21/01/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

I VINCITORI DELLA COPPA ITALIA ACI KARTING

 

Viterbo. Sul Circuito Internazionale di Viterbo si è disputata la Coppa Italia ACI Karting con un bel successo di partecipanti, ben 160 sui circa 170 iscritti, e gran belle gare che alla fine hanno assegnato i titoli nazionali nelle categorie 60 Mini, ACI Kart Junior, ACI Kart, KZ3 Junior, Under e Over, KZ2 e KZ4.

 Tanti i protagonisti, fra i quali anche alcuni nomi nuovi del panorama kartistico italiano che a Viterbo sono riusciti a mettersi in evidenza e salire alla ribalta, complice anche qualche evento sfortunato che ha coinvolto i favoriti della vigilia ma anche grazie alla competitività espressa in gara dai vincitori dei titoli di categoria della Coppa Italia ACI Karting 2017.

 KZ2

 In KZ2, è stato Luigi Del Vecchio (Maranello-Tm) a prevalere su tutti, dopo aver spodestato Alessandro Buran (PCR-Tm) che aveva tagliato per primo il traguardo ma poi retrocesso per una penalizzazione di 10 secondi per lo sganciamento del musetto a seguito di una toccata, e aver visto ritirato a un giro dal termine l’altro protagonista Angelo Lombardo (Parolin-Tm) che aveva condotto quasi tutta la Finale prima di ritrovarsi out nel contatto con Buran. Del Vecchio si è così aggiudicato il titolo in KZ2 davanti a Lorenzo Caponi (Tony Kart-Tm) e Massimiliano Mazzara (EKS-Tm). In Finale anche Luigi Musio (CRG-Tm), vincitore della Coppa Italia 2015, è stato costretto al ritiro per un problema tecnico dopo aver vinto le manches.      

 La ACI Kart e ACI Kart Junior hanno chiuso in bellezza questo 2017 facendo segnare ancora una volta ottimi numeri, a Viterbo nelle due categorie monomarca Iame sono stati in totale 43 i piloti presenti.

 ACI KART

 Nella ACI Kart la vittoria è andata a Vittorio Maria Russo (Tony Kart-Iame) al suo secondo titolo consecutivo nella Coppa Italia. Al termine di una bella gara, Russo negli ultimi giri è riuscito ad avere ragione di Francesco Pagano (Tony Kart-Iame) che si era aggiudicato la Prefinale, con Matteo Nannini (Tony Kart-Iame) al terzo posto.

 ACI KART JUNIOR

Nella ACI Kart Junior ha dominato Federico Cecchi (Tony Kart-Iame) dopo essersi imposto anche in Prefinale, mentre in seconda posizione ha concluso Alessandro Balzarotti (Zanardi-Iame) davanti a Daniele Demartis (Intrepid-Iame) che ha ottenuto la terza posizione superando all’ultimo giro Raffaele Gulizia (Tony Kart-Iame).

 60 MINI

 Nella 60 Mini, con 34 giovanissimi piloti al via, dominatore dell’evento di Viterbo è stato Francesco Pulito (IPK-Tm) con il Team Praga Junior, vincitore incontrastato della Prefinale e della Finale. In Finale Pulito ha preceduto il compagno di team Matteo Bagnardi e Riccardo Ianniello (FA Kart-Tm), che si sono distinti in una serie di duelli per conquistare le altre due posizioni del podio, insieme a Kariol Pasiewicz (Energy-Tm) che ha chiuso al quinto posto preceduto anche da Rocco Mazzola (Evokart-Tm).

KZ3 JUNIOR

 In KZ3 Junior la vittoria in Finale è andata a Andrea Calvanese (Praga-Tm) su Marco D’Antoni (Formula K-Tm) e Christian Castelli (CKR-Tm). Calvanese ha vinto tutto quello che c’era da vincere, dalla pole position in prova alle manche e alla Prefinale,  aggiudicandosi anche il premio di un telaio CRG offerto dal Circuito Internazionale di Viterbo per essere risultato il vincitore assoluto dell’evento.

 KZ3 UNDER

 In KZ3 Under si è imposto Simone Ragno su EKS-TK-Iame, vincitore su Stefano Bonanno (Maranello-Tm) e sul Campione Italiano Luigi Di Lorenzo (CRG-Tm) scattato dall’ultima fila per la rottura della catena in Prefinale. Quarto ha concluso Matteo Salvetti (CRG-Tm) davanti ad una velocissima Francesca Cifola (Maranello-Tm) in recupero dall’11ma posizione. Matteo Corsetti (CRG-Tm) aveva concluso al secondo posto ma per una penalizzazione di 10 secondi è stato retrocesso in sesta posizione.

KZ3 OVER

 In KZ3 Over il primo a passare sotto il traguardo della Finale era stato Marco Ruschioni (Gold-Tm), ma per la sua partenza giudicata anticipata è stato penalizzato di 10 secondi e in classifica è scivolato al sesto posto. La prima posizione è stata così ereditata da Luca Levorato (Parolin-Tm) su Andrea Montagnani (Formula K-Tm) e Daniele Parravano (EKS-TK-Tm).   

 KZ4

In KZ4 Paolo Gagliardini (Sodi-Tm) nonostante una partenza non brillante non ha avuto problemi a imporsi in Finale dopo aver vinto anche la Prefinale. La seconda posizione è andata a Carlo Caringi (EKS-TK-Tm) dopo che Cosimo Antoniello (Oberon-Tm) è stato coinvolto in un incidente. Terzo si è piazzato Romeo Chiodi (EKS-TK-Tm) dopo aver vinto il duello con Giancarlo Cesaroni (Kosmic-Tm).(P.A.)