prima prova aggiudicandosi pertanto anche il Trofeo di categoria, così come Mauro Moretti (Tony Kart-Vega) vincitore di tutte e due le prove in KZ4 e quindi vincitore del relativo Trofeo.

Classifica Trofeo d’Autunno KZ3 Over:

1. Griggio punti 90; 2. De Palma 82; 3. Montagnani 77.

Classifica Trofeo d’Autunno KZ4:

1. Moretti punti 90; 2. Giberti 84; 3. Antoniello 80

 OK-JUNIOR

 Nella OK-Junior ha dominato il giovane siciliano Gabriele Minì (Parolin-Iame), all’esordio in questa categoria dopo aver vinto il recente Campionato Italiano nella 60 Mini. Minì ha vinto la finale imponendosi sul tedesco Luis Speck (TB Kart-Iame) e su Mattia Signorelli (Tony kart-Tm). Il Trofeo è andato invece a Signorelli che si era piazzato terzo nella prima prova.   

Classifica Trofeo d’Autunno OK-Junior:

 1. Signorelli punti 85; 2. Anderrutti 84; 3. Phoenix 81

 60 MINI

Nella 60 Mini è riuscito ad ottenere la sua prima vittoria in una gara nazionale Yannick Federer (Maranello-Tm), fratello minore del Campione Europeo KZ2 del 2011 Fabian Federer. In Finale Yannik Federer si è imposto su Patrik Fraboni (Tony Kart-Tm) e sull’austriaco Kiano Blum (CRG-Tm). Nel Trofeo la vittoria è andata a Federer grazie al terzo posto conquistato nella prima prova.

Classifica Trofeo d’Autunno 60 Mini:

 1. Federer punti 85; 2. Fraboni 76; 3. Maynes 76

 ENTRY LEVEL

 Nella Entry Level la vittoria è andata a Paolo Russo (Evokart-Lke) su Mattia Prescianotto (CRG-Lke) e al vincitore della prova precedente Christian Romeo (Tony Kart-Lke). Nella classifica del Trofeo Russo e Romeo sono terminati a pari punti, ma il Trofeo è stato assegnato a Romeo per la discriminante del miglior risultato nelle qualificazioni di questa prova.

Classifica Trofeo d’Autunno Entry Level:

 1. Romeo punti 87; 2. Russo 87; 3. Sala 80

 MINI ROK

La Mini Rok, che è stata la categoria più numerosa in assoluto con ben 107 piloti, ha visto una gran duello per la vittoria fra Alfio Spina e Tymoteusz Kucharczyk, ambedue su CRG-Vortex. Negli ultimi metri di gara l’ha spuntata Spina in volata su Kucharczyk, con Cristian Bertuca (Evokart-Vortex) terzo.

 JUNIOR ROK

 Una bella battaglia per il successo si è sviluppata anche nella Junior Rok. Qui a vincere è stato Luca Bosco (Tony Kart-Vortex), con Edoardo Ludovico Villa (TB Kart-Vortex) e Paolo Ferrari (Tony kart-Vortex) sul podio dopo aver superato negli ultimi giri Francesco Sabella (Tony Kart-Vortex).

 SENIOR ROK

 Nella Senior Rok lo svizzero Michael Muller (Tony Kart-Vortex) ha concluso la sua rimonta con la vittoria sui due polacchi Szczurek Kacper e Szymon Szyszko, ambedue su Kosmic-Vortex. Il primo dei piloti italiani, Anderson Sella su Tony Kart-Vortex si è piazzato quarto.

 SUPER ROK

Nella Super Rok Mattia D’Abramo (Tony Kart-Vortex) ha regolato Giuseppe Gaglianò (Tony Kart-Vortex) e il sudafricano Sebastian Boyd (Kosmic-Vortex) al termine di una gara che in testa non ha subito variazioni per tutta la finale.

 SHIFTER ROK

Nella Shifter Rok Danilo Albanese (Tony Kart-Vortex) ha ottenuto il successo su Alessandro Buran (PCR-Vortex) al termine di una bella gara. Nella lotta per il terzo posto ha avuto la meglio Jacopo Guidetti (VRK-Vortex) sullo svizzero Samuel Luyet (Tony Kart-Vortex). (P.A.)