21/01/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

IL CAMPIONATO DI F.2 SI CHIUDE NEL SEGNO DI CHARLES LECLERC

 

Abu Dhabi. Charles Leclerc  ha chiuso  nel modo migliore una stagione veramente  trionfale  vincendo gara 2 ad Abu Dhabi, con un sorpasso all'ultimo giro su Alex Albon. Una vera e significativa prova di volontà e grinta che ora il giovane francese dovrà verificare di avere  a partire dal febbraio del prossimo anno  quando il 26 febbraio inizieranno i test  della F.1 e lui sarà al volante di una Sauber.

Il britannico Oliver Rowland si è aggiudicato la Feature Race  ponendo fine ad un digiuno che durava da luglio quando aveva vinto la gara 1 di Budapest. Il successo di Rowland è nato quando ha superato dopo il cambio gomme il suo principale rivale nella corsa per la piazza d’onore nella classifica generale Artem Markelov, autore della pole position e che ora si trova distanziato di quindici lunghezze dal britannico.

Sul terzo gradino del podio Antonio Fuoco (Prema Racing) che, dopo aver perso posizioni in partenza è risalito fino a riprendersi il terzo posto, anche grazie al compagno Leclerc, già campione 2017, che lo ha lasciato passare senza problemi accontentandosi del quarto posto. Buona anche la prestazione di Luca Ghiotto che ha completato la top 5 dopo aver avuto la meglio nel finale su Nyck de Vries (Racing Engineering).Settimo posto per Nicholas Latifi (DAMS) davanti a Nobuharu Matsushita (ART GP) che si è così assicurato la partenza in pole in gara 2.

Tutto finito? No !! Come spesso accade nelle formule minori  il post gara riserva sempre novità quando entrano in azione  i commissari addetti alle verifiche.  E la Feature Race  ha rispettato la tradizione con la squalifica del vincitore Rowland e di Fuoco, terzo al traguardo:  la monoposto di Rowland è risultata con il fondo piatto più “sottile” rispetto a quanto richiesto dal regolamento mentre per Fuoco il problema è stata la pressione delle gomme anteriori inferiore ai minimi richiesti dal regolamento.

La vittoria è stata quindi assegnata ad Artem Markelov e il secondo e terzo posto a Charles Leclerc e a Luca Ghiotto.

Poi la gara finale……. Charles Leclercsi è aggiudicato la seconda e ultima gara della stagione con una dimostrazione di forza,quasi di cattiveria:  il pilota della Prema partiva settimo e si è fatto valere sulla distanza superando nell'ordine Nyck De Vries, Nobuharu Matsushita e Nicholas Latifi. Restava solo Albon in testa , leader sin dall'inizio dopo un ottimo spunto e aiutato dalle bandiere gialle: ma Leclerc evidentemente voleva chiudere nel modo migliore e non ha regalato nulla  al suo ex compagno in GP3 lo scorso anno.

 Terza posizione per il canadese Nicholas Latifi, che ha preceduto sotto la bandiera a scacchi il giapponese Nobuharu Matsushita e Luca Ghiotto che con la quinta piazza si garantisce la quarta posizione in campionato. Undicesimo posto finale per Antonio Fuoco che era partito da fondo dopo la squalifica subita nella Feature Race, nella quale aveva tagliato il traguardo in terza posizione. Sesto posto per Artem Markelov che si assicura la piazza d’onore nella classifica di campionato davanti a Oliver Rowland. (J.S.)

ORDINE DI ARRIVO GARA 2 – 22 GIRI:

1 - Charles Leclerc - Prema - 41'36"188
2 - Alex Albon - ART - 1"293
3 - Nicholas Latifi - DAMS - 3"207
4 - Nobuharu Matsushita - ART - 4"105
5 - Luca Ghiotto - Russian Time - 4"952
6 - Artem Markelov - Russian Time - 14"758
7 - Oliver Rowland - DAMS - 15"446
8 - Sergio Sette Camara - MP Motorsport - 24"795
9 - Nyck De Vries - Racing Engineering - 29"261
10 - Roberto Merhi - Rapax - 29"689
11 - Antonio Fuoco - Prema - 29"912
12 - Alex Palou - Campos - 30"999
13 - Lando Norris - Campos - 31"564 *
14 - Sean Gelael - Arden - 38"714
15 - Santino Ferrucci - Trident - 39"605
16 - Nabil Jeffri - Trident - 43"310
17 - Gustav Malja - Racing Engineering - 49"659 *

*penalità di 5 secondi

Classifica finale campionato:
1.Leclerc 282 punti; 2.Markelov 210; 3.Rowland 191; 4.Ghiotto 185; 5.Latifi 178; 6.Matsushita 131; 7.De Vries 114; 8.Fuoco 98; 9.Nato 91; 10.Albon 86

ORDINE DI ARRIVO GARA 1 – 31 GIRI:

1.Artem Markelov - Russian Time -  59'34"767
2. Charles Leclerc - Prema - 16"265
3. Luca Ghiotto - Russian Time - 25"438
4. Nyck De Vries - Racing Engineering - 27"181
5. Nicholas Latifi - DAMS - 29"697
6. Nobuharu Matsushita - ART - 31"974
7. Alex Albon - ART - 34"618
8. Jordan King - MP Motorsport - 40"639
9. Sergio Sette Camara - MP Motorsport - 43"305
10. Louis Deletraz - Rapax - 52"356
11. Gustav Malja - Racing Engineering - 1'01"198
12. Alex Palou - Campos - 1'04"596
13. Norman Nato - Arden - 1'12"209
14. Santino Ferrucci - Trident - 1'21"496
15. Sean Gelael - Arden - 1'23"496
16. Roberto Merhi - Rapax - 1 giro