18/07/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

MULLER, HOMOLA E BJÖRK VINCITORI DELLE GARE DEL ROUND IN PORTOGALLO

Vila Real. Yvan Muller (Hyundai) ha vinto la prima gara del FIA WTCR a Vila Real in Portogallo che è stata caratterizzata da uno spettacolare incidente che ha causato uno stop di tre ore per risistemare la pista.

L’incidente è stato originato dai due piloti del Sebastien Loeb Racing, Rob Huff e Mehdi Bennani (Volkswagen) che, partiti dalla prima fila, si sono poi toccati finendo contro i muretti ebloccando la pista dando origine ad un gran ammucchiata che oltre a loro ha visto tra le “vittime” il leader del campionato Yann Ehrlacher (Honda), Thed Bjork (Hyundai), John Filippi (Cupra), James Thompson (Honda) e Gianni Morbidelli (Alfa Romeo).

Avendo perso posizioni allo start, Yvan Muller è scampato dall’incidente ed è riuscito a ricominciare dal primo posto dopo che la pista è stata rimessa a posto, mantenendo poi il comando fino al traguardo tagliato davanti a Esteban Guerrieri (Honda) e Pepe Oriola (Cupra) che ha ottenuto il terzo posto approfittando della foratura di Gabriele Tarquini nelle ultime curve della gara che ha concluso al quarto posto davanti a Jean-Karl Vernay (Audi).

Con la vittoria Muller prende il comando della classifica Piloti con 164 punti davanti a Yann Ehrlacher, fermo a 146, ed a Jean-Karl Vernay (133).

La domenica, dopo la gara con ammucchiata del sabato, ha regalato emozioni nelle due gare in programma che hanno completato il round portoghese del WTCR.

Nella seconda gara del weekend si registra la vittoria dello slovacco Mato Homola con la Peugeot 308 TCR di DG Sport Competition scattato dalla terza posizione dello schieramento di partenza. Homola ha sfruttato al meglio le caratteristiche del circuito cittadino di Vila Real per tener dietro Yvan Muller.

Il pluricampione turismo, che si era imposto nella caotica gara 1 di sabato, ha aspettato il penultimo giro per attaccare a fondo ma Homola s’è difeso alla grande, e diventa il nono differente vincitore del WTCR, con la stessa Peugeot 308 DG Sport che si conferma come una delle top car del campionato.

In gara 3 rivincita per Thed Björk (YMR) che era stato coinvolto nelle carambole di sabato con la sua Hyundai i30 N TCR che aveva preso fuoco. Facendo gli straordinari nella notte tra sabato e domenica il team YMR è riuscito a rimettere in sesto la vettura, e Björk è stato in grado di segnare il miglior tempo nelle qualifiche di domenica mattina e, partito dalla pole, ha condotto gara 3 fino alla bandiera a scacchi, ottenendo la sua seconda vittoria stagionale.

La classifica del FIA WTCR dopo le tre gare di Vila Real vede in testa Yvan Muller, autore del primo posto in gara 1 e secondo in gara 2, secondo è Gabriele Tarquini, qui secondo in gara 3, a pari merito con Yann Ehrlacher.

Prossimo appuntamento il 13-15 luglio allo Slovakia Ring.(L.Pereira)

ORDINE DI ARRIVO GARA 3:

1.Thed Bjork (Hyundai) - YMR - 2’01”683 - 15 giri
2. Gabriele Tarquini (Hyundai) - BRC - 3”193
3. Norbert Michelisz (Hyundai) - BRC - 3”640
4. Pepe Oriola (Seat Cupra) - Campos - 4”170
5. Mat'o Homola (Peugeot) - DG Sport - 4”781
6. Frederic Vervisch (Audi) - Comtoyou - 5”205
7. Yann Ehrlacher (Honda Civic) - Munnich - 5”796
8. Benjamin Lessennes (Honda) - Boutsen Ginion - 6”099
9. Aurelien Panis (Audi) - Comtoyou - 6”710
10. Jean-Karl Vernay (Audi) - WRT - 7”216
11. Yvan Muller (Hyundai) - YMR - 7”534 
12. Edgar Florindo (Seat Cupra) - Veloso - 8”965
13. Esteban Guerrieri (Honda) - Munnich - 9”318
14. Denis Dupont (Audi) - Comtoyou - 9”333
15. José Rodrigues (Honda Civic) - Target - 1 giro 

Classifica campionato:
1.Muller 182; 2.Tarquini ed Ehrlacher 160; 4.Bjork 148; 5.Vernay 146; 6.Michelisz 135; 7.Huff 130; 8.Guerrieri 129; 9.Oriola 113; 10.Vervisch 77.

ORDINE DI ARRIVO GARA 2 :

1 .Mat'o Homola (Peugeot) - DG Sport - 11 giri 
2 .Yvan Muller (Hyundai) - YMR - 0”764 
3 .Pepe Oriola (Seat Cupra) - Campos - 2”025
4 .Jean-Karl Vernay (Audi) - WRT - 3”635
5 .Norbert Michelisz (Hyundai) - BRC - 4”144 
6 .Gordon Shedden (Audi) - WRT - 6”335
7 .Yann Ehrlacher (Honda Civic) - Munnich - 6”413
8 .Aurelien Panis (Audi) - Comtoyou - 6”975
9 .Gabriele Tarquini (Hyundai) - BRC -7”284 
10. Thed Bjork (Hyundai) - YMR - 2’01”683 - 7”705 
11. Fabrizio Giovanardi (Alfa Romeo) - Mulsanne - 13”105 
12. John Filippi (Seat Cupra) - Campos - 14”666
13. Norbert Nagy (Seat Cupra) - Zengo - 15”376
14. Edgar Florindo (Seat Cupra) - Veloso - 25”558
15.Tom Coronel (Honda) - Boutsen Ginion - 29”649 
16.
José Rodrigues (Honda Civic) - Target - 37”198 
17. Frederic Vervisch (Audi) - Comtoyou - 43”399

ORDINE DI ARRIVO GARA 1:

1.Yvan Muller (Hyundai) - YMR - 13 giri
2.Esteban Guerrieri (Honda) - Munnich - 2”1060
3.Pepe Oriola (Seat Cupra) - Campos - 10”596
4.Gabriele Tarquini (Hyundai) - BRC - 12”925
5.Jean-Karl Vernay (Audi) - WRT - 13”926
6.Aurelien Comte (Peugeot) - DG Sport - 14”186
7.Benjamin Lessennes (Honda) - Boutsen Ginion - 16”696
8.Nathanael Berthon (Audi) - Comtoyou - 19”937
9.Gordon Shedden (Audi) - WRT - 20”169
10. Frederic Vervisch (Audi) - Comtoyou - 20”678
11.Fabrizio Giovanardi (Alfa Romeo) - Mulsanne - 21”728
12.Mat'o Homola (Peugeot) - DG Sport - 22”668
13.Edgar Florindo (Seat Cupra) - Veloso - 50”040
14.Norbert Nagy (Seat Cupra) - Zengo - 50”451
15.Zsolt Szabo (Seat Cupra) - Zengo - 1’05”510

Ritirati
Aurelien Panis (Audi) - Comtoyou 
Denis Dupont (Audi) - Comtoyou 
José Rodrigues (Honda Civic) - Target 
Tom Coronel (Honda) - Boutsen Ginion 
Norbert Michelisz (Hyundai) - BRC
Rob Huff (VW Golf) - Loeb 
Mehdi Bennani (VW Golf) - Loeb 
Yann Ehrlacher (Honda Civic) - Munnich 
Thed Bjork (Hyundai) - YMR 
John Filippi (Seat Cupra) - Campos 
James Thompson (Honda) - Munnich 
Gianni Morbidelli (Alfa Romeo) - Mulsanne