25/04/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

SBK: IN GARA1 REA METTE IN FILA TRE DUCATI; IN GARA 2 CI PENSA DAVIES….

Alcaniz. L’inizio del week end sul circuito spagnolo non è statio dei più felici per la Ducati. Il Campione del Mondo,Rea, secondo in griglia dietro a Marco Melandri ha messo a frutto una strategia di gara perfetta che lo ha visto partire all’attacco l'attacco decisivo di un stratosferico Xavi Fores  a 5 giri del termine per andare a vincere con oltre 1" di vantaggio su Chaz Davies , testardo e bravo a infilare Fores all'ultimo giro.

Dopo tre giri la gara è stata interrotta per un incidente che ha coinvolto Jordi Torres, Lorenzo SavadoriLeon Camier che è stato subito trasportato al centro medico per esami.

Alla ripartenza, Rea si è piazzato subito in testa tallonato da Alex Lowes  e poi da Xavi Forés, che passava Rea a nove giri dal termine.Ma , a 5 giri dalla bandiera a scacchi, Rea riprendeva il comando e allungava verso la bandiera a scacchi con lo spagnolo in lotta con le due Ducati ufficiali di Melandri e Davies.

Il ravennate cedeva all'inizio dell'ultimo giro a causa un errore in staccata mentre Davies riusciva a coronare la sua rimonta prendendosi la seconda piazza dopo un duello con Fores, risoltosi in volata per 23 millesimi.

Ben diversa la musica in gara 2 con la seconda vittoria stagionale per Chaz Davies. Sul traguardo spagnolo, il gallese si è imposto su Jonathan Rea, sempre lui mentre il suo compagno di squadra Tom Sykes sta affondando sempre più e sul compagno di box Marco Melandri, terzo dopo aver commesso un errore che gli è costato anche qualcosa di più.. Quarto e quinto posto a 10" dal vincitore per Alex Lowes e Michael van der Mark che hanno preceduto Tom Sykes e la lieta sorpresa Michael Ruben Rinaldi  primo tra i piloti 'indipendenti', che nel corso della gara era anche riuscito a risalire fino alla quarta posizione.

Lo spagnolo Jordi Torres ha conquistato l'8° posto di giornata davanti al 'rookie' turco Toprak Razgatlioglu e a Lorenzo Savadori , di nuovo in pista dopo l'incidente di Gara-1 per conquistare l'ultimo posto della top 10 di oggi.

Con questa vittoria Chaz Davies è così salito in seconda posizione nella classifica generale piloti a quota 102 punti, a 12 lunghezze da Jonathan Rea, scavalcando Melandri che di punti ne ha ora 96. Quinto in classifica con 76 punti è Xavi Fores.

Partito dalla terza fila, Davies ha pazientato nelle fasi iniziali per poi prendere il comando della gara a cinque giri dal termine e non guardarsi più indietro, conquistando così la sua settima vittoria in carriera ad Aragon e seconda stagionale. Melandri non è stato da meno: partito dalla pole position, il ravennate ha lottato costantemente nel gruppo di testa salvo poi accusare un inconveniente con la pedana del freno posteriore all'inizio dell'ultimo giro, che lo ha costretto ad accontentarsi del terzo posto. 

A completare una domenica
più che positiva per la squadra, l'esordiente Michael Ruben Rinaldi ha concluso la gara al settimo posto, primo fra i piloti "indipendenti" con i colori dell'Aruba.it Racing - Junior Team. Non c’e’ però il tempo di dormire sugli allori…. si torna in pista il prossimo fine settimana ad Assen per il quarto round, in programma dal 20 al 22 aprile. (Jorge Caceres)

Hanno detto:

Chaz Davies : "Ho dovuto lottare davvero duramente per ottenere la vittoria oggi, partendo dall'ottava posizione in griglia. Sapevo che avrei potuto rimontare, ma nei primi giri non ho trovato il feeling che speravo. Abbiamo optato per una gomma posteriore più morbida, e mi aspettavo maggiore stabilità, ma il posteriore continuava a scivolare. Quindi ho semplicemente cercato di essere paziente, senza forzare. Poi ho fatto qualche bel sorpasso e mi sono trovato nella giusta posizione per poter impostare il mio ritmo. Sono molto, molto contento di questa settima vittoria qui ad Aragon. Voglio ringraziare tutta la squadra e Ducati. Non vedo l'ora di correre il prossimo fine settimana ad Assen". 
Marco Melandri
: "Avevamo un passo molto competitivo ma purtroppo non ho potuto essere aggressivo come avrei voluto. Ogni volta che provavo ad incrociare la traiettoria per fare un sorpasso, la moto iniziava a muoversi. All'ultimo giro ho rischiato di cadere alla curva 3 perché ho perso la leva del freno posteriore, ma fortunatamente sono riuscito a rimanere in piedi e, dato che era l'ultimo giro, a portare a casa il podio. È un buon risultato, ma possiamo fare di meglio. Continueremo a lavorare duramente per ottenere di più ad Assen".
Michael Ruben Rinaldi
: "È stata una gara fantastica. I piloti al vertice sono davvero veloci e volevo provare a seguirli per tutta la gara, ma sul finale ero esausto ed anche le gomme erano finite. Comunque sono felicissimo per questo risultato, 8º e 7º al debutto in una nuova categoria, non avrei potuto chiedere di più. Proveremo a migliorare ancora ad Assen". 
Stefano Cecconi, CEO Aruba e Team Principal
: "È stata una domenica da incorniciare. Chaz ha dimostrato ancora una volta di avere qualcosa in più su questo tracciato, facendo una gara fantastica, e Marco ha sfiorato la vittoria nonostante non lo abbiamo ancora messo a posto al 100%. Siamo anche molto soddisfatti di Michael, che addirittura si è classificato primo tra i piloti indipendenti. Dobbiamo ripeterci ad Assen per accorciare la classifica".

Loris Baz: “Non è stata una giornata facile. La mia partenza non è stata così buona come quella di ieri e un contatto con Leonov all’inizio mi ha fatto scivolare in ultima posizione. Ho fatto qualche altro errore e, nonostante abbia cercato di spingere forte, eravamo ormai troppo lontani. E’ stato un vero peccato; ieri ho avuto l’impressione di aver fatto abbastanza bene. Dopo una buona partenza avevo cercato di fare del mio meglio, mentre oggi ho commesso troppi errori purtroppo. Adesso analizzeremo tutte le informazioni che abbiamo raccolto, per cercare di migliorare ad Assen il prossimo weekend.”

Xavi Forés: "Ho perso l’anteriore subito dopo la staccata, stavo guidando alla grande come ieri e nella frenata non ho fatto niente di diverso dagli altri giri. Non so spiegarmi la caduta. E’ davvero un peccato perchè anche oggi avrei potuto giocarmi il podio, ma queste sono le gare. Quando spingi per stare davanti una scivolata può capitare. Ci tenevo a dare un’altra soddisfazione ai miei tifosi, ma fortunatamente si torna in pista già il prossimo fine settimana in Olanda".

ORDINE DI ARRIVO GARA 2:

1 C. DAVIES Ducati Panigale R 17 giri

2 J. REA Kawasaki ZX-10RR +1.184

3 M. MELANDRI Ducati Panigale R +4.584

4 A. LOWES Yamaha YZF R1 +10.251

5 M. VAN DER MARK Yamaha YZF R1 +10.687

6 T. SYKES Kawasaki ZX-10RR +13.729

7 M. RINALDI Ducati Panigale R IND +14.819

8 J. TORRES MV Agusta 1000 F4 +15.215

9 T. RAZGATLIOGLU Kawasaki ZX-10RR IND +19.812

10 L. SAVADORI Aprilia RSV4 RF +20.272

11 R. RAMOS Kawasaki ZX-10RR IND +25.604

12 J. GAGNE Honda CBR1000RR +25.745

13 L. MERCADO Kawasaki ZX-10RR IND +27.973

14 P. JACOBSEN Honda CBR1000RR IND +28.469

15 L. BAZ BMW S 1000 RR +32.094 1'52.145

16 Y. HERNANDEZ Kawasaki ZX-10RR IND +32.113

17 O. JEZEK Yamaha YZF R1 IND +56.590

18 V. LEONOV Kawasaki ZX-10RR IND +1'23.992

19 D. GIUGLIANO Aprilia RSV4 RF +1 giro

Classifica Mondiale Piloti

1 JONATHAN REA | Kawasaki 114

2 CHAZ DAVIES Ducati | 102

3 MARCO MELANDRI | Ducati 96

4 XAVI FORES | Ducati 76

5 ALEX LOWES | Yamaha 70

6 MICHAEL VAN DER MARK | Yamaha 67

7 TOM SYKES | Kawasaki 63

8 LEON CAMIER | Honda 42

9 TOPRAK RAZGATLIOGLU| Kawasaki 32

10 LORIS BAZ | BMW 27

ORDINE DI ARRIVO GARA 1:

1 J. REA Kawasaki ZX-10RR 17 Giri
2 C. DAVIES Ducati Panigale R +1.450 
3 X. FORES Ducati Panigale R IND +1.473 
4 M. MELANDRI Ducati Panigale R +6.108 
5 M. VAN DER MARK Yamaha YZF R1 +8.932 
6 T. SYKES Kawasaki ZX-10RR +9.450 
7 A. LOWES Yamaha YZF R1 +9.985 
8 M. RINALDI Ducati Panigale R IND +19.303 
9 T. RAZGATLIOGLU Kawasaki ZX-10RR IND +26.081 
10 R. RAMOS Kawasaki ZX-10RR IND +26.325 
11 L. BAZ BMW S 1000 RR +26.571 
12 J. GAGNE Honda CBR1000RR +26.858 
13 D. GIUGLIANO Aprilia RSV4 RF +27.219 
14 Y. HERNANDEZ Kawasaki ZX-10RR IND +28.340 
15 L. SAVADORI Aprilia RSV4 RF +28.400 
16 P. JACOBSEN Honda CBR1000RR IND +30.799 
17 O. JEZEK Yamaha YZF R1 IND +58.926