17/07/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

CARRERA CUP ITALIA: NELLA PROVA GENERALE BRILLA FULGENZI. ECCO L’EDIZIONE 2018

 

Imola. La Carrera Cup Italia e la 911 GT3 Cup corrono veloci nella sessione collettiva di shake down disputata a Imola sull'Autodromo Enzo e Dino Ferrari: ben nove piloti dei trenta scesi in pista sul tracciato del Santerno hanno battuto il miglior giro del 2017. Con il tempo di 1'43”322 Enrico Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport) ha abbassato il precedente limite (1'44”323) di un secondo, confermando le potenzialità che l'ultima evoluzione delle 911 GT3 Cup da quest'anno impegnate nel monomarca di Porsche Italia aveva già messo in mostra nel precedente shakedown di fine marzo a Misano.

A Imola il pilota brianzolo ha preceduto, distaccati rispettivamente di appena uno e due decimi, i compagni di squadra Sergio Campana e Riccardo Cazzaniga, autore del miglior tempo nella sessione mattutina. Nei primi cinque si sono inseriti nel pomeriggio, in parte disturbato da una leggera pioggia, Milos Pavlovic, presente per coadiuvare il lavoro del team Bonaldi Motorsport, e Gianmarco Quaresmini con la prima vettura del team Dinamic Motorsport.

Inseguono con lo stesso tempo al millesimo due portacolori di Tsunami RT: il 19enne rookie Tommaso Mosca e il campione in carica Alessio Rovera. Top-ten completata da Simone Iaquinta (Ombra Racing), un altro giovane rookie come Luca Segù e Simone Pellegrinelli, mentre , con il 12esimo tempo assoluto, Bashar Mardini (GDL Racing) è stato il più veloce fra i piloti gentlemen della Michelin Cup.

Il lavoro di evoluzione svolto sulla 911 GT3 Cup di ultima generazione (modello 991 Gen. 2) ha portato a un'elevata crescita delle prestazioni. In particolare il motore 6 cilindri boxer, che ora è un 4 litri rispetto ai 3,8 della precedente, vanta maggiore coppia e 25 cavalli in più di potenza, raggiungendo quota 485 e garantendo molta più velocità in accelerazione soprattutto in uscita dalle curve lente. E' stato inoltre apportato un aggiornamento aerodinamico piuttosto importante che trae vantaggi dal paraurti anteriore, decisamente più efficiente e strettamente derivato dal modello di serie con un disegno che garantisce più downforce per un grip migliorato anche in fase di inserimento curva.

L'evoluzione è stata completata con delle novità sulla scocca in termini di irrigidimento e da ulteriori piccoli dettagli, poco visibili ma in grado di ottimizzare la vettura nel complesso, che nella Carrera Cup Italia adotta anche un nuovo sistema ABS.

Valentina Albanese, responsabile Motorsport di Porsche Italia, ha commentato soddisfatta i riscontri dello shakedown collettivo che il monomarca ha vissuto a Imola: “Una giornata davvero positiva innanzitutto perché l'adesione alla Carrera Cup Italia è in netta crescita, tanto che oltre alle nuove 911 GT3 Cup stiamo riempiendo anche la griglia della Silver Cup, che schiera il modello precedente. Nei riscontri cronometrici la vettura 2018 si è rivelata competitiva e ha confermato anche la bontà della scelta di confermare l'adozione dell'ABS. Positivo anche il dato relativo ai nuovi team perché in pratica sono raddoppiati e solo attraverso l'aumento del numero delle squadre si può poi crescere in termini di piloti in griglia di partenza”.

A Imola sono scesi in pista trenta piloti su 22 vetture, 17 delle quali nuove, in rappresentanza di dieci team.

Il format 2018

La Carrera Cup Italia 2018 è ora pronta a debuttare dal 27 al 29 aprile sempre a Imola per il primo dei sette round in calendario. Gli appuntamenti, che prevedono due gare sulla distanza di 28 minuti + 1 giro, si aprono al venerdì con un'ora di prove libere. Al sabato si disputa una sessione di prove di qualificazione dal format spettacolare: PQ1 di 30 minuti con tutti i partecipanti in pista, 5 minuti di pausa e PQ2 di 10 minuti che vedrà i dieci piloti più veloci nella prima qualifica contendersi la pole position di gara 1, che scatterà sempre sabato nel pomeriggio.

Alla domenica la griglia di partenza di gara 2 sarà invece determinata in base all'ordine di arrivo di gara 1 con le prime sei posizioni invertite.

Per la classifica di campionato saranno validi tutti i risultati ottenuti nei 7 doppi appuntamenti in calendario. In ogni gara prenderanno punti i primi 10 secondo lo schema 20 punti al primo e poi 15-12-10-8-6-4-3-2-1 in gara 1 e 16 punti al primo e poi 12-10-8-6-5-4-3-2-1 in gara 2. La pole della sola gara 1 assegna ulteriori 2 punti, mentre 1 punto andrà al pilota autore del giro più veloce in entrambe le gare.

Nella Michelin Cup, la categoria riservata ai gentlemen drivers, i punti saranno assegnati ai primi sei: 10-8-6-4-2-1 sia in gara 1 sia in gara 2.

La nuova Silver Cup

Il format dei punteggi per i primi sei previsto per la Michelin Cup si applica anche alla Silver Cup. L'unica differenza è che per la nuova categoria istituita da Porsche Italia ai fini della classifica finale sarà ritenuto valido un solo risultato per ogni weekend di gara per ciascun pilota iscritto. La Silver Cup comprende la speciale classifica riservata alle 911 GT3 Cup modello 991 Gen. 1 (ovvero quelle utilizzate nel monomarca fino alla scorsa stagione). Su ogni vettura potrà concorrere alla categoria sia un pilota sia una coppia di piloti (che in quest'ultimo caso si “divideranno” il weekend disputando una gara ciascuno). Nel caso di piloti gentlemen potranno fare richiesta di ammissione anche alla Michelin Cup.

Scholarship Programme

Confermato nella Carrera Cup Italia anche lo Scholarship Programme, lo speciale programma di coaching riservato ai giovani piloti under 26 con la finalità di supportarne la crescita sportiva e professionale nel motorsport. Una grande opportunità di formazione che riguarderà un minimo di 3 piloti selezionati da Porsche Italia che saranno seguiti da un pool di specialisti in numerose attività diversificate per tutta la stagione. In palio c'è la possibilità di partecipare all’International Shoot Out Scholarship Programme di fine stagione.

Calendario Carrera Cup Italia 2018: 27-29 aprile Imola; 11-13 maggio Le Castellet (Francia); 1-3 giugno Monza; 15-17 giugno Misano Adriatico; 13-15 luglio Mugello; 7-9 settembre Vallelunga; 5-7 ottobre Imola (Porsche Festival).

Questi i tempi dello shakedown di Imola:

1. Enrico Fulgenzi Ghinzani Arco Motorsport 1'43”322

2. Sergio Campana Ghinzani Arco Motorsport +0"173

3. Daniele Cazzaniga Ghinzani Arco Motorsport +0"244

4. Milos Pavlovic Bonaldi Motorsport +0"252

5. Gianmarco Quaresmini Dinamic Motorsport +0"285

6. Tommaso Mosca Tsunami RT +0"450

6. Alessio Rovera Tsunami RT +0"450

8. Simone Iaquinta Ombra Racing +0"642

9. Luca Segù Ghinzani Arco Motorsport +0"821

10. Simone Pellegrinelli Bonaldi Motorsport +1"070

11. Diego Bertonelli Dinamic Motorsport +1"123

12. Bashar Mardini GDL Racing +1"286

13. Marco Cassarà Ombra Racing +1"483

14. Alex De Giacomi Tsunami RT +1”487

15. Giovanni Berton AB Racing +1"557

16. Luca Pastorelli Dinamic Motorsport +1"913

17. Nicola Pastorelli Dinamic Motorsport +1"950

18. Riccardo Cazzaniga Ghinzani Arco Motorsport +2"045

19. Andrii Kruglyk Tsunami RT +2"573

20. Stefano Stefanelli Shade Motorsport +4"070

21. Vincenzo Montalbano Ghinzani Arco Motorsport +4"207

22. Luca Lorenzini Shade Motorsport +4"310

23. Fabio Nalucci Shade Motorsport 5”416

24. Nicola Michelon Shade Motorsport +5"558

25. Carlo Scarpellini Ghinzani – Biolghini +7"179

26. GUEST CAR +7"312

27. Pablo Biolghini Ghinzani – Biolghini +7"633

28. Valerio Presezzi AMAG First +8"434

29. Adriano Pan AMAG First +8"611

30. Federico Reggiani Dinamic Motorsport +14"336