22/06/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

PIER GUIDI E MAC (FERRARI 488) CI PRENDONO GUSTO…..ED E’ LA PRIMA DOPPIETTA DEL GT OPEN 2018

Estoril. Mikkel Mac e Alessandro Pier Guidi dominano il fine settimana di Estoril con i colori del Luzich Racing conquistando anche la seconda vittoria con la Ferrari 488. Conseguentemente la coppia italo-danese ottiene la leadership della generale a pieni punti, con sei lunghezze di vantaggio nei confronti di Giovanni Venturini-Jeroen Mul, nuovamente secondi con la Lamborghini di Imperiale Racing, e precedere i compagni Riccardo Agostini-Rik Breukers.

Sono state delle gare emozionanti in tutte le classi, con la Mercedes di casa Drivex condotta da Marcelo Hahn-Allam Khodair vincitori di classe Pro-Am e con il Vincenzo Sospiri Racing che si è imposto per la prima volta nella Am, con una Lamborghini per Andrzej Lewandowski-Giulio Borlenghi.

LA GARA

Allo spegnersi dei semafori, Sower dalla pole position viene infilato da Mul e Pier Guidi seguiti da Ellis, Agostini, Calko, Konrad, Khodair, Costa, Saravia e Cruz. Al terzo giro, Pier Guidi sopravanza Mul dopo una forte pressione, lasciando in solitaria l’olandese all’inseguimento. Alle loro spalle invece si accendeva la battaglia per la terza posizione tra Sowery, Ellis ed Agostini, con Calko che conduce l’altro gruppetto di inseguitori, oltre che la classe Am.

Grande battaglia per il settimo posto, con Costa che supera Khodair all’undicesimo passaggio, imitato poi da un arrembante Di Amato al giro 14. Costa sopravanza anche Calko per il sesto posto, con Agostini che nel frattempo si impone su Ellis per il quarto. Nel corso della 15° tornata West è il primo ad effettuare il cambio pilota all’apertura della pit-lane. Pier Guidi e Mul ritardano invece sino al 19° giro, quando a separarli ci sono 7 secondi.

Dopo tutti i cambi, è Rik Breukers a condurre con 1”5 su Mac e 4 su Venturini. A seguire Wilkinson, leader di Pro-Am, Ling, Montermini, Cipriani, Beirão e Rueda. Basso prende invece la leadership di classe Am da Konopka al 23° giro. Poco dopo, c’è un’accesa battaglia tra Breukers e Mac per la prima posizione, con Venturini che si riavvicina presto alla coppia di testa.

Al 23° giro Mac grazie alla propria esperienza passa al comando, mentre il vicentino riesce a conquistare il secondo posto nonostante avesse tagliato il traguardo alle spalle di Breukers, per un secondo di penalità inflitto ad Agostini per track-limits. Alle loro spalle, Ling e Montermini sopravanzano Wilkinson per il quarto posto.

Si ritira al 26° giro Rueda, dopo un contatto che manda in testacoda Cipriani. Resiste duramente Ling agli attacchi di Montermini per la quarta piazza, con Rees sesto, Hahn settimo e leader di Pro-Am, a precedere Beirão che riesce ad avere la meglio nella battaglia con Crestani e Rugolo. Lewandowski viene promosso vincitore della Am dopo che Basso è stato penalizzato di 12 secondi per non aver scontato tutto l’handicap previsto da regolamento.(Gr. Fil.)

ORDINE DI ARRIVO DOPO 35 GIRI:

1.Alessandro Pier Guidi - Mikkel Mac Ferrari 488 GT3 PRO 59’58”748

2. Giovanni Venturini - Jeroen Mul Lamborghini Huracan GT3 PRO 6.762 +6.762

3. Riccardo Agostini - Rik Breukers Lamborghini Huracan GT3 PRO 7.261

4. Nicolas Costa - Kang Ling Lamborghini Huracan GT3 PRO 10.997

5.Daniele Di Amato - Andrea Montermini Ferrari 488 GT3 PRO 11.123

6.Fernando Rees - Damiano Fioravanti Lamborghini Huracan GT3 PRO 33.648

7. Marcelo Hahn - Allam Khodair Mercedes AMG GT3 PROAM 36.041

8. Lourenço Beirão da Veiga - Juan Cruz Álvarez BMW M6 GT3 PRO 49.743

9. Fabrizio Crestani - Miguel Ramos Lamborghini Huracan GT3 PROAM 49.974

10. Alexander West - Michele Rugolo Ferrari 488 GT3 PROAM 50.417

11. Jiatong Liang - Raffaele Giammaria Lamborghini Huracan GT3 PROAM 50.926

12. Toby Sowery - Giuseppe Cipriani Lamborghini Huracan GT3 PROAM 1:11.116

13. Valentin Pierburg - Tom Onslow-Cole Mercedes AMG GT3 PROAM 1:13.031

14. Giulio Borlenghi - Andrzej Lewandowski Lamborghini Huracan GT3 AM 1:37.020

15. Bradley Ellis - Oliver Wilkinson Audi R8 LMS PROAM 1:43:365

16. Márcio Basso - Thiago Marques BMW M6 GT3 AM 1:44.374

17. Miro Konôpka – Kostantins Calko Lamborghini Huracan GT3 AM 1:44.775

18. António Coimbra - Luis Silva Mercedes AMG GT3 AM 1:48.619

19. Alexander Hrachowina - Martin Konrad Mercedes AMG GT3 AM +1 giro

20. Mario Cordoni - Marco Zanuttini Mercedes AMG GT3 AM 6 ì 1 giro

21. Jamie Campbell-Walter - Ferdinand Habsburg Mercedes AMG GT3 PRO +1 giro