18/01/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

TCS: IN GARA 2 NICOLO’ LIANA E’ IL RE DELLA PIOGGIA, ALTOE’ SI RILANCIA PER IL TITOLO

 

Imola. Nicolò Liana.giovanissimo pilota veneto, non ancora 19enne, resta in lotta per il podio nelle prime battute e sale in cattedra nel secondo stint davanti a Giovanni Altoè che si rilancia nella lotta al titolo guadagnando il secondo posto all'ultimo giro su Nicola Sciaguato al primo podio. Nono il capoclassifica tricolore Matteo Zucchi.

 La cronaca della gara

Con la pista invasa dalla pioggia la gara viene ridotta a 30 minuti + 1 giro ed avviata in regime di Safety Car. Il primo stint è di fatto solo un giro di lancio prima delle soste obbligatorie che si avviano quando Matteo Zucchi è in testa davanti a Sandro Pelatti, Nicolò Liana, Giovanni Altoè, Paolo Palanti, Alessandra Brena, Jimmy Ghione, Franco Gnutti, Nicola Sciaguato ed Alberto Rodio a chiudere la Top-10.

Con gli handicap tempo di 25 secondi a Zucchi e di 15 a Pelatti ed Altoè, la fase di neutralizzazione restituisce una nuova classifica dove Liana si invola in testa davanti a Rodio, Sciaguato, Altoè e poi Pelatti e Zucchi. Alle spalle del duo di testa è bagarre per il terzo gradino del podio con Altoè che non si risparmia nei tentativi di attacco su Sciaguato. Ma l’epilogo arriva ad uno spettacolare ultimo giro innescato dalla Safety Car che aveva fatto il suo ingresso per l’uscita di Ghione al nono giro.

Al via libera infatti, Liana conserva il primato con grande autorità, mentre alle sue spalle gli inseguitori sono ai ferri corti. A spuntarla è Altoè che, complice un errore all’ultimo passaggio sulle Acque Minerali per Sciaguato, non ci pensa due volte e firma così un preziosissimo secondo posto per la lotta al titolo e con Rodio, invece, che deve accontentarsi del quarto posto.

Alle loro spalle Pelatti ed uno strepitoso Tramontozzi, sesto sulla debuttante Mini Clubman. Alle sue spalle sul traguardo è Zucchi, ma una penalizzazione di 25 secondi per le scintille in gara lo costringe al nono posto ed a guadagnare solo due punti, utili comunque a conservare la leadership tricolore con 21 lunghezze su Altoè, l’unico suo avversario ancora in condizioni di lottare per il titolo all’ultimo round di Monza il 22 ottobre. (L.C.)

CAMPIONATO ITALIANO TURISMO TCS:

 1) Zucchi Matteo, 125; 2) Altoè Giovanni, 104; 3) Pelatti Sandro, 78; 4) Brena Alessandra, 73; 5) Palanti Paolo, 57; 6) Liana Nicolò, 56; 7) Rodio Alberto, 42; 8) Altoè Giacomo, 40; 9) Vescovi Alberto, 39; 10) Torresani Alessandra, 37; 11) Sciaguato Guido, 30; 12) Casillo Carlo, 22; 13) Sciaguato Nicola, 22; 14) Cherevan Vladimir, 17; 15) Samsonov Igor, 17;