16/08/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

IN GARA 2: LORANDI VINCE NONOSTANTE DUE SAFETY CAR

 

Imola. Lorandi in partenza resiste all'attacco di Caldwell, ma deve riallungare ben tre volte per via dell'ingresso di due safety car

Gara 2:

Leonardo Lorandi (Bhai Tech Racing) a Imola è in assoluto il più veloce in pista e dalla pole deve solo resistere ad un primo attacco da parte di Olli Caldwell (Prema Theodore Racing) per poi allungare. La gara non è però facile per il pilota italiano che è costantemente tallonato da Caldwell, che dopo 6 minuti di gara segna infatti il miglior tempo, e dal suo compagno di squadra e primo avversario del pilota italiano in campionato, Enzo Fittipaldi. Quarto il poleman di gara 1 e 3 Federico Malvestiti (Jenzer Motorsport).

Quando i distacchi dei primi sembrano essersi stabilizzati, a circa 18 minuti dalla fine un incidente fra Alessandro Famularo (Bhai Tech Racing) e Nazim Azman (Jenzer Motorsport) richiede l’ingresso in pista della safety car che ricompatta il gruppo. Lorandi alla ripartenza è tallonato da Caldwell, ma riesce in pochi giri nuovamente ad allungare.

A circa 13’ dalla fine nuovamente una uscita di pista, questa volta da parte di William Alatalo che va in testacoda, ma riesce poi a ripartire. Nonostante ciò, la pista si sporca con il brecciolino portato in pista dal pilota della Muecke Motorsport, e la safety car è necessaria e ricompatta nuovamente il gruppo.

Ancora rischi quindi per la prima posizione di Lorandi, che però riesce a vincere con alle spalle Caldwell, Fittipaldi, Malvestiti e il primo dei Rookie, e sempre efficace considerando anche la sua prima esperienza su un tracciato complicato e tecnico come Imola, Petr Pateck (Bhai Tech Racing, cha allunga sempre più nella classifica del Trofeo Rookie.(Pier.Cand.)