16/08/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

IN F2 PER ANTONIO FUOCO OTTIMO TERZO POSTO , IN GARA 1 VINCE ALEX ALBON

Baku. Il portacolori di ACI Sport Antonio Fuoco a Baku non solo ha splendidamente recuperato dal dodicesimo posto finale fino al terzo gradino del podio, ma ha anche assaporato per alcuni giri il gusto della vittoria, prima che una vettura rimasta ferma sul tracciato lo costringesse a rallentare, annullando così il suo vantaggio.

Il driver di Cosenza che porta i colori del Ferrari Driver Academy grazie alla terza posizione risale al sesto posto nella graduatoria di campionato. Un contatto contro le barriere nel corso della prima tornata ha, invece, costretto alla resa Luca Ghiotto, che in quel momento occupava il terzo posto.

Il successo è stato conquistato dal ventiduenne pilota di Londra che corre con licenza thailandese Alex Albon, che ha preceduto sotto la bandiera a scacchi Jack Aitken e Antonio Fuoco. Decisivo per le sorti della corsa è stato un crash occorso al pilota israeliano Roy Nissany nelle fasi centrali della Feature Race.

Al restart, George Russell e Nyck de Vries, in lotta per la prima posizione, sono finiti lunghi alla prima staccata. Ad approfittarne è stato Antonio Fuoco, che ha preso la leadership della corsa seguito da Alex Albon e Jack Aitken, autore di una furiosa rimonta dopo aver stallato allo start. Dopo aver siglato alcuni giri veloci, Antonio Fuoco ha alzato il piede a causa del fumo sollevato dalla vettura di Artem Markelov, rimasta ferma, e si è così trovato i due rivali negli scarichi.

Quando la corsa è ripresa, l’utilizzo del DRS è stato decisivo nel consentire ai due piloti di scuola britannica di prevalere sul nostro portacolori. Sergio Sette Camara e Nicholas Latifi hanno chiuso ai piedi del podio, mentre il grande protagonista di Sakhir Lando Norris ha colto la sesta posizione dopo aver stallato nel corso del giro di formazione.

Per quel che concerne i team tricolori, Sean Galael della Prema Racing ha artigliato la decima posizione, precedendo il portacolori del Team Trident Santino Ferrucci. L’altro pilota del team milanese, Arjun Maini, è stato costretto al ritiro a causa di un problema al propulsore mentre occupava la quarta posizione. Al vertice della graduatoria di campionato, Lando Norris guida con sei lunghezze di vantaggio su Alex Albon. La Sprint Race scatterà domenica alle 13:10 locali.

Antonio Fuoco: “E’ stata una corsa molto intensa, tutto può accadere al rientro della safety-car. Dopo essere ben risalito dal dodicesimo posto in griglia, sono riuscito a conquistare il comando della corsa. Purtroppo, il fumo uscito dalla vettura di Artem Markelov mi ha costretto a rallentare ed ha consentito ai miei più diretti rivali di riagganciarsi e sopravanzarmi grazie al DRS, che è risultato decisivo”.

Giacomo Ricci, Trident Team Manager:“Non è stata certamente una corsa favorevole ai nostri colori. I problemi al propulsore accusati dalla vettura di Arjun Maini ci hanno privato di un sicuro risultato di prestigio, che era ampiamente alla portata del nostro pilota indiano. Abbiamo optato per la strategia del secondo cambio gomme con Santino Ferrucci, una scelta che si sarebbe rivelata vincente se il nostro pilota non avesse danneggiato la sua monoposto in un contatto con un rivale. Arrivano certamente delle conferme positive in merito alla competitività delle nostre vetture, un elemento che mi rende molto fiducioso in vista della Sprint Race di domani e delle prossime corse”.(J.S.)

ORDINE DI ARRIVO FEATURE RACE – 29 GIRI:

1.Alexander Albon - DAMS - 1h. 03'41"627

2. Jack Aitken - ART - 1"992

3. Antonio Fuoco - Charouz - 2"958

4. Sergio Camara - Carlin - 5"846

5. Nicholas Latifi - DAMS - 7"099

6. Lando Norris - Carlin - 7"612

7. Ralph Boschung - MP Motorsport - 12"698

8. Roberto Merhi - MP Motorsport - 14"324

9. Tadasuke Makino - Russian Time - 15"619

10. Sean Gelael - Prema - 20"826

11. Santino Ferrucci - Trident - 45"720

12. George Russell - ART - 59"009

13. Nirei Fukuzumi - Arden - 1 giro

Classifica campionato

1.Norris 47; 2.Albon 41; 3.Camara 40; 4.Markelov 30; 5.Aitken 20; 6.Fuoco 17; 7.Gunther, De Vries 16; 9.Latifi, Russell 10.

LA GRIGLIA DI PARTENZA DI GARA 1:

1.Alexander Albon - DAMS - 1'54"480
2.Lando Norris - Carlin - 1'54"694
3.George Russell - ART - 1'54"842
4.Luca Ghiotto - Campos - 1'54"980
5.Sergio Camara - Carlin - 1'55"212
6.Jack Aitken - ART - 1'55"236
7.Arjun Maini - Trident - 1'55"474
8.Nyck De Vries - Prema - 1'55"728
9.Ralph Boschung - MP Motorsport - 1'55"761
10.Tadasuke Makino - Russian Time - 1'56"139
11.Roberto Merhi - MP Motorsport - 1'56"532
12.Antonio Fuoco - Charouz - 1'57"090
13.Louis Deletraz - Charouz - 1'57"105
14.Sean Gelael - Prema - 1'57"508
15.Artem Markelov - Russian Time - 1'57"604
16.Roy Nissany - Campos - 2'01"902
17.Maximilian Gunther - Arden - 1'55"970 **
18.Nirei Fukuzumi - Arden - 1'57"351 **
19.Santino Ferrucci - Trident - 1'55"200 **
20.Nicholas Latifi - DAMS - 2'02"970

** squalificati