18/07/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

TANTE SORPRESE ALLE FINALI DELLA WSK FINAL CUP: VITTORIE DI NIELSEN, STANEK ,IACOVACCI E SPINA

 

Adria. Elettrizzante la conclusione della seconda tappa della WSK Final Cup: l’Adria Karting Raceway ha visto i vincitori conquistare il successo agli ultimi metri, al termine di Finali che hanno capovolto le classifiche provvisorie. Il weekend appena concluso dà l’arrivederci alla nuova stagione di WSK Promotion, che con la WSK Champions Cup, nuovamente a Adria (RO) dal 25 al 28 gennaio 2018, si avvierà con un calendario di 9 appuntamenti internazionali.

NIELSEN BATTE TRAVISANUTTO IN OK AGLI ULTIMI METRI

In una incredibile conclusione della Finale OK, il danese Nicklas Nielsen (Tony Kart-Vortex-Bridgestone) ha ingaggiato con il pordenonese Lorenzo Travisanutto (Zanardi-Parilla) una lotta per la vittoria senza respiro: sono cambiati continuamente leader di gara e vincitore della WSK Final Cup, che infine è stata preda di Nielsen. Travisanutto, secondo in gara e in classifica, ha concluso davanti allo spagnolo David Vidales (Tony Kart-Vortex), a sua volta terzo nella classifica finale.

IACOVACCI VINCE E SCAVALCA LORANDI IN KZ2

Finale thrilling anche in KZ2, quando il bergamasco Matteo Viganò (Tony Kart-Vortex-Bridgestone), che comandava la gara, e il bresciano Alessio Lorandi (Tony Kart-TM) si sono agganciati fermandosi fuori pista. É andata bene al romano Francesco Iacovacci (Luxor-LKE), sfilato in testa per vincere gara e classifica finale, davanti al romeno Daniel Vasile (DR-Modena) e all’americano Brad Benavides (Sodi-TM). In classifica, Lorandi è sceso al secondo posto, davanti a Vasile.

STANEK VOLA IN FINALE OKJ E BATTE BRIZHAN IN CLASSIFICA

Imbattibile in Finale il ceco Roman Stanek (Kosmic-Vortex-Vega), ben presto preso al comando per andare a vincere la gara e la classifica finale. Ottimo secondo è stato il palermitano Gabriele Minì (Parolin-Parilla), che in rimonta dalla quinta fila ha concluso davanti al nizzardo Luca Bosco (Tony Kart-Vortex). Il russo Alexey Brizhan (Tony Kart-Vortex), brevemente leader dopo la Prefinale, è sceso al secondo posto in classifica, seguito da Bosco.

60 MINI DI RIVINCITA PER SPINA, CHE SCAVALCA BEDRIN

Il catanese Alfio Spina (CRG-TM-Vega), fuori gara in 60 Mini la settimana scorsa, ha replicato vincendo la Finale e aggiudicandosi la classifica WSK. É rimasto fuori dalla qualifica per la Finale l’ex leader Nikita Bedrin (Tony Kart-TM). Perduta la leadership, il russo è stato scavalcato anche dal bolognese Andrea Antonelli (Tony-Vortex) e dal polacco Tymoteusz Kucharczyk (Parolin-TM), secondo e terzo in Finale e in classifica conclusiva.(Francesco Candido)