16/08/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

A BERLINO DOPPIETTA AUDI MENTRE AGAG FIRMA UN CONTRATTO DI 10 ANNI CON L’ARABIA SAUDITA

Berlino.Audi Uber Alles !!! La Audi, “profeta in patria”, non si è accontentata di vincere sulla pista ricavata all’interno dell’aeroporto di Tempelhof grazie ad Abt ma ha addirittura firmato una doppietta, grazie al secondo posto di Lucas Di Grassi,. che rende ancora più pesante il successo. Sul podio anche il leader della classifica Jean Eric Vergne che vede aumentare il suo vantaggio dal momento che i suoi diretti avversari sono arrivati ben lontani dalla zona podio.

Sam Bird (DS Virgin) ha chiuso in settima posizione mentre lo svedese Rosenqvist non ha fatto meglio di una undicesima posizione dopo un errore già in partenza con un lungo che ko ha relegato in quindicesima posizione e vana è stata la la rimonta: il pilota della Mahindra, sorpresa nelle prime gare, oramai ha oltre 80 punti di distacco. Per Vergne la strada sembra tutta in discesa oramai per il pilota francese sempre che gli uomini del team Techeetah, al quanto inesperti, e della Renault non commettano errori.

Per i due piloti Audi, per Abt in particolare che all’arrivo dire che fosse commosso e dir poco, è stata una cavalcata dall’inizio alla fine. Vergne dal canto suo ha corso con grande intelligenza pensando più alla classifica generale che a vincere la gara che sarebbe stato pressoché impossibile. L’ex pilota della Toro Rosso in partenza è stato bruciato da D’Ambrosio ma ha ripreso ha ripreso la posizione già nell’arco del secondo giro poi non ha opposto resistenza all’undicesimo giro quando Di Grassi e Buemi lo hanno passato.Vergne ha lasciato andare Di Grassi ma a 11 giri dalla bandiera a scacchi ha dato una lezione di guida a Buemi con un sorpasso d’altri tempi che gli ha regalato il terzo posto.

Assente Mortara impegnato nel DTM i colori italiani erano difesi dal rientrante Luca Filippi. Per l’italiano un modestissimo diciassettesimo posto costantemente nel fondo del gruppo. Con il cambio della monoposto sembrava che potesse andare meglio invece pian piano Filippi si è adagiato. Filippi come pilota non é certo inferiore a Oliver Turvey che costantemente è nelle prime posizioni in tutte le gare, a Berlino ha chiuso in quinta posizione. Troppa la differenza !!  Le monoposto sono identiche?

A Berlino ha tenuto banco la notizia che Alejandro Agag, fondatore della Formula E,  ha firmato un accodo di ben dieci anni con l'Arabia Saudita. Il prossimo dicembre la capitale RiYadh  ospiterà  il primo round della quinta stagione, nonché il debutto delle monoposto di seconda generazione.

 “L'Arabia Saudita guarda al futuro e la Formula E il futuro del motorsport – ha dichiarato il Principe Abdulaziz, vice presidente dell'autorità saudita allo sport -. Si allinea perfettamente con la visione del Paese in ottica 2030, offrendo la prospettiva di una gara di livello mondiale sulle strade della capitale per la prima volta nella nostra storia. E come pilota posso dire che nulla potrebbe rendermi più felice, questo è l'ultimo di una lunga serie di eventi sportivi  che il popolo saudita potrà seguire, con benefici positivi sulla nostra società”. 
Per Alejandro Agag è un altro goal:“Correre il primo round a Riyadh è il perfetto inizio per la prossima fase della Formula E. L'Arabia Saudita è un paesein forte crescita, che sta focalizzando il proprio futuro, e dunque sarà il debutto ideale per la nuova generazione di monoposto. Siamo orgogliosi che l'Arabia Saudita abbia scelto noi, molti paesi ci stanno cercando”.(Andreas Bauer)

ORDINE DI ARRIVO.

1.Daniel Abt (Audi) - Audi – 45 giri
2. Lucas Di Grassi (Audi) - Audi – 6’’758
3. Jean-Eric Vergne (Renault) - Techeetah – 12’’894
4. Sebastien Buemi (Renault) - Renault e.dams – 17’’282
5. Oliver Turvey (NextEV) - NIO – 19’’620
6. MitchEvans (Jaguar) - Jaguar – 24’’586
7. Sam Bird (DS Virgin) - DS Virgin – 34’’610
8. Maro Engel (Venturi) - Venturi – 37’’814
9. Andre Lotterer (Renault) - Techeetah – 44’’359
10. Nick Heidfeld (Mahindra) - Mahindra – 45’’931
11. Felix Rosenqvist (Mahindra) - Mahindra – 46’’381
12. Nelson Piquet Jr (Jaguar) - Jaguar – 49’’087
13. Tom Dillmann (Venturi) - Venturi – 50’’150
14. Nicolas Prost (Renault) - Renault e.dams – 50’’381
15. Antonio Felix da Costa (Andretti) - Andretti – 52’’715
16. Alex Lynn (DS Virgin) - DS Virgin – 53’’000
17. Luca Filippi (NextEv) – NIO – 53’’302
18. Jose Maria Lopez (Penske) - Dragon – 53’’611
19. Jerome D'Ambrosio (Penske) - Dragon – 54’’289
20. Stéphane Sarrazin (Andretti) - Andretti – 1’06’’589.

Classifica campionato
1.Vergne 162; 2.Bird 122; 3.Rosenqvist 86; 4.Abt 85; 5.Buemi 82; 6.Di Grassi 76; 7.Evans 51; 8.Piquet Jr 45; 9.Turvey 44; 10.Lotterer 43.