21/01/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

ESAME DI LAUREA PER I CAMPIONI CONTINENTALI DEL LAMBORGHINI SUPER TROFEO

 

 

Imola.  Il sesto e ultimo appuntamento delle tre serie continentali 2017 del Lamborghini Super Trofeo, ha assegnato tutti i titoli ancora in palio. Sul circuito di Imola, che da domani ospiterà anche la quinta edizione della World Final Lamborghini, a laurearsi campione europeo della PRO è stato il binomio del team Antonelli Motorsport formato da Loris Spinelli e Mikaël Grenier, che hanno concluso la stagione mettendo a segno la loro sesta vittoria, dopo che in Gara 1 a conquistare la prima affermazione erano stati Raphael Abbate e Yuki Nemoto (VS Racing).

Nel Lamborghini Super Trofeo Nord America a conquistare il successo nella stessa classe sono stati invece Riccardo Agostini e lo statunitense Trent Hindman, dominatori di entrambe le gare con la vettura della Prestige Performance. Doppio successo nella serie Asia per Kei Cozzolino e Afiq Yazid, che avevano già matematicamente conquistato il titolo PRO in occasione del precedente round di Shanghai.

LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPA

È stata una volata a quattro a consegnare a Mikaël Grenier e Loris Spinelli il titolo della classe PRO. L'equipaggio italo-canadese, che arrivava a questo conclusivo appuntamento come leader della classifica, ha confermato il proprio primato centrando un secondo posto e la vittoria in Gara 2. A conquistare in Gara 1 il loro primo successo, che inseguivano ormai dal round inaugurale di Monza, sono stati invece Raphael Abbate e Yuki Nemoto, protagonisti con la VS Racing.

 Tanta sfortuna per Vito Postiglione e Jonathan Cecotto, che prima della trasferta del Santerno occupavano il secondo posto in campionato, con soli tre punti in meno rispetto agli stessi Grenier e Spinelli. Un problema alla posteriore destra, probabilmente a causa di un detrito, ha costretto infatti Postiglione a compiere in Gara 1 una sosta ai box dopo soli sei minuti; episodio che ha costretto il duo della Imperiale Racing a risalire dal fondo concludendo ottavo.

In evidenza nella stessa circostanza Nicolas Costa e Edoardo Liberati, terzi alla loro prima uscita stagionale sempre con una vettura della VS Racing. In Gara 2, con Grenier in pole, tutto è stato ancora più facile per lui e Spinelli. Anche se alle loro spalle, complici anche un paio di safety car, Rik Breukers e Axcil Jefferies (GDL Racing) si sono sempre mantenuti a breve distanza, con Cecotto e Postiglione alla fine terzi. Christopher Dreyspring e Liang Jiatong si sono imposti nella PRO-AM, andando a segno in Gara 1 sempre con i colori della VS Racing, lo stesso team con cui i polacchi Andrej Lewandowski e Teodor Myszkowski avevano già chiuso i giochi nella AM in occasione del precedente round del Nürburgring. I due polacchi si sono divisi a Imola le vittorie di classe con Raffaele Giannoni, sesto assoluto con la Huracán Super Trofeo del team Automobile Tricolore in Gara 2. Per il secondo anno a centrare il successo nella Lamborghini Cup è stato infine l'olandese Gerard Van Der Horst (Van Der Horst Motorsport), che si è diviso le due vittorie con il compagno di squadra William Van Deyzen.

LAMBORGHINI SUPER TROFEO NORD AMERICA

Riccardo Agostini e Trent Hindman hanno formalizzato a Imola il titolo della classe PRO della serie nordamericana. L'equipaggio del team Prestige Performance è stato protagonista assoluto, prima con la pole dell'italiano, quindi con la vittoria in entrambe le gare che gli ha consentito di portare in tutto a sette il numero dei successi conquistati quest'anno. Un italiano al "top" anche nella PRO-AM, che ha visto Edoardo Piscopo andare a segno assieme al diciannovenne Taylor Proto, conquistando a Imola un secondo posto di classe e una vittoria con il team US RaceTronics.

Un successo anche per Austin Versteeg (Change Racing), che fino all'ultimo ha tenuto vive a sua volta le chance di conquistare il titolo. Due vittorie di classe per il giapponese Yuki Harata, che è stato incoronato campione della AM. Due vittorie su due nella Lamborghini Cup per il suo compagno della Dream Racing Motorsport, Ryan Hardwick, anche se a laurearsi campione è stato il colombiano Juan Perez, per l'occasione al via con il team Antonelli Motorsport. Podio assoluto nelle due gare di Imola per Jeroen Mul (Change Racing) e Brandon Gdovic (DAC Motorsports), che hanno ottenuto in entrambe le gare rispettivamente il secondo ed il terzo posto.

LAMBORGHINI SUPER TROFEO ASIA

Kei Cozzolino e Afiq Yazid hanno celebrato a Imola con due vittorie il titolo PRO del Lamborghini Super Trofeo Asia. A conquistare il successo della PRO-AM è stato invece il binomio della GDL Racing formato da Nigel Farmer e Rik Breukers (autori di un terzo ed un secondo posto), con quest'ultimo che ha così messo a segno il suo secondo titolo della stagione dopo essersi imposto a inizio anno anche nella serie Middle East.

Se l'indonesiano Andrew Haryanto aveva già chiuso i giochi in ottica campionato nella classe AM, in cui le vittorie sul circuito del Santerno sono andate entrambe all'argentino Andrés Josephsohn, sempre con la GDL Racing, nella Lamborghini Cup il titolo è andato al tailandese Supachai Weeraborwornpong (Siam Gas Racing Team), che si è diviso le due vittorie con l'italiano Gabriele Murroni (Petri Corse). Proprio Haryanto, in equipaggio con Milos Pavlovic sulla vettura della X-One Racing Team, ha ottenuto a Imola due secondi posti assoluti ed una doppia affermazione nella PRO-AM. A salire sul gradino più basso del podio di Gara 1 è stato invece il binomio della FFF Racing Team composto da Richard Goddard e Jack Bartholomew.

L'appuntamento è adesso per domani, con la prima delle due giornate della World Final Lamborghini che vedrà al via tutti i principali protagonisti delle tre serie continentali. Si comincerà dunque con il warm up e le qualifiche.

La prima gara, riservata alle classi AM e Lamborghini Cup, sempre della durata di 50 minuti e con il pit stop obbligatorio, prenderà il via alle ore 13.20, mentre quella delle classi PRO e PRO-AM scatterà alle ore 15.30. Domenica le due conclusive gare del weekend prenderanno il via alle ore 10.20 (AM/Lamborghini Cup) e alle 14 (PRO/PRO-AM).

LA VOCE DEI PILOTI

Mikaël Grenier/Antonelli Motorsport (campione PRO Europa): "È stata una stagione fantastica, la prima per me nel Lamborghini Super Trofeo Europa. Devo ringraziare il team ed il mio compagno di squadra Spinelli, con cui c'è stata sempre una straordinaria sintonia".

Riccardo Agostini/Prestige Performance (campione PRO Nord America): "Io e Hindman abbiamo concluso la nostra avventura nel Lamborghini Super Trofeo Nord America nel migliore dei modi, conquistando due vittorie su quella che è la mia pista di casa. Ci siamo migliorati sempre di più, gara dopo gara, con un crescendo di prestazioni da parte del team e di noi piloti, fino ad arrivare a conquistare il titolo".

Kei Cozzolino/Clazzio Racing (campione PRO Asia): "Siamo giunti a Imola con la certezza del titolo, ma a testa bassa, puntando a fare del nostro meglio e soprattutto a fare bene anche nella World Final. Le due vittorie di oggi confermano l'ottima intesa avuta con Yazid, che è stata anche la chiave del nostro successo".(Le.C.)