18/01/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

IL TCR RIPARTE NEL SEGNO HONDA: DOPPIETTA CON MICHELISZ E PANIS, TASSI NUOVO LEADER

Burira1212

Buriram. Vacanze finite anche per piloti e macchine delle TCR International Series, per l’ottavo dei dieci round in calendario l’appuntamento era in Tailandia sul circuito di Buriman poi  mancheranno solo più l’appuntamento in Cina e negli Emirati.  Sembrava essere oramai tutto riservato alla coppia formata da Vernay su VW Golf e Stefano Comini su Audi RS3 invece….

Invece ecco che a rompere gli equilibri ci ha pensato  in gara 1 la Honda Civic di Norbert Michelisz del team ungherese M1RA e la honda si è ripetuta ancora, ma con una doppietta, grazie a Aurérelien Panis, figlio  dell’ex pilota di F.1 Olivier che nel 1996, su Ligier, si aggiudicò il G.P. di Monaco,  seguito dal giovanissimo Giacomo Altoè.  Ma la “perla” migliore è che ora Attila Tassi sempre del team M1Ra è il nuovo leader della classifica con due punti di vantaggio su Vernay e quattordici su Comini.

Le vacanze non hanno di certo ridato energie  a Gianni Morbidelli che non é andato oltre un modesto decimo posto  in gara 1 e un tredicesimo posto in gara 2.

 Norbert Michelisz  ha vinto la prima gara approfittando della foratura nel finale del Mat'o Homola .Per il secondo posto Pepe Oriola che sembrava il predestinato dopo esser riuscito a passare Attila Tassi  e Jean-Karl Vernay , ma nel finale, per un problema al cambio, ha dovuto lasciare il podio a Dusan Borkovic e a Tassi chiudendo poi ventunesima posizione..

Quarto e quinto posto per le due Golf del Leopard Racing con Jean-Karl Vernay davanti a Huff e seguiti dalla Honda di Giacomo Altoè mentre Guanni Morbidelli ha chiuso la top 10.

Gara 2 ha visto la prima vittoria nella serie di Aurelien Panis ( Boutsen Ginion Racing) che, partito dalla pole per la griglia invertita, ha conquistato il successo precedendo l’italiano Giacomo Altoè e Stefano Comini. Quarta posizione per Attila Tassi (Honda Civic - M1RA) seguito da Jean-Karl Vernay (Volkswagen Golf GTi - Leopard Racing) e grazie ai risultati ottenuti a Buriram, l’ungherese passa in testa alla classifica piloti. (John Sturm)

ORDINE DI ARRIVO GARA 2:

1.Aurélien Panis (Honda Civic) – Boutsen Ginion – 14 giri
2.Giacomo Altoé (Honda Civic) - M1RA – 1’’274
3. Stefano Comini (Audi RS3) - Comtoyou – 6’’120
4. Attila Tassi (Honda Civic) - M1RA – 7’’994
5. Jean-Karl Vernay (Volkswagen Golf) – Leopard WRT – 9’’414 
6. Dusan Borkovic (Alfa Romeo Giulietta) - GE-Force – 12’’632
7. James Nash (Seat Leon) - Craft Bamboo – 13’’369
8. Robert Huff (Volkswagen Golf) - Leopard – 13’’861
9. Mat'o Homola (Opel Astra) - DG Sport – 18’’084
10. Kantadhee Kusiri (Volkswagen Golf) - West Coast – 18’’830
11. Daniel Lloyd (Seat Leon) - Craft Bamboo – 20’’555
12. Munkong Sathienthirakul (Opel Astra) - DG Sport – 21’’357
13. Gianni Morbidelli (Volkswagen Golf) - West Coast – 22’’946
14. Frederic Vervisch (Audi RS3) - Comtoyou – 30’’660
15. Duncan Ende (Seat Léon) - Icarus – 31’’425
16. Chariya Nuya (Honda Civic) – Billionaire Boys – 35’’585
17. Nattanid Leewattanavaragul (Seat Leon)- Moring – 36’’363
18. Pasarit Promsombat (Seat Leon) – RMI – 48’’076
19. Rattanin Leenutaphong (Seat Leon) – Yontrakit – 49’’369
20. Nattachak Hanjitkasen (Honda Civic) – TBN MK Ihere – 54’’333
21. Douglas Khoo Koh Hui (Seat Leon) – Viper Niza Racing -1’38’’064

Classifica campionato:

1 . Tassi 179; 2. Vernay 177; 3. Comini 165; 4. Colciago 145; 5. Oriola 110; 6. Borkovic 108; 7. Nash 96; 8. Morbidelli 78; 9. Homola 76; 10. Kajaia 65 

ORDINE DI ARRIVO GARA 1:

1. Norbert Michelisz (Honda Civic) - M1RA – 14 giri
2. Dusan Borkovic (Alfa Romeo Giulietta) - GE-Force – 3’’769
3. Attila Tassi (Honda Civic) - M1RA – 5’’923
4. Jean-Karl Vernay (Volkswagen Golf) – Leopard WRT – 6’’211
5. Robert Huff (Volkswagen Golf) - Leopard – 6’’428
6. Giacomo Altoé (Honda Civic) - M1RA – 7’’358
7. Stefano Comini (Audi RS3) - Comtoyou – 10’’610
8. Davit Kajaia (Alfa Romeo Giulietta) - GE-Force – 11’’142
9. Daniel Lloyd (Seat Leon) - Craft Bamboo – 14’’196
10. Gianni Morbidelli (Volkswagen Golf) - West Coast – 15’’050
11. Frederic Vervisch (Audi RS3) - Comtoyou – 16’’646
12. Kantadhee Kusiri (Volkswagen Golf) - West Coast – 17’’143 
13. Duncan Ende (Seat Léon) - Icarus – 19’’316
14. Munkong Sathienthirakul (Opel Astra) - DG Sport – 22’’733
15. Chariya Nuya (Honda Civic) – Billionaire Boys – 26’’322
16. Nattanid Leewattanavaragul (Seat Leon)- Moring – 29’’542
17. Rattanin Leenutaphong (Seat Leon) – Yontrakit – 42’’071
18.
Nattachak Hanjitkasen (Honda Civic) – TBN MK Ihere - 42’’445
19. Aurélien Panis (Honda Civic) – Boutsen Ginion – 54’’267
20. Douglas Khoo Koh Hui (Seat Leon) – Viper Niza Racing – 1’46’’431