24/04/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

SONO GIA’ 330 PILOTI ISCRITTI ALLA WINTER CUP

 

Lonato. Continua la grande adesione alla Winter Cup di Lonato. Al South Garda Karting l’elenco provvisorio è di 330 piloti nella entry-list sulle oltre 350 richieste di iscrizione, insomma numeri davvero importanti per questa 23ma edizione del 15-18 febbraio 2018, e con piloti di grande qualità. Fa scalpore soprattutto la KZ2, che vedrà al via circa 100 piloti! Ma anche le altre categorie hanno i ranghi alquanto completi: la OK si presenta con 70 piloti, la OK-Junior con 90 piloti e la Rok Mini con 72.

 Nella OK-Junior e nella Mini Rok è già stato raggiunto il limite massimo fissato dal regolamento dell’evento, e qui purtroppo molti sono entrati in lista di attesa. Nella storia della Winter Cup, iniziata nel 1996, i 326 piloti attualmente iscritti in questa edizione rappresentano il secondo record più alto dopo il record assoluto di 368 piloti del 2000.

 QUANTI CAMPIONI IN KZ2!

 La categoria KZ2 è sempre stata molto affollata a Lonato, ma quest’anno in modo particolare è anche molto ricco il parterre di campioni, presenti in questo appuntamento anche per preparare al meglio per le successive gare internazionali in programma al South Garda Karting e l’attesa prova del Campionato Europeo KZ e KZ2 insieme all’Academy Trophy. Fra i piloti più accreditati e pronti a giocarsi la vittoria sono da menzionare il Campione del Mondo in carica Paolo De Conto (CRG-Tm), insieme ad altri piloti di punta come Rick Dreezen (BirelArt-Tm), Anthony Abbasse e Alex Irlando su Sodikart-Tm, Bas Lammers con il nuovo telaio Lion Kart-Tm, Alexander Schmitz (Tony Kart-Vortex), Andrea Dalè (CRG-Tm), Francesco Celenta (Praga-Tm), Jeremy Iglesias (Formula K-Tm), Ben Hanley (Croc-Tm), Kristian Habulin (TB Kart-Tm), Matteo Viganò (Tony Kart-Vortex), Lorenzo Camplese (Maranello-Tm), Simo Puhakka (Tony Kart-Vortex), Riccardo Longhi (BirelArt-Tm), i due fratelli Jorrit e Stan Pex (CRG-Tm), gli altri due fratelli Alessio e Leonardo Lorandi (Tony Kart-Tm), Benjamin Tornqvist (CRG-Tm), Fabian Federer (CRG-Tm), Giuseppe Palomba (Intrepid-Tm), Mirko Torsellini (KR-Parilla).

 NELLA OK ATTESE GRANDI LOTTE AL VERTICE

 Nella OK a guidare i campioni della categoria è il Campione del Mondo 2016 Pedro Hiltbrand (CRG-Tm) e il Campione del Mondo 2013 Tom Joyner (Sodi-Tm), insieme ai due campioni di Forza Racing, il neo Campione del Mondo della Junior Dexter Patterson e il Campione Europeo Junior Jonny Edgar. Ma sono in tanti a presentarsi con grandi potenzialità, come David Vidales (Tony Kart-Vortex), Hannes Janker (KR-Parilla), Lorenzo Travisanutto (KR-Parilla), Callum Bradshaw (CRG-Tm) e Nicklas Nielsen (Tony Kart-Vortex), tutti molto veloci e in grado di puntare alla vittoria.

 OCCHI PUNTATI AI GIOVANI EMERGENTI DELLA JUNIOR

La OK-Jnior presenta alla Winter Cup un gran numero di giovani emergenti. Fra questi in evidenza c’è il vice Campione Europeo Junior Harry Thompson (FA-Vortex), poi i giovani del team Ward Racing capitanati da Kiril Smal (Tony Kart-Vortex), quindi Gabriel Bortoleto (CRG-Tm), e il sorprendente Gabriele Minì (Parolin-Iame) già in grado di puntare alla vittoria al suo primo anno nella Junior. Fra i maggiori protagonisti sono attesi anche i piloti del team Ricky Flinn, come Paul Aron e Zak O’Sullivan, ambedue su FA-Vortex. In questa categoria non mancano i figli d’arte Enzo Trulli (figlio dell’ex pilota F1 Jarno Trulli) su CRG-Tm e Sebastian Montoya (figlio dell’altro ex pilota F1 Juan Pablo Montoya) su Tony Kart-Vortex.

 LA MINI ROK CON TANTE GIOVANI PROMESSE

 La Mini Rok è la categoria dei giovanissimi dove è ancor di più aperta la lotta per la vittoria, con risultati spesso decisi al fotofinish. Fra le 72 giovani promesse iscritti alla Winter Cup di Lonato, con ottime credenziali si presenta Martinius Stenshorne (Parolin-Tm), ma anche altri due figli d’arte, come Brando Badoer (figlio dell’ex pilota F1 Luca Badoer) e Andrea Kimi Antonelli (figlio dell’ex pilota e attuale team manager Marco Antonelli).     

 TORNANO LE “SUPER HEATS”

La 23ma Winter Cup conferma quanto già sperimentato lo scorso anno, ovvero la fase finale di domenica 18 febbraio sarà interessata dalle Super Heats, due gare per ogni categoria (max 34 piloti per manche) che dopo le manches di qualificazione assegneranno un ulteriore punteggio valido per lo schieramento dei 34 piloti finalisti di ogni Finale.

 In tutte le categorie saranno utilizzati pneumatici Bridgestone, con controllo pneumatici tramite barcode con scanner. La benzina utilizzata sarà Benzina Tamoil 100% ottani.(P.A.)

 IL PROGRAMMA PROVVISORIO

Giovedì 15 febbraio: Prove Libere Ufficiali, Verifiche Sportive e Tecniche, Briefing.

Venerdì 16 febbraio: Warm-up; Prove Cronometrate, Manches.

Sabato 17 febbraio: Warm-up; Manches.

Domenica 18 febbraio: Warm-up; Manches; Super Heats; Finali.