23/04/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

NEL TCR ITALIA SUCCESSO DI GIACON (OPEL) E BALDAN (SEAT) TORNA AL COMANDO

 

Vallelunga, In gara 1 Kevin Giacon (Opel) si impone al termine di una bagarre appassionante nel sesto round del TCR Italy. Il veneto di Tecnodom Sport Team Piloti Forlivesi riesce a spuntarla sul sorprendente Davide Nardilli (Honda Civic MM Motorsport), a lungo in testa e Nicola Baldan (Seat Leon Pit Lane) che ritorna in vetta al Campionato Italiano con dieci lunghezze di vantaggio su Eric Scalvini (Honda MM Motorsport), classificato nono dopo la penalizzazione per un contatto di gara quando era riuscito a rimontare quinto.

LA CRONACA

Allo start è Nardilli a farsi subito largo con Baldan che ancora non riesce nella partenza perfetta e si accoda secondo, mentre Mugelli segue terzo prima di dover cedere a Giacon. Nelle retrovie Scalvini prova ad innescare subito la rimonta, ma entra in contatto con Thellung che finisce in testacoda perdendo la sesta posizione. Il primo giro, subito pieno di emozioni, si chiude con Nardilli al comando su Baldan, Giacon, Mugelli, Carlotta Fedeli, Viberti, Vincenzo Montalbano, Gagliano, Scalvini, Baroni e Thellung poco dopo costretto a rientrare ai box.

Il gruppo di testa resta tutto compatto con Baldan che prova ripetutamente l’attacco su Nardilli, ma deve anche difendersi da Giacon. Si lotta anche a centro classifica con Montalbano che prova l’attacco al sesto posto di Viberti, mentre alle sue spalle seguono Gagliano e Scalvini ai ferri corti. Al quinto passaggio alla Esse Giacon riesce nel sorpasso su Baldan e regalando anche un po' di respiro a Nardilli che può gestire qualche metro di vantaggio. Scalvini riesce ad avere la meglio su Gagliano per l’ottava posizione e prova a recuperare su Montalbano e Viberti senza poter trovare lo spazio necessario.

Tutto il gruppo resta sempre in minimo distacco e le prime nove posizioni sono una lunga fila, tutta in meno di dieci secondi. Al 12esimo giro, Giacon rompe gli indugi ed infila di forza Nardilli alla Roma, poi costretto a cedere anche a Baldan. Il giovane pilota pugliese però non ci sta ed alla tornata seguente prova a riprendere la posizione, ma il pilota veneto è determinato e riguadagna il secondo posto. Intanto la bagarre per il podio rimescola le posizioni con la Fedeli che riesce a superare Mugelli per il quarto posto.

Il pilota toscano prova la risposta di forza, ma la compagna di colori non demorde fino al 15esimo passaggio alla Roma dove Mugelli riprende la posizione. Ad approfittarne è Scalvini che in furiosa rimonta supera la Audi rossa di Pit Lane ed è quinto anche se consapevole di dover scontare 10 secondi di penalizzazione per il contatto iniziale su Thellung. Il finale continua a ritmo serratissimo e solo la bandiera a scacchi mette fine alle ostilità con Giacon che firma la sua seconda vittoria stagionale davanti a Nardilli, Baldan, Mugelli e Scalvini che però retrocede nono alle spalle di Viberti, Fedeli, Montalbano e Gagliano.

L’appuntamento in pista è per domenica con il via a gara 2 alle 14.45, sempre sulla distanza di 25 minuti + 1 giro.(P.F.)