18/07/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

IN F.4 ENZO FITTIPALDI E’ IL LEADER DOPO TRE POLE E TRE VITTORIE

Misano. È il classico fine settimana perfetto quello di Misano per Enzo Fittipaldi, che conquista prima le tre pole position, poi la vittoria di ognuna delle relative gare, e infine la leadership di campionato. Benissimo anche il Rookie Petr Ptacek.

Riaffermazioni e nuove stelle nel fine settimana di Misano dell’Italian F4 Championship Powered by Abarth, con Enzo Fittipaldi (Prema Theodore Racing) che torna a dominare come nella prima gara di campionato, e fa anche meglio, con 3 pole position, 3 vittorie e la prima posizione in classifica generale, con 178 punti, davanti a Leonardo Lorandi (Bhai Tech Racing), che ha ottenuto la seconda posizione combattendo con il coltello fra i denti in gara 3 e che è ora a un solo punto dal brasiliano (177). Terzo il britannico Olli Caldwell, sesto in gara 3, con totali 137 punti.

La nuova stella a Misano è il Rookie Petr Ptacek (Bhai Tech Racing), che anche in gara 3 dimentica di essere un esordiente quest’anno e si piazza sul terzo gradino assoluto del podio, e dimostra, tra l’altro, di non accontentarsi. “Sono contento per i punti e per l’ottimo fine settimana, ma non totalmente di gara 3 dove non sono riuscito a sorpassare Lorandi. Il secondo posto poteva starci”.

Nel Trofeo Rookie Petr Ptacek allunga ancora a 225 punti davanti a Gianluca Petecof con 171 punti, quarto assoluto in gara 3, e ottimo Umberto Laganella (Cram Motorsport), a 115 punti, che in gara 3 è settimo assoluto.

Gara 2 - Ancora Fittipaldi, Ptacek e Rodriguez

Gara 2 vede lo stesso podio di gara 1, con Fittipaldi, Ptacek e Rodriguez, mentre nel Rookie si affaccia sul terzo gradino del podio il danese Oliver Rasmussen (Jenzer Motorsport).

La partenza è ottima da parte di Enzo Fittipaldi (Prema Theodore Racing), che tiene facilmente la posizione su Leonardo Lorandi (Bhai Tech Racing). Alessio Deledda (Technorace) si gira subito in partenza e danneggia la vettura. Sarà poi costretto al ritiro per rottura della sospensione. Nel primo giro Olli Caldwell (Prema Theodore Racing) tenta un azzardato sorpasso su Giorgio Carrara (Jenzer Motorsport) urtandolo e facendolo andare in testa coda. Amaury Cordeel (Muecke Motorsport) non riesce ad evitarlo ed entrambi sono fuori gara. Caldwell sarà poi penalizzato di 10” nella classifica finale.

Davanti si trovano così Fittipaldi, Lorandi, Petr Ptacek (Bhai Tech Racing) e Gianluca Petecof (Prema Theodore Racing).

Fittipaldi allunga con giri veloci sul terzetto di inseguitori, dove Lorandi fa da tappo e non riesce a esprimere tutta la sua velocità. Dopo alcuni giri il compagno di squadra Ptacek lo passa all’interno sul curvone dopo il rettilineo e Lorandi cerca un controattacco a ruote bloccate con rischio di collisione, ma non riesce nel suo tentativo.

Gara 1 - Fittipaldi primo fino in fondo

Fittipaldi continua a dominare sul circuito di Misano e in gara 1 è primo dall'inizio alla fine. Partenza pulita, con Enzo Fittipaldi (Prema Theodore Racing) che mantiene la prima posizione, seguito da Petr Ptacek (Bhai Tech Racing). Alle loro spalle Ian Rodriguez DRZ Benelli) che supera Gianluca Petecof (Prema Theodore Racing) e Federico Malvestiti (Jenzer Motorsport).

Davanti a tutti Fittipaldi gira mediamente mezzo secondo più veloce rispetto agli inseguitori, staccandoli e chiudendo con un vantaggio di quasi 6 secondi da Ptacek, a sua volta davanti di 1”8 a Ian Rodriguez. Parte e arriva ottavo Leonardo Lorandi (Bhai Tech Racing), leader di campionato, e stranamente mai abbastanza veloce per risalire la classifica di gara.(P.Can.)

ORDINE DI ARRIVO GARA 3 – 18 GIRI:

1 - Enzo Fittipaldi - Prema - 29'46''592
2 - Leonardo Lorandi – Bhaitech - 1''892
3 - Petr Ptacek - Bhaitech - 2''946
4 - Giorgio Carrara - Jenzer - 7''667
5 – Olli Caldwell - Prema - 10''453
6 - Umberto Laganella - Cram - 17''211
7 - William Alatalo - Mucke - 18''080
8 – Nazim Azman - Jenzer - 18''578
9 – Ilya Morozov – Jenzer - 18''827
10 – Gastone Sampieri – BVM - 21''350
11 - Anthony Famularo - Bhaitech - 22''659
12 – Federico Malvestiti - Jenzer - 23''272
13 – Marzio Moretti - BVM - 25''853
14 - Alessandro Famularo - Bhaitech - 26''875
15 - Ido Cohen - Mucke - 27''948
16 - Amaury Cordeel - Mucke - 28''378
17 - Emilio Cipriani - Cram - 36''216
18 – Andrea Dell'Accio - Cram -36''665
19 - Alessio Deledda - Technorace - 41''934
20 - Fabio Venditti - Corbetta - 55''598
21 - Niklas Krutten - Mucke - 1'25''103
22 - Javier Gonzalez - Jenzer - 1 giro
23 - Gregoire Saucy - Jenzer - 3 giri

Classifica campionato:

1.Fittipaldi 178; 2.Lorandi 177; 3.Caldwell 139; 4.Ptacek 94; 5.Malvestiti 81; 6.Rodriguez 75; 7.Vesti 68; 8.Petecof 66; 9.Carrara, Alatalo 63.

ORDINE DI ARRIVO GARA 2 -18 GIRI:

1. Enzo Fittipaldi - Prema – 29’56’’229
2. Petr Ptacek - Bhaitech – 1’’980
3. Ian Rodriguez - DRZ Benelli – 8’’593
4. Leonardo Lorandi – Bhaitech – 9’’941
5. Federico Malvestiti - Jenzer – 13’’012
6. Ilya Morozov – Cram – 14’’194
7. Gregoire Saucy - Jenzer – 15’’047
8. Oliver Rasmussen - Jenzer – 16’’376
9. Niklas Krutten - Mucke – 16’’779
10. Olli Caldwell - Prema – 20’’306*
11. Javier Gonzalez - Jenzer – 21’’880
12. Nazim Azman - Jenzer – 22’’613
13. William Alatalo - Mucke – 23’’242
14. Gastone Sampier – BVM – 26’’249
15. Edoardo Morricone - DR Formula – 29’’487
16. Marzio Moretti - BVM – 30’’282
17. Andrea Dell'Accio - Cram – 31’’087
18. Ido Cohen - Mucke – 33’’389
19. Alessandro Famularo - Bhaitech – 36’’962
20. Emilio Cipriani - Cram – 37’’427
21. Fabio Venditti - Corbetta – 1'09''045
22. Anthony Famularo - Bhaitech – 1'22''622
23. Amna Al Qubaisi - Prema – 1 giro
24. Gianluca Petecof – Prema – 1 giro
25. Umberto Laganella - Cram – 2 giri

*penalizzato di dieci secondi per aver tamponato Giorgio Carrara.

ORDINE DI ARRIVO GARA 1 – 19 GIRI:

1.Enzo Fittipaldi - Prema – 30'24''850 
2. Petr Ptacek - Bhaitech – 5’’781
3. Ian Rodriguez - DRZ Benelli – 7’’585
4. Gianluca Petecof – Prema – 7’’892
5. Federico Malvestiti - Jenzer – 13’’013
6. Olli Caldwell - Prema – 13’’982
7. Giorgio Carrara - Jenzer – 14’’752
8. Leonardo Lorandi – Bhaitech – 17’’651
9. Gregoire Saucy - Jenzer – 19’’037
10. Ilya Morozov – Cram – 22’’503
11. Javier Gonzalez - Jenzer – 25’’303
12. William Alatalo - Mucke – 30’’143
13. Anthony Famularo - Bhaitech – 33’’604
14. Edoardo Morricone - DR Formula – 35’’156
15. Amaury Cordeel - Mucke – 37’’714
16. Marzio Moretti - BVM – 39’’346
17. Alessandro Famularo – Bhaitech – 42’’006
18. Andrea Dell'Accio - Cram – 43’’115
19. Emilio Cipriani - Cram – 43’’847
20. Amna Al Qubaisi - Prema – 47’’612
21. Umberto Laganella - Cram – 55’’567
22. Alessio Deledda - Technorace – 1'03''106 
23. Fabio Venditti - Corbetta – 1'39''171
24. Nazim Azman - Jenzer – 3 giri