21/01/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

LA NUOVA FORMULA 2……QUASI UNA FORMULA 1

Monza. Al cospetto di  Ross Brown, Bruno Michel, Mario Isola e Charlie Whiting si è alzato il velo della nuova Formula 2 che sarà in pista dal prossimo anno: ovviamente porta la firma di Giampaolo Dallara e questa è già una garanzia non da poco.    La Formula 2, che quest’anno altro non è che la vecchia GP2  sta voltando pagina. Il punto fermo del nuovo ciclo è la monoposto presentata a Monza, nel paddock di Formula 1. E uesto è un altro segnale di  avvicinamento  nelle prossime stagioni Formula 1 e Formula 2. Sino ad ora la GP2 non era stata neppure ammessa nel paddock della F.1  mancando il bollino FIA.

La F2 2018 è,o dovrebbe essere, un bel balzo in avanti  a livello di tecnologi rispetto alla vecchia monoposto. L’avvicinamento alla F.1 è quindi più marcato . Negli ultimi tre anni ultimi anni il divario tra le due categorie si era ampliato molto soprattutto perché la vecchia monoposto  aveva come obiettivo una durata di cinque anni  anche per garantire stabilità di regolamenti e ammortamento dei costi.

La nuova monoposto  avrà un propulsore V6 turbo in grado di erogare 620 cavalli e da subito avrà come primo impianto il sistema Halo che non ha reso molto felici i piloti  che impiegheranno non poco tempo  per adattarsi alla novità.

Silenzio invece sui costi … il timore che si sfondino anche tetti economici sopportabili è reale : potrebbe ancora una volta essere il limite  per permettere l’accesso di  giovani, e magari campioni in erba, che non dispongono della famosa “dote” nella valigetta.  Troppe volte ci si dimentica che  si tratta sempre di una formula di preparazione al grande salto. La crisi, di sponsor e di altre entrate che portano soldini, che sta attanagliando la F.1 dovrebbe insegnare qualcosa !! (Franco Liistro)