20/10/2017
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

MINI CHALLENGE: SIMONE IAQUINTA DOMINA IL QUARTO ROUND CON UNA DOPPIETTA

Magione. un 1–2 che difficilmente scorderà Simone Iaquinta, vero dominatore del quarto round stagionale del MINI Challenge sul circuito umbro di Magione. In gara 1 il pilota di MCar by AC Racing Technology mette pressione a poleman Roberto Gentili per tutta la gara, costringendolo all’errore nelle tornate finali, mentre in gara 2, dopo essere scattato dalla terza fila, resta alle spalle di Alessio Alcidi fino alla bandiera a scacchi, ma il pilota di MINI Roma by CAAL Racing viene penalizzato di 25’’ per un contatto con Gentili nelle prime fasi di gara.

In gara 1 alle spalle del pilota calabrese è Luca Rangoni (Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology) a salire sul secondo gradino del podio, mentre Alessio Alcidi chiude terzo davanti a Gentili, in testa per buona parte di gara. Sotto la bandiera a scacchi, in quinta posizione, transita Gianluca Calcagni (L’Automobile by Progetto E20), ma il driver romano è penalizzato di 5’’ a causa di una scorrettezza in partenza.

Così il leader di classifica viene relegato in settima piazza alle spalle di Diego Mercurio (Fimauto by Superchallenge Team) e Massimo Zanin (Birindelli by Pro Motorsport), autore di una strepitosa rimonta dall’ultima fila, dopo non aver effettuato le qualifiche. A chiudere la classifica delle MINI John Cooper Works Challenge Pro Luca Gori (F.lli Gori) e Nicola Franzoso (Baldassarre Motors by Progetto E20), mentre Rachele Somaschini (Gino Auto by RS Team) è costretta allo stop a 2 giri dal termine. Sfortunato Tobia Zarpellon autore di una bella gara in rimonta prima di essere costretto ad alzare bandiera bianca.

In gara 2, assieme a Iaquinta, salgono sul podio Massimo Zanin e Diego Mercurio in una gara segnata da due interventi della safety car. Nel primo caso, subito dopo la partenza, un contatto tra Alcidi e Gentili, manda in testacoda il guest driver di MINI Italia con Losi che non riesce ad evitare il contatto restando fermo in mezzo al tracciato. Nel secondo caso è ancora protagonista Gentili che entra in contatto con Gori prima di andare in sabbia assieme al pilota toscano. In quarta piazza chiude Filippo Maria Zanin che limita i danni e conquista importanti punti in chiave campionato. Quinto è Nicholas Risitano, co-equipier di Nicola Franzoso, mentre in sesta piazza, Tobia Zarpellon (Ceccato Motors by C.Z. Bassano R.T.) precede la lady del campionato Rachele Somaschini, in difficoltà in tutto il weekend perugino.

Tra le MINI John Cooper Works Challenge Lite weekend da dimenticare per il leader di classifica Gabriele Giorgi (Autoè & Autoeur by CAAL Racing). In gara 1 è un problema ai freni che condanna il pilota toscano contringendolo contro le barriere, mentre in gara 2 un sorpasso in regime di safety car vanifica la rimonta dall’ultima posizione fino alla testa della gara.

Ad esultare in gara 1 è Giampiero Pindari (Reggio Motori by Dinamic Motorsport) che tiene alle sue spalle il giornalista di TopGear Marco Pascali, sulla vettura di MINI Italia e Alessandro Suerzi Stefanin (Motorsport by Team Suerzi). A chiudere la classifica Alberto Cioffi e Luca Rossetti. Proprio Cioffi, con la MINI John Cooper Works Challenge Lite di Tullo Pezzo by AC Racing Technology conquista la prima vittoria stagionale davanti a Suerzi Stefanin e Alberto Bergamaschi che porta ancora sul podio la vettura di MINI Italia riservata ai giornalisti. In quarta e quinta posizione chiudono Luca Rossetti (MINI Milano by Scuderia Angelo Caffi) e Alberto Benetti, compagno di team del vincitore di gara 1.

Prossimo appuntamento con il MINI Challenge il 23-24 settembre sul Piero Taruffi di Vallelunga.(C.L.)

Gara 1:

 1) Simone Iaquinta (MCar by AC Racing Technology) in 26’25’’403

 2) Luca Rangoni – Maurizio Losi (Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology) a 0.654

3) Alessio Alcidi (MINI Roma by CAAL Racing) a 3.386

 4) Roberto Gentili (MINI Italia) a 4.383

 5) Diego Mercurio (Fimauto by Superchalllenge Team) a 9.299

 Gara 2:

1) Simone Iaquinta (MCar by AC Racing Technology) in 26’59’’180

 2) Massimo Zanin (Birindelli by Pro Motorsport) a 1.440

 3) Diego Mercurio (Fimauto by Superchalllenge Team) a 2.445

4) Filippo Maria Zanin – Gianluca Calcagni (L’Automobile by Progetto E20) a 3.024

 5) Nicholas Risitano – Nicola Franzoso (Baldassarre Motors by Progetto E20) a 3.419