16/08/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

LA MARSIGLIESE ANCHE PER JEAN ERIC VERGNE, ALL’AUDI IL TITOLO COSTRUTTORI

New York. Dopo Mosca ancora le note dell’inno della Marsigliese, questa volta a New York sul palco delle premiazioni con alle spalle la statua della Libertà e i grattacieli di Manhattan. A festeggiare Jean Eric Vergne che, dopo la conquista di campione di Formula E, ha voluto mettere il suo personale timbro anche sulla ultima gara della stagione e la Audi che si è aggiudicata il titolo Costruttori con un vantaggio di soli due punti sul team Techeetah cui va riconosciuto il grane merito di essere un team privato che ha reso dura la vita ai team ufficiali.

La seconda gara di New York doveva solo stabilire la classifica finale tra i Costruttori e l’Audi porta a casa un titolo che in parte gli è stato regalato dai più diretti rivali anche se bisogna ammettere che il team tedesco ha più che strameritato : nelle ultime otto gare Di Grassi ha firmato ben due vittorie e sei secondi posti però sino all’ultimo hanno pesato le defaillances della prima parte del campionato.

Ironia della sorte….il team Audi è diretto da Alan McNish, ex pilota del team Audi nelle gare di durata, e il titolo gli è stato servito su un piatto d’argento da Andre Lotterer, suo ex compagno di squadra in tante edizioni della 24 Ore di Le Mans, solo che ora Lotterer corre proprio per il team Techeetah.

Al pronti via della gara con Buemi in pole subito dietro c’erano le due monoposto della Techeetah. Buemi “dormiva” Vergne e Lotterer giù alla prima curva erano al comando. Per la Techeetah era quasi un sogno dal momento che le due Audi erano dietro e passare sul circuito di News York, come in tutti i circuiti cittadini, non è certo la cosa più agevole. Ma….. i commissari infliggevano a Lotterer un drive-through di dieci secondi per partenza anticipata….era la fine del sogno per lo staff della Techeetah dal momento che Lotterer rientrava in quindicesima posizione e non gli rimaneva che tentare una disperata rimonta.

Intanto Vergne era sempre al comando ma presto si trovava in scia Di Grassi che era seguito a distanza dal compagno Abt, autore del giro più veloce: come dire un punto in più.Lotterer riusciva a rientrare nella zona punti ma non…abbastanza e alla fine gara a Vergne e titolo Costruttori all’Audi.

Cala il sipario sul campionato 2017-2018 ma le vacanze saranno brevi perché incombono i test della nuova vettura, la monoposto generazione 2 che esce dalla factory Dallara e promette una potenza di 350 cavalli e soprattutto autonomia per l’intera durata della gara.

Si ricominci a il 13 dicembre dagli Emirati Arabi e le gare saranno sulla distanza di 45 minuti ma molti avrebbero preferito una distanza a giri. In ogni caso si correrà sempre nei centri delle grandi città e tra queste c’è sempre Roma. E’ una formula cui Alejandro Agag , giustamente, non è disposto a rinunciare: vero jolly della Formula E è proprio quello di essere a portata della gente

In arrivo una notevole rotazione di piloti con l’arrivo di Felipe Massa in testa pronto a mettere in gioco la sua reputazione e confrontarsi con un bel gruppetto di piloti assatanati e affamati di vittorie. Lascia la Renault ma subentra la Nissan che poi è la stessa cosa in attesa dell’arrivo l’anno prossimo di due pezzi da novanta come Porsche e Mercedes. (John Sturm)

ORDINE DI ARRIVO:

1.Jean-Eric Vergne (Renault) - Techeetah – 43 giri
2.
Lucas Di Grassi (Audi) - Audi – 0.508
3. Daniel Abt (Audi) - Audi – 1’’287
4. Sebastien Buemi (Renault) - Renault e.dams – 1’’780
5. Felix Rosenqvist (Mahindra) - Mahindra – 12’’146
6. Mitch Evans (Jaguar) - Jaguar – 20’’050
7. Nelson Piquet Jr (Jaguar) - Jaguar – 20’’592
8. Nick Heidfeld (Mahindra) - Mahindra – 24’’275
9. Andre Lotterer (Renault) - Techeetah – 28’’821
10. Sam Bird (DS Virgin) - DS Virgin – 32’’810
11. Nicolas Prost (Renault) - Renault e.dams – 34’’100
12.Stéphane Sarrazin (Andretti) - Andretti – 34’’594
13. Ma Qing Hua (NextEV) – NIO - + 1 giro
14. Alex Lynn (DS Virgin) - DS Virgin – + 1 giro
15. Antonio Felix da Costa (Andretti) - Andretti – + 3 giri

Giro più veloce: Daniel Abt 1’15’’552

Classifica campionato costruttori:
1.Audi 264; 2.Techeetah 262; 3.DS Virgin 160; 4.Mahindra 138; 5. Renault e.dams 133; 6.Jaguar 119; 7.Venturi 72; 8.NIO 47; 9.Dragon 41; 10.Andretti 24.

Classifica campionato piloti:
1.Vergne 198; 2.Di Grassi 144; 3.Bird 143; 4.Buemi 125; 5.Abt 120; 6.Rosenqvist 96; 7.Evans 68; 8.Lotterer 64; 9.Piquet 51; 10.Turvey 46.