16/08/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

QUINTO ROUND: IN GRANDE EVIDENZA TUTTI IMIGLIORI DEL CAMPIONATO ITALIANO KARTING

 

Adria. La quinta prova del Campionato Italiano Karting sul Circuito Adria karting Raceway anche in questa occasione ha visto al via un buon numero di piloti, circa 180 nelle categorie 60 Mini, e nelle categorie Junior e Senior dei Trofei di Marca Rok, Iame X30 e Easykart 125 Master, oltre al Trofeo Naskart.

Nella 60 Mini sono stati ben 81 i piloti presenti in pista nel weekend di Adria del 29 luglio, in un appuntamento importante per le classifiche di Campionato reso difficile anche per il gran caldo. La prima delle due finali è stata caratterizzata dal bel duello fra il capoclassifica, il norvegese Martinius Stenshorne (Parolin-Tm), e il suo più accreditato rivale, Andrea Kimi Antonelli (Energy-Tm).

I due più volte si sono scambiati il comando della gara, ma nella volata sul traguardo è stato Stenshorne ad avere la meglio per 48 millesimi di secondo su Antonelli, mentre nel duello per il terzo posto è stato il belga Ean Eyckmans (Parolin-Tm) a guadagnare il podio dopo una dura lotta con diversi rivali, fra i quali anche il compagno di squadra Coskun Irfan. In Gara-2, con la griglia invertita nelle prime otto posizioni, è stato invece Flavio Oliviero (Energy-Tm) ad imporsi in un altro arrivo in volata su Irfan, sul bulgaro Nikola Tsolov (BirelArt-Tm) e sul suo compagno di squadra Andrea Filaferro che ha perso il podio per una inezia. Stenshorne ha chiuso in settima posizione incrementando però il vantaggio in classifica, anche perché in questa seconda gara Antonelli è stato costretto al ritiro a seguito di un contatto, così come Eyckmans.

Belle e vivaci anche le gare del Trofeo Rok, con le due categorie Junior e Senior. La vittoria nella Junior Rok in Gara-1 l’ha ottenuta il brasiliano Matheus Alvarenga Morgatto (Parolin-Vortex), davanti a Paolo Ferrari (Parolin-Vortex) e l’italo-americano Ugo Ugochukwu (Tony Kart-Vortex).

Bene anche il leader di classifica Federico Cecchi (Tony Kart-Vortex), quarto al termine di una rimonta. In Gara-2 Ferrari ha potuto completare il suo buon weekend con la vittoria approfittando di una penalizzazione inflitta a Morgatto che aveva ancora tagliato per primo il traguardo. Secondo si è quindi classificato l’americano Connor Zilisch (Tony Kart-Vortex), terzo l’ucraino Vyacheslav Putyatin (Parolin-Vortex). Morgatto è stato classificato nono, davanti a Cecchi.

Nella Senior Rok in Gara-1 protagonista assoluto si è rivelato Pietro Delli Guanti (Exprit-Vortex), che aveva perso diverse posizioni in un incidente nel corso del primo giro mentre era in lotta per la prima posizione, da cui è riuscito comunque a recuperare fino a imporsi sul traguardo con un vantaggio di oltre 4 secondi su Francesco Sartori (Tony Kart-Vortex) e il polacco Mateusz Kaprzyk (Kosmic-Vortex).

n Gara-2, questa volta con Delli Guanti subito fuori causa per un incidente, è riuscito a prevalere Cristian Comanducci (Tony Kart-Vortex), con l’altro polacco Maciej Szyszko (Kosmic-Vortex) in seconda posizione e lo svizzero Michael Muller (Energy-Vortex) in terza.

Nella X30 Junior, nonostante la griglia invertita nelle prime otto posizioni fra Gara-1 e Gara-2, il podio nelle due gare è stato identico, con Edoardo Ludovico Villa (TB Kart-Iame) vincitore su Mattia Ingolfo (KR-Iame) e Francesco Pulito (Top Kart-Iame). In Gara-1 fra i migliori anche Pio Francesco Sgobba (KR-Iame), quarto davanti a Federico Albanese (Tony Kart-Iame), Lorenzo Patrese (KR-Iame) e Mattia Simonini (Maranello-Iame). In Gara-2 la quarta posizione è andata a Albanese, con Patrese quinto e Luca Bosco (Tony Kart-Iame) sesto dopo aver recuperato ben 17 posizioni.

Nella X30 Senior, fra i due maggiori contendenti del Campionato, Luigi Coluccio (BirelArt-Iame) e Francesco Pagano (KR-Iame), in Gara-1 ha avuto la meglio Coluccio che ha conquistato il primo posto, mentre Pagano ha chiuso in terza posizione preceduto anche da Lorenzo Ferrari (Parolin-Iame). In Gara-2 si è imposto invece Danny Carenini (Tony Kart-Iame), mentre Coluccio ha riconquistato il podio con il secondo posto, così come Ferrari che ha chiuso in terza posizione. Qui Pagano si è piazzato settimo.

Nella Easykart 125 Master podio fotocopia fra Gara-1 e Gara-2, con Francesco Serafini vincitore su Rosolino Caralla e Alfonso D’Eugenio, tutti e tre su BirelArt-Bmb.

Nel Trofeo Naskart, vittoria per Moreno Di Silvestre in gara-1 e per Alessandro Brigatti in Gara-2. In Gara-1 Di Silvestre ha preceduto Paolo Castagnetti e Alessandro Brigatti, mentre sul podio di Gara-2 dopo Brigatti sono saliti Di Silvestre secondo e Lapo Nencetti terzo.(P.A.)