21/01/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

DAKAR: ALLA TOYOTA LA PEUGEOT RISPONDE CON UNA TRIPLETTA: 1° DESPRES

 

Pisco.  Dopo il prologo di sabato finalmente la Dakar ha mostrato il suo vero volto e allora ecco che la Peugeot 3008 DKR Maxi è venuta alla ribalta. Gli uomini diretti da Bruno Famin hanno messo la firma sull’arrivo di tappa con una tripletta  che non lascia scampo agli avversari  che da lepre sono diventati, nel giro di ventiquattro ore, inseguitori.

Primo al controllo orario di Pisco, dopo 267 chilometri, Cyril Despres che ha preceduto per 48” Peterhansel e di 3’48” Loeb mentre Sainz  ha pagato il tempo perso per sostituire due gomme  e ha perso oltre 13 minuti chiudendo  con il settimo tempo.

Despres è stato il migliore senza dubbio a districarsi sul percorso che correva tra le dune  e ha chiuso  dopo i primi tre controlli in ritardo con  un finale impeccabile con un navigatore, David Castera, che non ha fallito  nessun passaggio.

Della prima giornata di gloria per la Peugeot ne hanno fatto le spese sia la Toyota che la MINI. Nasser Al Attiyah, il vincitore del prologo,  ha chiuso solo in ottava posizione a quasi 15 minuti  molto meglio de principe qatariota ha fatto Giniel de Villiers con il quarto posto  a poco più di sette minuti.

Non ancora brillante e senza acuti la gara delle MINI; il primo all’arrivo con il quinto tempo è stato Terranova mentre Hirvonen ha chiuso con il settimo tempo. Prima o dopo  usciranno allo scoperto anche loro….meglio prima che poi altrimenti per la Peugeot  potrebbe diventare tutto troppo facile.

Anche tra le moto prima rivoluzione ….. Sunderland ha  sconosciuto una giornata negativa e ne ha approfittato subito  Barreda. Lo spagnolo della Honda ha centrato il suo ventesimo successo di tappa, seguito dal francese Adrien Van Beveren, su Yamaha, mentre al terzo posto ha concluso la prima KTM, quella di Walkner. Staccato di oltre 5 minuti Sam Sunderland, vincitore del primo round disabato. In classifica generale ora  Barreda comanda su Van Beveren, con Matthias Walkner terzo.

La terza tappa da Pisco a San Juan de Marcona prevede 502 chilometri di cui 295 di prova speciale, é una tappa molto veloce in cui la navigazione avrà un ruolo determinante; la maggior parte  del tracciato è fuori pista in un mix di dune e attraversamento  di  canyons che renderanno difficile l’individuazione dei waypoints. (Angel Ramos)

Classifica seconda tappa : Pisco – Pisco:

1. Cyril Despres  / David Castera , PEUGEOT 3008DKR Maxi

2. Stéphane Peterhansel / Jean-Paul Cottret, PEUGEOT 3008DKR Maxi, +48”

3. Sébastien Loeb / Daniel Elena, PEUGEOT 3008DKR Maxi, +3’8”

4. Giniel de Villiers / Dirk von Zitzewitz, Toyota 4WD, +7’26”

5. Orlando Terranova / Bernardo Graue  Mini 4WD, +12’53”

6. Carlos Sainz / Lucas Cruz, PEUGEOT 3008 DKR Maxi, +13’9’’

7. Mikko Hirvonen / Andreas Schulz , Mini 2WD, +13’50”

8. Nasser Al Attiyah / Matthieu Baumel , Toyota 4WD, +14’51”

9. Martin Prokop  / Jan Tomanek, Ford 4WD, +15’4”

10. Ronan Chabot / Gilles Pilot , Toyota 4WD, +16’01”

 CLASSIFICA GENERALE DOPO SECONDA TAPPA:

1. Cyril Despres  / David Castera , PEUGEOT 3008DKR Maxi, 3h21’18”

2. Stéphane Peterhansel / Jean-Paul Cottret, PEUGEOT 3008DKR Maxi, +27”

3. Giniel de Villiers/ Dirk von Zitzewitz , Toyota 4WD, +5’44”

4. Sébastien Loeb / Daniel Elena, PEUGEOT 3008DKR Maxi, +6’9”

5. Nasser Al Attiyah / Matthieu Baumel , Toyota 4WD, +12’15”

6. Orlando Terranova / Bernardo Graue, Mini 4WD, +12’50”

7. Mikko Hirvonen / Andreas Schulz , Mini 2WD, +12’50”

8. Carlos Sainz (ESP) / Lucas Cruz (ESP), PEUGEOT 3008 DKR Maxi, +13’12”

9. Martin Prokop / Jan Tomanek , Ford 4WD, +14’32”

10. Bernhard Ten Brinke / Michel Perin , Toyota 4WD, +17’43”

Moto
1.Joan Barreda (Honda) – 2h.56'44"
2. Adrien Van Beveren (Yamaha) + 2'54"
3. Matthias Walkner (KTM) + 4'24"
4. Michael Metge (Honda) + 4'39"
5. Kevin Benavides (Honda) + 5'43"
6. Pablo Quintanilla (Husqvarna) + 5'45"
7. Sam Sunderland (KTM) + 6'01"
8. Xavier De Soultrait (Yamaha) + 6'12"
9. Franco Caimi (Yamaha) + 6'36"
10. Toby Price (KTM) + 6'40"