18/07/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

LA TOYOTA YARIS PER IL MONDIALE RALLY 2018

 

Birmingham . Il Toyota Gazoo Racing World Rally Team ha presentato la Yaris per il Mondiale Rally 2018 in occasione del Salone di Birmingham.  Quella che sta per iniziare sarà la seconda partecipazione consecutiva al Campionato Mondiale Rally dopo lo strepitoso esordio dello scorso anno, in cui la Yaris WRC 2017 è stata capace di ottenere la vittoria ai rally di Svezia e Finlandia, di aggiudicarsi il quarto posto della classifica piloti con Jari-Matti Latvala e la palma del terzo classificato nel campionato costruttori.

Tutti i team del WRC si sono riuniti questa settimana per la presentazione ufficiale della stagione 2018 in occasione del Birmingham Autosport International Show, la popolare kermesse che segna tradizionalmente l’inizio della stagione motorsport. Toyota ha colto l’occasione per presentare la nuova versione della Yaris WRC e i nuovi sviluppi concepiti in base alle competenze acquisite nella scorsa stagione.

Un nuovo pacchetto aerodinamico è stato sviluppato per l’anteriore della macchina con il ridisegno del paraurti e dei parafango. Tali affinamenti nascono per migliorare il bilanciamento aerodinamico della vettura e per assicurare maggiore deportanza all’anteriore. Gli altri aggiornamenti includono un nuovo sistema di raffreddamento che consentirà alla nuova Yaris ad esprimersi al meglio in alcune delle tappe più ‘calde’ del Mondiale. Gli affinamenti sono stati testati negli ultimi mesi del 2017 in attesa della prima uscita stagionale, prevista a Montecarlo dal 25 al 28 gennaio.

Tommi Mäkinen (Team Principal):“È davvero entusiasmante lanciare la stagione 2018 qui al Salone di Birmingham davanti a così tanti appassionati. Dopo una prima stagione più che soddisfacente siamo pronti per dimostrare a tutti di che pasta siamo fatti. Già lo scorso anno la Toyota Yaris WRC è stata capace di portare a casa alcune vittorie, ma i tracciati ci hanno anche insegnato che non c’è mai limite al miglioramento. Grazie al tempo che abbiamo avuto a disposizione e alle competenze acquisite siamo riusciti a migliorare l’anteriore della vettura per ottenere una performance aerodinamica ottimale, perfezionando anche il sistema di raffreddamento. Non vedo l’ora di tornare in pista e acquisire nuove esperienze, esperienze da destinare alle vetture Toyota da strada per realizzare l’obiettivo del brand: costruire automobili sempre migliori.” (F.L.)