14/08/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

IN NASCAR EURO SERIES PRIMA VITTORIA DI GIAMMARCO ERCOLI

Brands Hatch . Gianmarco Ercoli (Racers Motorsport Ford Mustang) ha portato a casa il primo successo in ELITE 1 conquistando la vittoria al termine di un’infuocata battaglia a tre. L’italiano ha respinto ogni attacco che sia Marc Goossens ( Braxx Racing Chevrolet Camaro) che Alon Day ( CAAL Racing Toyota Camry) gli hanno portato, diventando così il primo Campione ELITE 2 a conquistare la Victory Lane nella divisione maggiore. Ercoli, vincitore anche dello Junior Trophy, ha preceduto Goossens di appena 162 millesimi di secondo e Day di 6 decimi.

“E’ stata una gara grandiosa. Sia Alon che Marc erano dannatamente veloci e ho dovuto difendere la mia posizione con i denti, in ogni curva e in ogni giro”, ha detto Ercoli, che è tornato al comando di una gara dopo Venray 2016, “L’ultimo giro è stato il più difficile di tutti, sono arrivato un filo lungo e ho lasciato la porta aperta a Marc. Sono molto felice di aver conquistato la prima vittoria in ELITE 1. Vincere a Brands Hatch era uno dei miei sogni e grazie ai Racers è diventato realtà!”

Dopo una lunga bandiera rossa esposta in seguito ad un incidente che ha coinvolto molte vetture tra cui Stienes Longin ( PK Carsport Chevrolet Camaro), Bert Longin ( Alex Caffi Motorsport Ford Mustang) e Julien Schell (Pegasus Racing Chevrolet SS) – tutti costretti al ritiro – Goossens ha passato Day conquistando la seconda posizione, ingaggiando una spettacolare battaglia per vittoria che ha esaltato l’incredibile pubblico inglese.

Day si è ripreso la seconda piazza al giro 15 di 30, all’ultima tornata ha provato un ultimo assalto alla leadership di Ercoli ma è stato Goossens ad approfittarne, sorpassando l’israeliano all’interno e arrivando in scia al vincitore. Vincitore della gara di ieri, Frederic Gabillon (Tepac RDV Compétition Toyota Camry) è transitato quarto sotto la bandiera a scacchi, abbastanza per fregiarsi del titolo di King Of Brands Hatch e arrivare all’Oval World Challenge con un consistente bottino di punti di vantaggio.

Christophe Bouchut (Dexwet-Df1 Racing) ha portato a casa una solida Top5 per il Dexwet DF1 Racing, mentre l’idolo locale Alex Sedgwick ( Braxx Racing Ford Mustang) è giunto sesto assoluto e secondo nello Junior Trophy, precedendo sia nella classifica assoluta che in quella del trofeo dedicato ai giovani talenti Martin Doubek ( Belgium Driver Academy Ford Mustang).

Lucas Lasserre (Mavi Mishumotors Chevrolet SS), Loris Hezemans ( Hendriks Motorsport Ford Mustang) e Romain Iannetta ( Go Fas Racing Ford Mustang) hanno dato spettacolo con un’emozionante battaglia per l’ottavo posto e hanno completato la Top10 nell’ordine.

Anthony Kumpen (PK Carsport Chevrolet Camaro) e Bobby Labonte ( YACCO RDV Compétition Toyota Camry) hanno sofferto entrambi problemi tecnici e sono stati costretti al ritiro.

13esimo sotto la bandiera a scacchi, Kenko Miura (Alex Caffi Motorsport Toyota Camry) ha conquistato la vittoria nel Challenger Trophy davanti a Dario Caso (#8 Racers Motorsport Ford Mustang) e Mauro Trione (Race Art Technologie - Blu Motorsports Chevrolet Camaro).

La Divisione ELITE 1 tornerà in pista nel weekend del 30 giugno - 1 luglio in Francia, con la prima edizione dell’Oval World Challenge sull’impegnativo short track costruito al centro di Tours.

IN ELITE 2 VITTORIA DI FLORIAN VENTURI

Ancora una volta la Divisione ELITE 2 ha confermato la sua reputazione di categoria più imprevedibile della NASCAR Whelen Euro Series. Questa volta è toccato al rookie Florian Venturi conquistare la prima vittoria in NASCAR per se e per il Go Fas Racing, guadagnandosi anche il titolo di Prince of Brands Hatch.

Il francese ha sorpassato il polesitter Guillaume Dumarey ( PK Carsport Chevrolet Camaro) alla curva Druids al giro 15 e si è poi involato verso la vittoria scavando un solco di 7.6 secondi sul belga. Venturi è il quinto vincitore differente in 6 gare della Divisione ELITE 2.

“Adoro questo circuito”, ha detto il 17enne ex pilota di Formula 4, “E’ stata una gara davvero dura perchè Guillaume Dumarey era davvero veloce. In curva 2 ho avuto la mia opportunità di passarlo e conquistare la vetta, ci sono riuscito e sono rimasto in testa fino alla fine. Sono sfinito ma sono davvero contento di aver conquistato la prima vittoria per me e il mio team. Sono orgoglioso dell’ottimo lavoro fatto con il mio team Go Fas Racing.”

Il vincitore di Franciacorta Guillaume Dumarey si è schierato in griglia dopo che il suo team PK Carsport è riuscito a cambiare in tempo il motore della sua #24 Camaro, rimasto danneggiato nella gara della Divisione ELITE 1, e ha conquistato il secondo posto, rintuzzando tutti gli attacchi di Freddy Nordstrom (Mavi Mishumotors Chevrolet SS), salito sul podio al suo ritorno in EuroNASCAR. Wilfried Boucenna ( Knauf Racing Team Ford Mustang) ha preceduto Guillaume Deflandre (Memphis Racing Chevrolet Camaro) nella lotta per il quarto posto.

“Speravo di vincere qui perchè oggi è il giorno del papà in Belgio”, ha detto Dumarey, “Ho chiamato mio padre questa mattina e gli ho detto che volevo vincere per lui. Venturi era molto veloce ma soprattutto più veloce di me. Ho fatto di tutto ma alla fine mi sono dovuto arrendere e ho pensato al campionato. Il team ha fatto un gran lavoro nel cambiare il motore in meno di due ore, è stato incredibile!”

Ulysse Delsaux (Tepac RDV Compétition Toyota Camry) è transitato sesto sotto la bandiera a scacchi, davanti a Kenko Miura (Alex Caffi Motorsport Toyota Camry), vincitore della Rookie Cup. Gil Linster ( CAAL Racing Chevrolet SS) ha avuto la meglio su Hugo Bec (RDV Compétition Ford Mustang) per la nona posizione, mentre Pedro Bonnet (Braxx Racing Ford Mustang) ha chiuso la Top10.

Nono sotto la bandiera a scacchi, Nicholas Risitano (#8 Racers Motorsport Ford Mustang) ha ricevuto nel dopogara 30 secondi di penalità per aver causato un incidente evitabile con Boucenna.

Jerry de Weerdt (Braxx Racing Ford Mustang) ha vinto il Legend Trophy chiudendo al 13esimo posto mentre Arianna Casoli ( CAAL Racing Toyota Camry) ha trionfato nella Lady Cup.

La NASCAR Whelen Euro Series si sposta ora in Francia per il quarto appuntamento della stagione: lo spettacolare Oval World Challenge in programma a Tours nel weekend del 30 giugno - 1 luglio. E’ tempo di ovali per la NASCAR europea! (G.L. Gu.)