21/06/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

PORSCHE CARRERA CUP: LA PRIMA VOLTA DEL ROOKIE DIEGO BERTONELLI

Monza. Gara 1 piena di colpi di scena quella che ha caratterizzato il sabato del terzo round 2018 della Carrera Cup Italia all'autodromo di Monza e che ha consegnato a Diego Bertonelli il primo successo personale nella serie di Porsche Italia. Alla prima stagione sulla 911 GT3 Cup, il 20enne pilota toscano di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna ha vinto dopo due periodi di safety car e grandi duelli finali con Tommaso Mosca (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) e il compagno di squadra Gianmarco Quaresmini (Centro Porsche Brescia).

Domenica 3 giugno gara 2 concluderà l'intenso fine settimana del monomarca tricolore con il via alle 11.10 e sempre sulla distanza di 28 minuti + 1 giro.

Dal quarto posto in cui si trovava, Bertonelli ha preso il comando della gara alla ripartenza dalla prima safety car, impiegata intorno a metà corsa per un testacoda occorso ad Alessandro Satta, rimasto fermo tra cordolo e ghiaia alla seconda curva di Lesmo. Una carambola tra loro alla frenata della Prima Variante, infatti, ha messo fuori dai giochi Alessio Rovera (che era in testa dalla pole position per Tsunami RT – Centro Porsche Padova), Simone Iaquinta (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) ed Enrico Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina), ovvero i tre che fino a quel momento avevano fatto da battistrada della corsa, a quel punto di nuovo neutralizzata fino ai due spettacolari giri finali.

Mosca ha invece guadagnato la piazza d'onore in rimonta dopo un'esitazione in partenza, quando dalla prima fila era sfilato solo settimo al primo giro. Il 18enne rookie bresciano ha recuperato e poi, nel duello per il secondo posto, è stato autore di uno spettacolare sorpasso alla Variante della Roggia su Quaresmini, che a sua volta ha poi concluso terzo guadagnando il secondo podio stagionale. Nella mischia c'era anche Sergio Campana (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano), che però è stato penalizzato di 10 secondi per una manovra che aveva portato fuoripista lo stesso Mosca.

Ai piedi del podio ha concluso quarto Luca Segù (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) dopo una rimonta dalla 13^ posizione iniziale. Anche il 18enne rookie comasco è uno degli under 26 selezionati per lo Scholarship Programme, il programma di coaching di Porsche Italia che in gara ha così portato quattro piloti nelle prime quattro posizioni. La top-5 era stata completata da Giovanni Berton, ma il pilota veneto è stato escluso dalla classifica finale per un'irregolarità tecnica e così nel dopo gara in quinta posizione è salito Ronnie Valori, al rientro nel monomarca tricolore e all'esordio 2018 per Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova.

Classificato sesto assoluto, Bashar Mardini ha vinto la graduatoria della Michelin Cup. Il canadese di GDL Racing ha così allungato nella classifica della categoria, precedendo sul podio di gara 1 Luca Pastorelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) e Alex De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova), ma soprattutto per effetto della griglia invertita Mardini partirà in pole position in gara 2.

Nella Silver Cup si è invece confermato Daniele Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport), che è così balzato in testa alla classifica della categoria che impiega le 991 GT3 Cup gen.I. Il pilota brianzolo ha preceduto sul podio Stefano Stefanelli, protagonista con la vettura di Shade Motorsport, e il pilota-giornalista Maurizio Spinali, che a Monza è al volante della Guest Car, ovvero la numero 70 con livrea dedicata all'anniversario che la Porsche festeggia proprio quest'anno.

Diego Bertonelli : “Contento per la vittoria e fortunato, ma è importante farsi trovare nel posto giusto al momento giusto. Ringrazio il team Dinamic Motorsport perché comunque vedevo che in gara avevo un buon passo. Quando ho visto la prima safety car mi sono detto che ce la potevo fare e poi alla ripartenza la carambola fra i primi tre mi ha favorito. Alla fine poi ho dovuto difendermi e l'ho fatto come meglio ho potuto riuscendo a ottenere una vittoria molto importante”.(Pa.Lelli.)

La classifica di gara 1- 14 GIRI:

1. Bertonelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) in 30'15”638

Mosca (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 0”802;

3. Quaresmini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) a 1”025

4. Segù (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 2”186

5.Ronnie Valori (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) a 3”786

6. Mardini (GDL Racing) a 5”304

7. Pastorelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 6”052

8. De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 6”165

9. Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 7”437

10.Mercatali (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Firenze) a 10”268

11. Campana (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 10”317

12. Reggiani (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) a 10”375

13. Cassarà (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 11”127

14. Riccardo Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport) a 11”186

15. Daniele Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 11”640

16. Stefanelli (Shade Motorsport) a 13”233

17. Spinali (Guest Car) a 19”089

19. Biolghini (Ghinzani Arco Motorsport) a 19”793.