18/07/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

IN F.4 E’ SUBITO TESTA A TESTA TRA FITTIPALDI E LEONARDO LORANDI

 

Adria. In gara 1 Enzo Fittipaldi (Prema Theodore Racing) scatta in pole al via e conquista la sua prima vittoria del 2018. La gara però mette il giovane talento brasiliano alla prova anche dopo il via, grazie a due safety car. La prima in realtà entra appena dopo la partenza, mentre la seconda interviene a circa 7’30” dal termine della gara. Qui Fittipaldi aveva già allungato di diversi secondi dal suo inseguitore, Federico Malvestiti (Jenzer Motorsport), e su uno stratosferico Leonardo Lorandi (Bhai Tech Racing), terzo e in forte recupero dalla quarta fila di partenza, con sorpassi da vero campione, come quello a ruote anteriori fumanti su Gianluca Petecof (Prema Theodore Racing) a 10’ dalla fine della gara.

Fittipaldi riesce comunque a mantenere la prima posizione alla ripartenza lanciata e anche ad allungare fino al traguardo. Nel frattempo Lorandi, aiutato dal ricompattamento del gruppo dopo la safety car, si trova attaccato a Malvestiti e lo supera dopo poche curve e a pochi minuti dalla fine della gara.

Nel Trofeo Rookie, riservato ai piloti che non hanno partecipato a più di 3 racing weekend prima del campionato, è primo Gianluca Petecof (Prema Theodore Racing), secondo Petr Ptacek (Bhai Tech Racing) e terzo Umberto Laganella (Cram Motorsport).

Leonardo Lorandi (Bhai Tech Racing) è il vincitore di gara 2, e lo fa unendo velocità e decisione in ogni momento. In partenza viene a più riprese attaccato da Enzo Fittipaldi (Prema Theodore Racing), che però non riesce nel suo intento per via della tenacia del pilota italiano, che ben si protegge nel tentativo di sorpasso decisivo del brasiliano. Ad approfittarne un altro brasiliano, Gianluca Patecof (Prema Theodore Racing), che sorpassa il compagno di squadra e guadagna la seconda posizione, mantenendola fino alla fine. Quarto è arrivato l’inglese Olli Caldwell (Prema Theodore Racing).

Grande battaglia anche nelle posizioni successive, fra Saucy Gregoire (Jenzer Motorsport), Ian Rodriguez (DRZ Benelli ASD) e Federico Malvestiti (Jenzer Motorsport), che si sono combattuti in staccate e sorpassi al limite fino ad arrivare nell’ordine indicato.

Amna Al Qubaisi (Prema Theodore Racing), anno 2000, nata ad Abu Dhabi, fra i piloti Rookie di questo campionato, unica ragazza in competizione e, ancor più rilevante, la prima pilota araba nella storia del Motorsport (Fonte Prema Theodore Racing), ha ottenuto un incoraggiante 12° posizione ed è salita sul podio per il Women Trophy. “Il mio obiettivo, come per tutti i piloti di questo campionato, è la Formula 1, ma per ora devo fare esperienza, visto che ho iniziato a correre in kart solo a 14 anni, dove però mi sono trovata subito a mio agio. Per ora punto a buoni piazzamenti fra i primi 10 classificati.”

Anche in gara 3 protagonista Fittipaldi che conquista due vittorie e un terzo posto nel primo appuntamento dell’Italian F4 Championship Powered by Abarth, svoltosi sull’Adria International Raceway. Il brasiliano ha dovuto combattere a lungo con l’italiano Leonardo Lonardi (Bhai Tech Racing), che ha concluso il fine settimana con una vittoria e due secondi posti. La sfida fra i due piloti li ha visti combattere in tutte le tre prove, con competizione al limite nella terza gara, dove Fittipaldi ha resistito agli attacchi di Lonardi, sempre vicinissimo, ma anche aiutato da una safety car intervenuta al 12° giro, che ha tolto a Fittipaldi il piccolo vantaggio che ancora aveva su un arrembante Lorandi, partito dalla 4 piazza.

Sul podio delle tre gare di domenica anche Javier Gonzalez (Jenzer Motorsport), Gianluca Petecof (Prema Theodore Racing), tra l’altro partecipante al Trofeo Rookie, e Federico Malvestiti (Jenzer Motorsport).

Nel Trofeo Rookie, riservato ai piloti che non hanno partecipato a più di tre racing weekend prima del campionato, Gianluca Petecof ha prevalso nettamente, con addirittura tre primi posti su tre gare. Sul podio nel Trofeo Rookie anche Umberto Laganella (Cram Motorsport), Niklas Krutten (BWT Muecke Motorsport), Petr Ptacek (Bhai Tech Racing) e Ido Cohen (BWT Muecke Motorsport).

Amna Al Qubaisi anno 2000, nata ad Abu Dhabi, fra i piloti Rookie di questo campionato, unica ragazza in competizione e, ancor più rilevante, la prima pilota araba nella storia del Motorsport (Fonte Prema Theodore Racing), è partita male in gara 1 uscendo di pista, è partita male in gara 1 uscendo di pista, ma ha combattuto bene in gara 2 (12°) e gara 3 (17°), considerando lo schieramento di 31 piloti. Sul podio del Women Trophy Amna ha commentato: “Il mio obiettivo, come per tutti i piloti di questo campionato, è la Formula 1, ma per ora devo fare esperienza, visto che ho iniziato a correre in kart solo a 14 anni, dove però mi sono trovata subito a mio agio.”

La classifica generale dopo il primo appuntamento del 2018 vede Enzo Fittipaldi primo con 65 punti, tallonato da Leonardo Lorandi a 61. Più distaccato Gianluca Petecof a 34 punti, Toby Sowery (KDC Racing) a 24, Federico Malvestiti a 23 e Olli Caldwell a 22 punti.

Nel Rookie Trophy Gianluca Pedecof è primo a 75 punti, seguito da Petr Ptacek a 42, Umberto Laganella a 33, Marzio Moretti (BVM Racing) a 30, Ido Cohen a 25 e Edoardo Morricone (DR Formula) a 18 punti.

Nella classifica Team Prema Theodore Racing è prima a 99 punti, Bhai Tech Racing seconda a 66, poi Jenzer Motorsport a 60, KDC Racing a 24, DRZ Benelli a 16, BWT Muecke Motorsport a 2 e Cram Motorsport a 1 punto.

Nonostante i 31 piloti e l’Adria International Raceway al limite della capienza, il primo appuntamento dell’Italian F4 Championship Powered by Abarth si è svolto in totale sicurezza per i giovani talenti provenienti da tutto il mondo. La prossima gara a Le Castellet in Francia il 12 e 13 maggio.(Bep. Drum.)

ORDINE DI ARRIVO GARA 3 – 20 GIRI:

1. Enzo Fittipaldi - Prema - 29'32"127
2. Leonardo Lorandi - Bhaitech - 0"076
3. Javier Gonzalez - Jenzer - 0"829
4. Toby Sowery - KDC - 1"829
5. Gregoire Saucy - Jenzer - 2"418
6. Giorgio Carrara - Jenzer - 6"031
7. Gianluca Petecof - Prema - 6"688
8. Olli Caldwell - Prema - 7"610
9. Federico Malvestiti - Jenzer - 7"700
10. Umberto Laganella - Cram - 7"979
11. Niklas Krutten - Mucke - 8"357
12. Gastone Sampieri - BVM - 8"747
13. Nazim Azman - Jenzer - 9"146
14. Alessandro Famularo - Bhaitech - 9"345
15. Marzio Moretti - BVM - 10"604
16. Anthony Famularo - Bhaitech - 10"931
17. Amna Al Qubaisi - Prema - 11"933
18. Petr Ptacek - Bhaitech - 12"170 *
19. Oliver Rasmussen - Mucke - 12"613
20. Laszlo Toth - DR Formula - 14"162
21. Emilio Cipriani - Cram - 19"231
22. Alessio Deledda - Technorace - 52"839

* Penalizzato di 5"

Classifica campionato:
1.Fittipaldi 65; 2.Lorandi 61; 3.Petecof 34; 4.Sowery 24; 5.Malvestiti, Caldwell 23; 7.Saucy, Gonzalez 20; 9.Rodriguez 16; 10.Carrara 10; 11.Ptacek 5; 12.Alatalo 2; 13.Laganella 1.

ORDINE DI ARRIVO GARA 2 – 22 GIRI:

1.Leonardo Lorandi - Bhaitech - 29”53”509
2. Gianluca Petecof - Prema - 1"484
3. Enzo Fittipaldi - Prema - 1"949
4. Olli Caldwell - Prema - 3"982
5. Gregoire Saucy - Jenzer - 5"836
6. Ian Rodriguez - DRZ Benelli - 13"808
7. Federico Malvestiti - Jenzer - 15"490
8. Petr Ptacek - Bhaitech - 16"096
9. Giorgio Carrara - Jenzer - 16"726
10. Javier Gonzalez - Jenzer - 23"466
11. Ido Cohen - Mucke - 23"714
12. Amna Al Qubaisi - Prema - 24"341
13. Edoardo Morricone - DR Formula - 24"825
14. Anthony Famularo - Bhaitech - 25"126
15. Marzio Moretti - BVM - 30"978
16. Andrea Dell'Accio - Cram - 33"895
17. Alessandro Famularo - Bhaitech - 34"455
18. Aron Di Comberti - KDC - 34"905
19. Ilya Morozov - KDC - 39"944
20. Toby Sowery - KDC - 40"475
21. Emilio Cipriani - Cram - 40"591
22. Fabio Venditti - Corbetta - 49"694

ORDINE DI ARRIVO GARA 1 – 21 GIRI:

1.Enzo Fittipaldi - Prema - 29'34"494
2. Leonardo Lorandi - Bhaitech - 1"825
3. Federico Malvestiti - Jenzer - 2"694
4. Toby Sowery - KDC - 6"211
5. Gianluca Petecof - Prema - 6"909
4. Ian Rodriguez - DRZ Benelli - 4"069 *
7. Olli Caldwell - Prema - 7"653
8. Javier Gonzalez - Jenzer - 8"159
9. William Alatalo - Mucke - 8"757
10. Petr Ptacek - Bhaitech - 8"924
11. Giorgio Carrara - Jenzer - 9"493
12. Gregoire Saucy - Jenzer - 9"838
13. Umberto Laganella - Cram - 10"790
14. Marzio Moretti - BVM - 11"520
15. Aron Di Comberti - KDC - 11"954
16. Ido Cohen - Mucke - 12"260
17. Nazim Azman - Jenzer - 12"760
18. Oliver Rasmussen - Mucke - 13"183
19. Andrea Dell'Accio - Cram - 13"770
20. Edoardo Morricone - DR Formula - 14"252
21. Ilya Morozov - KDC - 14"920
22. Niklas Krutten - Mucke - 15"189
23. Laszlo Toth - DR Formula - 15"932
24. Francesco Garisto - Cram - 16"602
25. Emilio Cipriani - Cram - 18"250
26. Alessio Deledda - Technorace - 20"837
27. Fabio Venditti - Corbetta - 23"830

* 3" di penalità