17/12/2017
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

ALLA PININFARINA IL CHINA AWARD 2017

 

 

Torino.Pininfarina è la prima Azienda ad aggiudicarsi il premio "Via della Seta" nell’ambito dei China Awards 2017 organizzati dalla Fondazione Italia Cina. Il riconoscimento è stato ritirato dall’AD Silvio Pietro Angori nel corso di una cerimonia che ha visto riunite aziende, istituzioni e personalità italiane e cinesi che meglio hanno colto le opportunità offerte dalle relazioni economiche e culturali tra Italia e Cina.  Il premio Via Della Seta, istituito in questa edizione per sottolineare un tema di grande attualità, è stato assegnato da un’autorevole giuria presieduta da Cesare Romiti, Presidente Fondazione Italia Cina. Pininfarina è stata insignita, si legge nella motivazione, “per il lungo e significativo cammino di crescita in Cina, iniziato negli anni Novanta e proseguito con successo fino all’apertura della sede di Shanghai e ai risultati ottenuti in questi ultimi anni.

Il premio viene conferito all’azienda anche per aver stabilito nel suo percorso di sviluppo duratori e proficui rapporti con molti dei Paesi che saranno protagonisti della Belt and Road Initiative, sognata e lanciata dal presidente cinese Xi Jinping”.  “Questo nuovo riconoscimento – ha commentato Angori - ci riempie di orgoglio perché riafferma il ruolo di Pininfarina quale ambasciatore del Made in Italy in uno dei pochi mercati automotive di cui è prevista una decisa crescita nei prossimi anni. Pininfarina è stata la prima azienda italiana a fornire, già dal 1996, servizi di stile ed ingegneria ai costruttori automobilistici cinesi. La nostra più che ventennale presenza e il grande successo commerciale riscosso dalle vetture da noi disegnate confermano la validità della strategia di crescita della Pininfarina nei mercati della nuova Via della Seta e del Medio-Oriente”.

 L'impegno di Pininfarina in Asia si sta espandendo dal settore automobilistico all'architettura e all’industrial design. Lo scorso marzo è stato annunciato il primo progetto architettonico di Pininfarina in Cina. Si tratta della sede di Higold, un edificio che sorgerà a Shunde. Pininfarina Architecture ha realizzato l’intero progetto, dagli esterni al landscape.

   PININFARINA IN CINA

 Pininfarina è stata la prima casa di design italiana a fornire servizi di stile ed ingegneria ai costruttori automobilistici cinesi a partire dal 1996. Da allora, Pininfarina ha ampliato la sua gamma di attività sviluppando partnership con produttori come AviChina (Hafei), Chery, Changfeng, Brilliance, BAIC, JAC e altri, per i quali sono stati progettati veicoli di grande successo commerciale, come la DX7, primo frutto della collaborazione tra Pininfarina e South East Motor-SEM, al quale è seguito nel 2016 il SUV DX3.

 Nel 2010 è nata Pininfarina Automotive Engineering Shanghai (PAES) con l’obiettivo di localizzare un satellite di sviluppo design a Shanghai, sito strategico dell’Automotive per l’area asiatica. Oggi PAES è un consolidato avamposto di sviluppo commerciale e creazione design che, sotto la guida di Simone Tassi (General Manager) e la supervisione dall’Italia del Direttore Design Carlo Bonzanigo, può contare su un team multiculturale di una trentina di persone di altissima professionalità che conferisce alla sede cinese di Pininfarina un forte carattere internazionale e una visione globale nella quotidiana sfida ad un mercato sempre più esigente.

 A ulteriore conferma dell’impegno di Pininfarina sul mercato cinese, a inizio anno è stato annunciato un accordo commerciale con Hybrid Kinetic Group Limited che prevede il supporto nello sviluppo chiavi in mano di una vettura elettrica a partire dalla concezione e sviluppo dello stile del veicolo, dello sviluppo ingegneristico, della validazione virtuale e fisica per la produzione di serie. Il contratto di collaborazione, dal valore di circa 65 Milioni di €, avrà una durata complessiva di 46 mesi.

 Con lo stesso cliente Pininfarina ha presentato al Salone dell’Auto di Shanghai 2017 un’intera gamma di veicoli ecologici, dimostrando ancora una volta la propria capacità di unire la ricerca stilistica alla sostenibilità ambientale: il SUV 5 posti K550, il SUV 7 posti K750 e la berlina di lusso H600, che aveva già debuttato al Salone di Ginevra di quest’anno. Tutti e tre i veicoli sono dotati di sistemi di trazione elettrici ecocompatibili ad alta efficienza e risparmio energetico che contribuiranno a costruire città a emissioni zero.(R.C.)