18/07/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

LA FORMULA E PRONTA A SCENDERE IN PISTA: CIRCUITO DI 3 KM ALL’EUR

 

 

Roma. La Formula E, il campionato del mondo  per monoposto  al 100% elettriche, continua i preparativi per sbarcare a Roma. Non  su un circuito che inizialmente prevedeva uno svolgimento   nella zona Colosseo e lungo i  viali dei Fori Imperiali  ma sulle strade della zona EUR  che è certamente più adatta  ad accogliere le decine di migliaia  di spettatori che sono attesi  e che richiede di certo un impegno finanziario  ben inferiore dal momento che il fondo stradale  è sufficientemente   pronto per la disputa di un Gran Premio.

Il primo annuncio dell’inserimento di Roma  nel calendario del campionato che, per precisa scelta, predilige la disputa delle gare nel centro delle grandi capitali, era stato dato già a luglio nella pomposa sede del Campidoglio,  Questa volta per rendere noti i primi dettagli ci si è spostati nella Nuvola di Fuskas per un primo approccio con la zona EUR.

Il promoter , Alejandro Agag, giovane spagnolo, convinto assertore  dell’elettrico di cui da anni ha una visione a 360 gradi, ha fatto le cose in grande portando alla presentazione piloti e monoposto tanto per offrire agli ospiti della presentazione un primo …..aperitivo.  Per Agag è quasi la realizzazione di un sogno dal momento che già  due anni orsono aveva puntato decisamente su Roma  ma opposizioni di vario genere, politiche e burocratiche, lo avevano costretto a rimandare a tempi migliori lo sbarco in Italia.

All'evento oltre ad Agag,hanno hanno presenziato  la sindaca  di Roma, Virginia Raggi, il presidente di Eur S.p.A, Roberto Diacetti, e il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani e  i piloti, Sebastien Buemi, Nelson Piquet Junior, il neo campione Lucas Di Grassi e l’ unico pilota italiano, per ora, in griglia , Luca Filippi, piemontese, figlio d’arte essendo stato il padre campione di rally con la Fiat 124  in gara con il team NIO: i quattro hanno anche testato il percorso cittadino in programma.

Rome

E’ stato confermato il tracciato dell’EUR, con partenza da via Cristoforo Colombo e traguardo in zona dell’Obelisco di Marconi, passando anche vicino al Convention Center la Nuvola e il Palazzo dei Congressi, lunghezza circa 3 km , lungo tutto il percorso  le tribune per accogliere gli spettatori  mentre particolare attenzione sarà riservata alla zona box per permettere di essere a contatto con piloti e monoposto il più possibile.

"Siamo entusiasti di presentare oggi il primo E-Prix di Roma - ha detto Alejandro Agag -. È una manifestazione che coinvolgerà e farà divertire tutti i cittadini romani, oltre a creare una serie di benefici per la Capitale".

Ancora più gongolante Angelo Sticchi Damiani, presidente ACI, che ha avuto gran peso nell’arrivare alla firma del protocollo: "Sono molto soddisfatto, finalmente si corona l'impegno di Aci che dal 2012 sostiene la Formula E e il suo E-Prix a Roma . Stiamo lavorando sulle nuove forme di mobilità. Questo era un progetto ambizioso, complicatissimo e ci voleva una grande sintonia tra governo, comune e organizzatori. È un miracolo perché non era facile: questo è un quartiere importante con Diacetti che ha messo a disposizione l'eccellenza della Città. L’ ACI da sempre crede  nella mobilità elettrica e andremo fino in fondo. C'è una grande volontà da parte della Fia a far crescere questa formula elettrica: la volontà è di fregiarla quanto prima di un titolo mondiale".alejand

 Per chiudere la sindaca Virginia Raggi: "Roma diventa protagonista della scena internazionale, con l'Eur a fare da palcoscenico a una tappa della Formula E. Futuro significa mobilità sostenibile, innovazione ma soprattutto rispetto dell'ambiente. Con questa manifestazione l'indotto economico sarà consistente e porterà investimenti e benefici concreti in città come strade nuove e colonnine di ricarica elettrica". E l’Enel, main sponsor  dell’evento, si è impegnato a installare non meno di 750 colonnine di ricarica sul territorio del centro di Roma. Solo una promessa o impegno reale?

Tutte le gare della quarta stagione della serie internazionale riservata a monoposto a propulsione 100% elettrica (a partire cioè da  quella in programma il 2-3 Dicembre prossimo sul circuito cittadino di Hong Kong) saranno trasmesse in diretta su Italia 1. Lo annunciato lo stesso Alejandro Agag che si è augurato anche una presenza  italiana a livello di monoposto…..Alfa Romeo  o Maserati?   Agag si è detto fiducioso  anche se da Torino  non sembrano giungere segnali in tal senso  soprattutto dopo le recenti dichiarazioni di Sergio Marchionne    che non hanno lasciato molto spazio a un impegno di FCA  nella propulsione elettrica  ma  lo stesso Marchionne ha spesso cambiato idea……

A margine della presentazione Alejandro Agag ha rivelato come è nata, in modo a dir poco causalmente l’idea della Formula E ovvero a una  cena tra amici con Jean Todt ed Antonio Tajani. Alla domanda se la FIA potesse essere interessata  a organizzare una serie di competizioni per vetture a propulsione elettrica, Agag si sarebbe offerto di farlo in prima persona ed avrebbe tracciato un primo progetto su tovagliolo. Tovagliolo che sarebbe oggi appeso sulle pareti del ristorante parigino.(Paolo Ferrini – Franco Liistro)