24/04/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

QUADRO4: SOLO UN MAXI SCOOTER A QUATTRO RUOTE?

 

Bologna. La presenza del Quadro4 all’Eicma, il Salone delle moto a novembre, era rientrata nella normalità; la presenza invece al Motor Show di Bologna  è stata una vera sorpresa e uno degli spunti di maggiore curiosità.

Il Quadro4 si presenta come uno scooter di grande dimensioni, sia nelle misure che nella cilindrata di 350 cc., in cui il punto vincente  è sicuramente la sicurezza  che è garantita dalle quattro ruote basculanti grazie all’innovativo l’innovativo sistema di sospensioni idro-pneumatiche (HTS), in grado di far assorbire al veicolo ogni asperità della carreggiata, mantenendo costantemente le quattro ruote a terra consentendo anche  di raggiungere un’inclinazione di 45°, grazie alla frenata  combinata e bilanciata (50% anteriore – 50% posteriore) sulle quattro ruote con quattro freni a disco e  grazie alla ciclistica  e a una manovrabilità semplice e intuitiva. In pratica  il Quadro4  è  il mezzo perfetto per gli spostamenti in città, anche sul bagnato.

Certamente i “moto fissati” o i puristi delle due ruote alla vista di Quadro4 sono portati  a storcere il naso, forse però non sanno cosa si perdono anche se pare difficile smontare la loro diffidenza.

La curiosità  e l’attenzione suscitata a Bologna, il Motor Show è ora un evento in cui gli automobilisti sono privilegiati,  potrebbero  essere un segnale che proprio loro potrebbero essere i principali  utilizzatori del  Quadro4, che oltretutto è guidabile  con la sola patente B.

Il progetto è nato alcuni anni orsono nel garage della famiglia  Marabese (Luciano, il  capofamiglia, è stato un padre anche del progetto Mp3 di Piaggio, e i figli Riccardo e Roberto), fondatori di Quadro Vehicles che ha sede in Svizzera ed è oggi una realtà industriale presente  in più di 30 Paesi del mondo  mentre  in Italia sono giù una quarantina i punti vendita.

Il Quadro4 colpisce soprattutto per il suo frontale possente, inframezzato da quattro fari, che ispira  sicurezza mentre sotto l’ampio parabrezza si nasconde un cruscotto più che completo, c’è anche una presa USB per la ricarica del telefonino,  persino meglio di quanto si trova su una delle tante city car in commercio.  Ampia e comoda è la seduta che permette  a chi è alla guida una posizione  abbastanza rilassata grazie anche a un appoggia schiena mentre per l’eventuale  passeggero la seduta è nettamente più alta e due pedane estraibili per i  piedi.  Sotto la seduta anteriore un porta casco per il guidatore, per il passeggero è necessario ricorrere al bauletto.

Quanto al motore, il Quadro4 monta un monocilindrico raffreddato a liquido di 350 cc, dotato anche di doppio contralbero di bilanciamento per minimizzare le vibrazioni; la potenza è di 30 cv a 7.500, il serbatoio di 14 litri garantisce un’autonomia di almeno 300 chilometri.

Il prezzo si aggira attorno ai 10.000 Euro, un investimento  a prima vista più che giustificato  dai contenuti di avanzata tecnologia che fanno di Quadro4 un vero must:  in realtà, il Quadro4 va inteso come un'alternativa all'auto e ai mezzi pubblici, spesso irraggiungibili o affollati. Tutto questo ovviamente prima di una prova su strada cui spetterà darà una conferma di quanto Quadro4  ispira a prima vista.

A gestire il futuro di Quadro Vehicles c’è Paolo Gagliardo, CEO della società, che ha alle spalle una profonda conoscenza del mondo auto motive avendo alle spalle  una lunga esperienza  in Iveco, Piaggio, Alfa Romeo e più recentemente  in Abarth, che proprio sotto la sua guida ha intrapreso una brillante fase di rilancio.

“La nostra presenza al Motor Show rientra in  un piano di rafforzamento dell’immagine di Quadro, sottolinea il CEO, e a Bologna abbiamo volutamente portato Quadro4  la cui presenza tra tante quattro ruote non è affatto da estranei. Con Quadro4  proponiamo  un nuovo modo di interpretare la mobilità in totale sicurezza  sia  essa nei centri urbani sia in spazi più ampi ove il propulsore da 350 cc può offrire il meglio. Siamo convinti che il mondo degli automobilisti  sia un mercato molto interessante e che gli automobilisti possono trovare in Quadro4 una alternativa  alle loro abitudini e preferenze grazie a un mezzo altamente tecnologico e soprattutto che garantisce sicurezza in qualsiasi condizione di marcia.” (Franco Liistro)

Scheda tecnica :Quadro4
Motore: monocilindrico di 346 cc, 4 tempi, 4 valvole, raffreddato a liquido 
Potenza: 30 cv a 7.500 giri/minuto
Coppia: 24.5 Nm a 5.000 giri/minuto
Trasmissione: primaria automatica con variatore (CVT) con differenziale integrato; finale con doppia cinghia sincrona
Telaio: tubi in acciaio
Sospensioni: Hts (Hydraulic Tilting System), sospensione oscillante idro-pneumatica
Freni: quattro dischi di 240 mm; frenata integrale con leva sinistra e pedale; solo con ruote anteriori con leva destra
Pneumatici: 110/80 x 14''
Serbatoio: 14 litri
Peso a secco: 257 Kg