22/08/2017
Direttore: Franco Liistro
 

LA PEUGEOT 308 RACING CUP DEBUTTA NEL CAMPIONATO VELOCITÀ MONTAGNA

Milano.- Dopo le performances ottenute nelle gare del Campionato TCR Italy (Touring Car Championship), il team Arduini Corse e Peugeot Sport Italia hanno deciso di far debuttare la neonata 308 Racing Cup nella cornice del trofeo Luigi Fagioli, blasonata gara in salita denominata la "Montecarlo" delle cronoscalate nazionali, che si sviluppa nei 4.150 metri che dividono Gubbio da Madonna della Cima.

In occasione della 52° edizione del trofeo, in programma dal 18 al 20 agosto, la 308 subirà alcune trasformazioni tecniche per meglio adattarla alla conformazione del veloce tracciato. I tecnici del team Arduini Corse hanno infatti da poco deliberato un fondo piatto ed un nuovo estrattore dell’aria inferiore che ne aumenterà l’aerodinamicità.

Il set-up verrà totalmente rivisto, modificando e riducendo nettamente la campanatura e verranno adottate nuove pastiglie Brembo denominate "350" per migliorare il "bite" e la modularità.

Inoltre, l’assetto verrà modificato e migliorato grazie ai pneumatici Pirelli che, con una spalla più bassa, accorceranno i rapporti, unitamente ad una mescola "ultra-soft " che durerà per i soli 4 km della competizione.

Sarà sicuramente un interessate banco di prova per saggiare le già apprezzate qualità della 308 anche al di fuori dei circuiti ove corre in tutto il mondo. Una prova ancor più interessante se si considera che la 308 Racing Cup deriva strettamente dalla 308 GTi by Peugeot Sport di serie.

Il propulsore è il THP da 1,6 litri della versione stradale ma con la turbina della 208 T16 che viene usata anche nel CIR. Eroga 38 Cv in più di quello di serie, arrivando così a 308 CV. Del resto cambia poco, i freni adottano dischi e pinze da competizione, così come gli ammortizzatori e l’aerodinamica è specifica.(F.L.)