18/07/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

NEL WTCR MULLER SEMPRE PIU’ LEADER, DOMINIO ASSOLUTO HYUNDAI

Nurburgring. Si è concluso il week end anticipato sullo Nordschleife  e il verdetto dopo tre round del WTCR è abbastanza chiaro e il campionato sta volgendo a netto favore della Hyundai.

I piloti della berlinetta coreana la stanno facendo da padroni e possono permettersi anche giochi di squadra. A scorrere la classifica generale poi la superiorità è addirittura disarmante Yvan Muller, uno che nel vecchio WTCC ha dominato in lungo e in largo al volante di vetture differenti,   guida il gruppo con 142 punti con 19 punti di vantaggio su Tarquini , 25 su Bjork, 35 su Michelisz, tutti su Hyundaii20 ! Il primo degli avversari è il francese Ehrlacher che ha 91 punti poi c’è Huff con punti 82. Il campionato sembra proprio non avere storia e questo non depone certo a favore del campionato che corre il rischio di perdere fascino, ma non è certo colpa della Hyundai, e non depone certo a favore della competitività degli avversari.

La sola antagonista di una certa valenza sembra essere la Honda Civic nonper niente la due giorni del Nurburgring si è è conclusa con il punteggio di 2-1 a favore della Hyundai ovviamente. Ma quella della Honda sembra essere una resistenza molto temporanea e lo è ancora minore quella della Audi RD3, della Cupra TCR o della Volkwagen Golf GTi, quella stessa Volkswagen che lo scorso anno l’aveva fatta da padrona con Vernay che quest’anno corre con l’Audi. Del tutto inconsistente è la presenza della Peugeot 308 e della Alfa Romeo che è un poco la “cenerentola” del campionato anche se la Romeo Ferraris non ha badato a spese per lo sviluppo e fatto la scelta di affidarsi a due mestieranti del campionato turismo quali sono Morbidelli e Giovanardi purtroppo da tempo sul viale del tramonto.

Nella prima gara del WTCR al Nurburgring si era visto il ritorno alla vittoria di Yvan Muller con il podio tutto composto da campioni del Turismo con al secondo posto il campione del WTCC 2017 Thed Björk, che ha così regalato una doppietta alla Hyundai i30 N, e sul terzo gradino Robert Huff.

Weekend invece sfortunato per quello che all’arrivo in Germania era il leader del campionato, Gabriele Tarquini (Hyundai), che in gara 1 è finito contro le barriere al primo giro mentre era in sesta posizione. Quasi una replica in gara 2 quando è stato “spedito” contro il guard rail da Gordon Shedden (Audi) riportando danni irreparabili che gli hanno impedito di prendere il via nella terza gara.

Nella seconda gara la vittoria è stata colta da Esteban Guerrieri (Honda) che, passato il poleman Pepe Oriola (Cupra) non ha più avuto problemi fino al traguardo.

Nella terza prova del Nurburgring, Thed Björk (Hyundai) si è rilanciato nella lotta per il tirolo resistendo nel finale agli attacchi di Frédéric Vervisch mentre Yvan Muller (Hyundai) riusciva a conquistare il terzo posto che, con la vittoria in gara 1 ed il quarto posto nella seconda, gli consente di salire a al comando della classifica piloti con 137 davanti a Tarquini, fermo a 118 dopo un weekend a zero punti, e Thed Björk che si porta a 112 punti.(Thomas Witzke)

ORDINE DI ARRIVO GARA 3:

1.Thed Björk (Hyundai i30) - Muller - 3 giri in 27’05”756
2.
Frédéric Vervisch (Audi RS3) - Comtoyou - 0”793
3. Yvan Muller (Hyundai i30) - Muller - 8”947
4. Benjamin Lessennes (Honda Civic) - Boutsen Ginion - 13”088
5. Nathanaël Berthon (Audi RS3) - Comtoyou - 15”900
6. Pepe Oriola (Cupra TCR) - Campos - 18”077
7. Jean-Karl Vernay (Audi RS3) - Leopard - 18”858
8. Mehdi Bennani (Volkswagen Golf GTI) - Loeb - 19”548
9. Esteban Guerrieri (Honda Civic) - Munnich - 20”472
1o. Tom Coronel (Honda Civic) - Boutsen Ginion - 24”614
11. Aurélien Panis (Audi RS3) - Comtoyou - 25”054
12. Mato Homola (Peugeot 308) - DG Sport - 28”639
13. Denis Dupont (Audi RS3) - Comtoyou - 30”123
14. Gordon Shedden (Audi RS3) - Leopard - 30”584
15. Fabrizio Giovanardi (Alfa Romeo Giulietta) - Mulsanne - 31”004
16. James Thompson (Honda Civic) - Munnich - 33”162
17. Aurélien Comte (Peugeot 308) - DG Sport - 33”476
18.
Norbert Nagy (Cupra TCR) - Zengo - 36”231
19. Kris Richard (Honda Civic) - KCMG - 36”453
20. John Filippi (Cupra TCR) - Campos - 1’14”658

Classifica campionato
1.Muller 137 punti; 2.Tarquini 118; 3.Bjork 112; 4.Michelisz 102; 5.Ehrlacher 91; 6.Huff 82; 7.Guerrieri e Vernay 74; 9. Oriola 50; 10.Bennani 44.

ORDINE DI ARRIVO GARA 2:

1, Esteban Guerrieri (Honda Civic) - Munnich - 3 giri in 27’09”556
2. Pepe Oriola (Cupra TCR) - Campos - 1”288
3. Frédéric Vervisch (Audi RS3) - Comtoyou - 1”288
4. Yvan Muller (Hyundai i30) - Muller - 1”288
5. Norbert Michelisz (Hyundai i30) - BRC - 1”288
6. Yann Ehrlacher (Honda Civic) - Munnich - 34”286
7. Jean-Karl Vernay (Audi RS3) - Leopard - 8”112
8. Gordon Shedden (Audi RS3) - Leopard - 13”468
9. Nathanaël Berthon (Audi RS3) - Comtoyou - 35”420
10. Tom Coronel (Honda Civic) - Boutsen Ginion - 18”573
11. Mehdi Bennani (Volkswagen Golf GTI) - Loeb - 23”367
12. Denis Dupont (Audi RS3) - Comtoyou - 25”367
13. Aurélien Panis (Audi RS3) - Comtoyou - 19”343
14. Aurélien Comte (Peugeot 308) - DG Sport - 33”750
15. Mato Homola (Peugeot 308) - DG Sport - 26”205
16. Gianni Morbidelli (Alfa Romeo Giulietta) - Mulsanne - 1 giro
17. Kris Richard (Honda Civic) - KCMG - 32”728
18. Norbert Nagy (Cupra TCR) - Zengo - 51”677
19. James Thompson (Honda Civic) - Munnich - 52”428

ORDINE DI ARRIVO GARA 1:

1.Yvan Muller (Hyundai i30) - Muller - 3 giri in 27’08”779
2. Thed Björk (Hyundai i30) - Muller - 0”
331
3. Rob Huff (Volkswagen Golf GTI) - Loeb - 0”853
4. Norbert Michelisz (Hyundai i30) - BRC - 1”288
5. Jean-Karl Vernay (Audi RS3) - Leopard - 8”112
6. René Rast (Audi RS3) - Leopard - 8”581
7. Gordon Shedden (Audi RS3) - Leopard - 13”468
8. Pepe Oriola (Cupra TCR) - Campos - 18”134
9. Tom Coronel (Honda Civic) - Boutsen Ginion - 18”573
10. Benjamin Lessennes (Honda Civic) - Boutsen Ginion - 18”672
11. Aurélien Panis (Audi RS3) - Comtoyou - 19”343
12. Denis Dupont (Audi RS3) - Comtoyou - 25”367
13. Mehdi Bennani (Volkswagen Golf GTI) - Loeb - 23”367
14. Mato Homola (Peugeot 308) - DG Sport - 26”205
15. Fabrizio Giovanardi (Alfa Romeo Giulietta) - Mulsanne - 31”087
16. John Filippi (Cupra TCR) - Campos - 31”916
17. Kris Richard (Honda Civic) - KCMG - 32”728
18. Aurélien Comte (Peugeot 308) - DG Sport - 33”750
19. Yann Ehrlacher (Honda Civic) - Munnich - 34”286
20. Nathanaël Berthon (Audi RS3) - Comtoyou - 35”420
21. Norbert Nagy (Cupra TCR) - Zengo - 51”677
22. James Thompson (Honda Civic) - Munnich - 52”428