18/01/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

TCR CHE SPETTACOLO ! COMINI (AUDI) VINCE IN VOLATA SU COLCIAGO (HONDA CIVIC)

Monza.  Con la vittoria di Comini e il secondo posto di  Colciago  va in archivio l’appuntamento  del  TCR International   sul circuito brianzolo.  Una scelta più che azzeccata quella di portare la TCR a Monza perché  entrambe le gare, più la seconda della prima,  sono  state un vero spettacolo.  In gara due poi Comini (Audi) e Colciago ( Honda)  sono stati i veri protagonisti  avendo  offerto un testa a testa  che raramente si puo’ vedere anche nelle gare turismo o a ruote coperte.

In pratica sorpasso dopo sorpasso i due sono arrivati quasi appaiati  sotto la bandiera a scacchi.  Peccato che la bagarre si sia limitata  solo a loro due.  Nella  corsa per la vittoria sono venute  a mancare clamorosamente  le Seat Leon, la Opel e soprattutto l’Alfa Romeo Giulietta o piloti come Morbidelli che continua a perdere il confronto diretto a distanza   con Vernay , quinto e leader di campionato ,  che in fin dei conti è compagno di Marca, con la Golf, non però di squadra.

Vernay a Monza non ha certo brillato ma è sempre leader del campionato, 113 punti,    ma alle sue spalle Colciago (97),  che ha sfruttato al meglio (un primo e un secondo posto)  il correre sulla pista di casa , e Stefano Comini  (95),  si sono fatti sotto minacciosamente. Colciago dalla sua ha una grande esperienza, Comini ha vinto le prime due edizioni del  TCR, dalla Seat è passato all’Audi e in troppi, molto frettolosamente, avevano bocciato la scelta…..

Con un ottimo inizio, Comini è riuscito a prendere il comando nel primo giro, ma non è mai riuscito ad accumulare un vantaggio sostanzioso e, nella parte finale della gara, si è dovuto difendere dagli attacchi di Roberto Colciago, autore di una gara eccezionale  essendo partito dalla nona posizione.

Colciago è anche riuscito a superare Comini nel penultimo giro, ma il campione svizzero ha risposto subito riuscendo poi a difendere il primo posto fino al traguardo.

Terzo gradino del podio per Frédéric Vervisch con la seconda Audi RS3 LMS, che ha così completato l'ottima giornata del Comtoyou Racing, precedendo la Seat León di James Nash (Craft-Bamboo) e la Volkswagen Golf GTI di Jean-Karl Vernay (Leopard Racing Team WRT).

I COMMENTI A FINE GARA:

Stefano Comini : "Sabato  è stata davvero una brutta giornata per me; Valente mi ha colpito e mi sono girato. Oggi  è 'stato divertente il  primo giro, avevo l’obbiettivo di prendere il comando.  E 'stato difficile mantenere la posizione, essere in testa ti favorisce  anche la macchina, ai freni, respira meglio. E’ stato un gran bel duello con Colciago.  La mia Audi era veramente veloce ma Colciago su questa pista è difficile da tenere dietro. Ci sono riuscito ".

Roberto Colciago : "Sono rimasto stupito dalla velocità di Stefano oggi era molto veloce. La mia Honda era perfetta sotto ogni aspetto  e questo era il massimo che potessi fare oggi Entrambi viviamo non lontani da qui’ ed entrambi volevamo vincere. Ho provato sino all’ultimo di passare:l’ obiettivo era impossibile. "

Frédéric Vervisch : "Congratulazioni a Stefano, che ha fatto un lavoro incredibile, e penso che il lavoro di tutta la squadra è stata davvero grande. Ho avuto  un buon ritmo sin dall’inizio.Sono molto felice oggi e il prossimo passo è quello di lottare per la vittoria. L'Audi è una grande macchina e quindi spero che la prossima volta  di essere dove è oggi il mio compagno di squadra.” (Franco Liistro)

ORDINE DI ARRIVO GARA 2:

1. Stefano Comini (Audi RS3) – Comtoyou – 11 giri
2. Roberto Colciago (Honda Civic) – M1RA – 0”170
3.
Frederic Vervisch (Audi RS3) – Comtoyou – 1”273
4. James Nash (Seat Léon) – Craft Bamboo – 1”797
5. Jean-Karl Vernay (Volkswagen Golf) – Leopard – 2”052
6. Mat’o Homola (Opel Astra) – DG – 2”240
7.
Davit Kajaia (Alfa Romeo Giulietta) – Mia Force - 2”369
8. Pepe Oriola (Seat Leon) – Craft Bamboo – 2”789
9. Attila Tassi (Honda Civic) – M1RA – 3”361
10. Ferenc Ficza (Seat Léon) – Zele – 3”754
11.
Jaap Van Lagen (Volkswagen Golf) – Leopard – 4”001
12. Giacomo Altoé (Volkswagen Golf) – West Coast – 9”062
13. Jans Reno Møller (Honda Civic) - Møller – 15”510
14. Pierre- Yves Corthals (Opel Astra) – DG – 16”704
15.
Daniele Cappellari (Seat Leon) – Cappellari – 1 giro

Classifica campionato
1.Vernay 113; 2. Colciago 97; 3. Comini 95; 4. Tassi 76; 5. Oriola 66; 6. Borkovic e Kajaia 53; 8. Vervisch 52; 9. Nash 50; 10. Valente 46