22/06/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

E’ LUIGI FERRARA ( ALFA ROMEO GIULIETTA) IL VINCITORE DELLA PRIMA GARA TCR ITALY

 

Imola. Luigi Ferrara e l’Alfa Romeo Giulietta di V-Action inaugurano la nuova stagione di gare di TCR Italy con la vittoria di gara 1 della tappa inaugurale in corso nell’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.Una vittoria che matura al termine di una sequenza di colpi di scena, il primo dei quali già allo start dove il campione in carica Nicola Baldan stalla allo start sulla sua Hyundai e viene risucchiato da tutto il gruppo. Il poleman Eric Scalvini, sull’altra i30 N in questo caso di BRC, si ritrova così senza il suo storico rivale in scia, ma con il barese già Campione Italiano Formula 3 che resta incollato al battistrada.

Il duello per la vittoria ha il suo epilogo alla metà gara quando il giovane bresciano rallenta per un problema all’acceleratore e lascia così sfilare Ferrara per il primo successo anche di casa Alfa Romeo.

La bagarre, però, è in tutto il gruppo e viene interrotta solo dall’inevitabile ingresso della Safety Car, prima per rimuovere la Honda di Margelli e la Leon dell’austriaco Gross e poi per il medesimo intervento sulla Leon di Alessandro Thellung vittima nel contatto con Cosimo Papi nella lotta per il quarto posto tra le DSG.

Ad emergere dopo un’ottima partenza ed un sorpasso all’ultimo passaggio alle Rivazza con Plamen Kralev, che resta insabbiato con la sua Audi, è Enrico Bettera che solo al fotofinish perde il secondo posto su Salvatore Tavano che, al rientro in pista sulla nuova Cupra TCR, riesce a superare per minimo scarto l’Audi di Pit Lane.

Dopo la penalizzazione inflitta a Federico Paolino, quarto al traguardo sulla seconda Hyundai di BRC, ma poi retrocesso per la procedura seguita in regime di Safety Car, la posizione al ridosso del podio arriva nelle mani del Josè Rodrigues sulla prima delle Honda di Target Competition e davanti ad Andrea Larini, autore di un weekend in crescita sulla Cupra TCR di Pit Lane.

Subito convincente sulla prima Civic di MM Motorsport, Lorenzo Nicoli è sesto assoluto davanti a Jürgen Schmarl, sulla seconda Honda di Target Competition ed a Giovanni Altoè che così conquista la vittoria per il Trofeo Nazionale DSG dopo un duello con Max Gagliano che poi è terzo di categoria alle spalle di Francesco Savoia all’esordio tricolore sulla Leon di Gretaracing. Il pilota pugliese, nono assoluto, precede sul traguardo Max Mugelli, sulla Honda di MM Motorsport e Baldan che però, come Paolino, Scalvini, Papi e Argenti nel dopogara sono penalizzata per la procedura seguita in regime di Safety Car. (Rob.Cas.)