17/12/2017
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

IL NEO CAMPIONE NICOLA BALDAN CHIUDE CON UNA VITTORIA IL TCR ITALIA

 

 

Monza. La prima gara, della settima ed ultima tappa, è stata segnata  dalla supremazia del giovanissimo pilota del Target Competition,e ha  consegnato  la corona tricolore al veneto di Pit Lane Competizioni ed il titolo Costruttori al marchio spagnolo. Sul podio del Gran Premio d'Italia di Formula Uno anche Stefano Comini con la Subaru Impreza di Top Run. Quinto Eric Scalvini (Honda) così vicecampione.

Il verdetto che vale il titolo tricolore per il TCR Italy arriva già alla prima gara del weekend in corso a Monza per la settima ed ultima tappa stagionale. Al termine di una gara condotta dalla pole position e fino alla bandiera a scacchi da Giacomo Altoè e dalla Audi RS3 Lms di Target Competition, è Nicola Baldan a conquistare la corona tricolore grazie al secondo posto al volante della Leon di Pit Lane Competizioni e con il suo contendente, Eric Scalvini, quinto al traguardo sulla Honda Civic di MM Motorsport.

Secondo in pista alle spalle del giovanissimo vincitore Altoè, ma terzo sulla base delle penalizzazioni inflitte per taglio di chicane, Stefano Comini regala il primo podio stagionale alla Subaru Impreza di Top Run.

Alle sue spalle Jordi Genè, al volante della Leon di Seat Motorsport Italia e sempre in lotta con Kevin Giacon, sulla Opel Astra di Tecnodom Sport con la quale si classifica sesto dopo la penalità per taglio di chicane e Max Mugelli, settimo al traguardo sulla Audi RS3 Lms di Pit Lane Competizioni e così sempre in lotta con il veneto del Team Piloti Forlivesi per la terza posizione nella classifica di Campionato.

Completano la Top-10 di una gara avviata con 3 giri in regime di Safety Car per le condizioni di pista umida, Davide Nardilli, sulla seconda Civic di MM Motorsport, Massimiliano Gagliano, sulla Volkswagen Golf GTI della Pit Lane Competizioni e Cosimo Barberini che si aggiudica nei colori NOS Racing Ermete il duello tra Leon in versione Dsg precedendo Alessandro Thellung per la BF Motorsport.

Vincenzo Montalbano è invece 11esimo sull’altra Seat del team di Imerio Brigliadori davanti alle Peugeot 308 del Trofeo Nazionale TCT con Raimondo Rici, Paolo Pirovano e Marco della Monica. Sfortunata la gara delle due Alfa Romeo Giulietta schierate dalla V-Action. Tommaso Mosca, già costretto a schierarsi ultimo per i problemi nel primo turno di qualifica, subisce il cedimento di raccordo carburante in griglia e deve partire con un giro di distacco per i lavori di ripristino. Luigi Ferrara invece è costretto al ritiro per il cedimento di un semiasse quando era saldamente in terza posizione alle spalle di Altoè e Comini.

Nicola Baldan saluta la stagione dal gradino più alto del podio davanti a Giacomo Altoè (Audi), primo sul traguardo, ma penalizzato di 5 secondi per il sorpasso alla partenza oltre le linee di rettilineo. Al termine di una bagarre incandescente Max Mugelli (Audi) è terzo al traguardo, Kevin Giacon (Opel) conquista il podio di Campionato con il quinto posto di TCR. Ottavo il vicecampione Eric Scalvini (Honda) attardato anche dalle scintille dei primi metri. Nel Trofeo Nazionale TCT vittoria di Emiliano Perucca Orfei (Peugeot).

 LA CRONACA DI GARA 2

Nelle affascinanti atmosfere, quasi notturne di gara 2, la partenza vede Altoè scattare velocissimo dalla quarta piazza e portarsi al comando su Comini. Alle loro spalle sono però subito scintille. Barberini entra in contatto con la Golf di Gagliano che si intraversa nel gruppo per poi impattare nella Giulietta di Ferrara che si ferma con una ruota staccata. L’episodio costringe all’ingresso della Safety Car, mentre Barberini e Scalvini devono rientrare ai box per un intervento alle ruote.

La vettura della direzione gara allinea il gruppo con in testa Comini, che prima della fase di neutralizzazione era riuscito a superare Altoè, ma alla ripartenza l’Audi si riporta al comando alla prima staccata davanti a Comini, Baldan, Mugelli, Gené, Nardilli, Giacon, Thellung e Notarnicola, nono e primo tra le 308 TCT. In testa è comunque duello ed al quarto giro Comini riguadagna il primato, mentre alla tornata seguente Genè riesce ad avere la meglio su Mugelli per il quarto posto.

 Il toscano, però, non ci sta ed al sesto giro risale in quarta posizione. Nel frattempo sui monitor arriva la segnalazione di 5 secondi di penalizzazione da applicare nel dopo gara ad Altoè per la manovra di partenza oltre i limiti di pista del rettilineo. Le foglie cadute sulla pista costringono prima Giacon e poi Genè al rientro ai box per liberare il radiatore, con il risultato che Nardilli sale in quinta posizione davanti a Giuseppe Montalbano, mentre si lotta fianco a fianco per il settimo posto tra le Peugeot di Notarnicola e Perucca Orfei. Intanto alla decima staccata sulla prima variante Altoè affianca Comini per poi tagliare sulle vie di fuga, ma i due si scambiano le posizioni fino alla Parabolica dove la Subaru accusa un cedimento alla anteriore destra e deve fermarsi ai box.

Nel frattempo Thellung e Gené escono di scena per un’incursione decisa dello spagnolo alla Ascari e la gara vede così Altoè davanti a Baldan per 3”, Mugelli a 9 ed a seguire Nardilli, Montalbano, poi costretto a fermarsi per il cedimento di una gomma, mentre Perucca Orfei guadagna la prima posizione di TCT davanti a Notarnicola. Giacon, settimo al traguardo e quinto di TCR, conquista il terzo gradino del podio di Campionato.(Roby Castello)

 TCR ITALY CAMPIONATO ITALIANO

PILOTI

1) Baldan Nicola (Seat Leon TCR Pit Lane Competizioni), 193; 2) Scalvini Eric (Honda Civic TCR MM Motorsport), 156; 3) Giacon Kevin (Opel Astra TCR Tecnodom Sport), 100; 4) Mugelli Max (Audi RS3 LMS TCR it Lane Competizioni), 85; 5) Kralev Plamen (Audi RS3 LMS TCR Kraf Racing), 63; 6) Gagliano Massimiliano (Volkswagen Golf GTI TCR Pit Lane Competizioni), 61; 7) Giacon Jonathan (Opel/Honda Astra/Civic TCR Tecnodom Sport), 58; 8) Montalbano Vincenzo (Seat Leon TCR BF Motorsport), 39; 9) Montalbano Giuseppe (Seat Leon TCR BF Motorsport), 39; 10) Thellung Alessandro (Seat Leon Dsg TCR BF Motorsport), 36; 11) Argenti Andrea (Seat Leon Dsg TCR South Italy Racing Team), 31; 12) Nardilli Davide (Honda Civic TCR MM Motorsport), 30; 13) Altoè Giacomo (Alfa Romeo/Audi Giulietta/RS3 Lms TCR V-Action/Target Competition), 29; 14) Comini Stefano (Subaru Impreza WRX Sti TCR Top Run), 21; 15) Bergonzini Matteo (Seat Leon Dsg TCR BF Motorsport), 19; 16) Cappellari Daniele (Seat Leon Dsg TCR CRC), 17; 17) Reicher Simon (Audi RS3 LMS TCR 0), 16; 18) Barberini Cosimo (Seat Leon Dsg TCR NOS Racing Ermete), 13; 19) Bettera Enrico (Audi RS3 LMS Dsg TCR Pit Lane Competizioni), 12; 20) Crocker Finaly (Honda Civic TCR VTR), 12; 21) Piccin Samuele (Honda Civic TCR MM Motorsport), 11; 22) Giovanardi Fabrizio (Seat Leon Dsg TCR BF Motorsport), 11; 23) Chini Massimiliano (Seat Leon Dsg TCR NOS Racing Ermete), 10; 24) Tedeschi Felice (Honda Civic TCR MM Motorsport), 9; 25) Darbom Joakim (Alfa Romeo Giulietta TCR V-Action), 9; 26) Gené Jordi (Seat Leon TCR Seat Motorsport Italia), 8; 27) Zin Nicolò (Seat Leon TCR Team Piloti Forlivesi), 7; 28) Gabbiani Gian Maria (Honda Civic TCR MM Motorsport), 7; 29) Mosca Andrea (Honda Civic TCR MM Motorsport), 7; 30) Viberti Alberto (Honda Civic TCR MM Motorsport), 5; 31) Verrocchio Daniele (Seat Leon Dsg TCR BF Motorsport), 4; 32) Giacon Domiziano (Seat Leon TCR Tecnodom Sport), 3; 33) Bolzoni Silvano (Seat Leon TCR Tecnodom Sport), 3; 34) Campani Alex (Seat Leon Dsg TCR NOS Racing Ermete), 2; 35) Nataloni Nello (Seat Leon Dsg TCR NOS Racing Ermete), 1.

 TCR ITALY CAMPIONATO ITALIANO

COSTRUTTORI

 1) Seat (Leon), 190; 2) Honda (Civic), 176; 3) Audi (RS3 LMS), 130; 4) Opel (Astra), 129; 5) Volkswagen (Golf GTI), 61; 6) Subaru (Impreza), 20; 7) Alfa Romeo (Giulietta), 14

 TROFEO NAZIONALE TCT

 1) Ricci Raimondo (Peugeot 308 Racing Cup TCT Sport&Comunicazione by Autostar), 210; 2) Bernazzani Adriano (Peugeot 308 Racing Cup TCT Sport&Comunicazione by Autostar), 110; 3) Arduini Massimo (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 89; 4) Notarnicola Pasquale (Peugeot 308 Racing Cup TCT Sport&Comunicazione by Autostar), 60; 5) Neri Francesco (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 32; 5) Lopes Giovanni (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 32; 7) Stassano Andrea (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 30; 9) Pascali Marco (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 27; 10) Vai Alessandro (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 27; 11) Accorsi Stefano (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 27; 12) Pennica Dario (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 24; 13) Brambilla Andrea (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 24; 14) Farina Andrea (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 24; 15) Mauriello Gianluca (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 24; 16) Sabbatini Alberto (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 15; 17) Perucca Orfei Emiliano (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 15; 18) Pirovano Paolo (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 15; 19) Della Monica Marco (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 12; 20) Mancini Giovanni (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 12; 15) Mosca Andrea (Alfa Romeo Giulietta QV TCT AR Motorsport), 8.