18/01/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

LECLERC FIRMA UNA DOPPIETTA MA IN GARA 2 DELLA F.2 VINCE NATO PER SQUALIFICA

Baku. Il pilota del Ferrari Driver Academy grazie al terzo centro stagionale rafforza il suo primato al vertice della graduatoria di campionato. Il suo compagno di squadra alla Prema Racing Antonio Fuoco è stato coinvolto in un contatto, mentre Luca Ghiotto è rimasto al di fuori della zona punti.

Alla sua seconda apparizione sul circuito cittadino di Baku, il FIA Formula 2 ha offerto in occasione del suo quarto round stagionale una prima manche ricca di colpi di scena. Charles Leclerc ha confermato la supremazia espressa in qualifica cogliendo il suo terzo successo stagionale, che gli consente di portare a ben ventidue punti il vantaggio al vertice della classifica di campionato nei confronti di Oliver Rowland, che ha chiuso al quarto posto.

La supremazia del pilota schierato dalla Prema Racing, che ha dedicato la sua vittoria al padre scomparso alla vigilia della corsa in Azerbaijan, non è mai stata messa in discussione. Alle spalle del diciannovenne pilota monegasco supportato dal Ferrari Driver Academy ha chiuso il pilota olandese del Team Trident Nyck de Vries, già vincitore nel precedente appuntamento di Montecarlo. Sul gradino più basso del podio è salito Nicholas Latifi, che ha preceduto il compagno di squadra Oliver Rowland.

E' stata una corsa avara di soddisfazioni per gli italiani. Luca Ghiotto, scattato dal fondo della griglia a causa di un incidente in qualifica, non è riuscito ad andare oltre la sedicesima posizione finale. Antonio Fuoco, che ha preso il via dalla terza fila dopo essere stato rallentato in qualifica da Artem Markelov, è stato costretto al ritiro a seguito di un contatto con il pilota spagnolo del Team Trident Sergio Canamasas, che è riuscito a proseguire e ha chiuso in nona posizione.

Gli stewards hanno chiuso la corsa al venticinquesimo dei ventinove giri previsti a causa di un incidente multiplo che ha coinvolto quattro vetture, senza conseguenze per i piloti.

La Sprint Race sul Baku Street Circuit è stata contrassegnata da una grande rimonta dell'alfiere del Ferrari Driver Academy Charles Leclerc. Il diciannovenne monegasco, scattato dall'ottava posizione in griglia, grazie a una travolgente serie di sorpassi è riuscito a risalire in prima posizione e vincere sul campo. In prossimità della bandiera a scacchi, gli stewards hanno però ufficializzato una penalizzazione di dieci secondi al pilota della Prema Racing per non aver rallentato adeguatamente in regime di bandiere gialle. Leclerc ha così dovuto passare il trofeo del vincitore a Norman Nato, che sul podio ha preceduto lo stesso Charles Leclerc e Nicholas Latifi.

In vetta alla graduatoria di campionato, il pilota della Ferrari Driver Academy ha portato a quarantadue lunghezze il suo vantaggio su Oliver Rowland, costretto al ritiro da problemi al cambio mentre guidava la corsa. I portacolori della Federazione Italiana Luca Ghiotto e Antonio Fuoco sono stati protagonisti di due solide prestazioni. Il pilota di Arzignano è riuscito con grande tenacia a entrare in zona punti grazie all'ottava posizione.

Antonio Fuoco è stato autore di una corsa prudente nelle prime fasi della manche, per poi attaccare nel finale ed esprimersi su buoni ritmi. Il driver della Prema Racing si è messo in mostra grazie ad un consistente ritmo gara e ha chiuso in tredicesima posizione.(J.S.)

ORDINE DI ARRIVO GARA 2 DOPO 21 GIRI:

1.Norman Nato - Arden - 21 giri 40'30"601
2. Charles Leclerc - Prema - 8"717 *
3. Nicholas Latifi - DAMS - 11"574
4. Jordan King - MP Motorsport - 12"505
5. Sergey Sirotkin - ART - 12"792
6. Artem Markelov - Russian Time - 12"890
7. Nobuharu Matsushita - ART - 14"472
8. Luca Ghiotto - Russian Time - 16"888
9. Ralph Boschung - Campos - 21"387
10.Sergio Sette Camara - MP Motorsport - 27"343
11. Sean Gelael - Arden - 27"827
12. Robert Visoiu - Campos - 31"612
13. Antonio Fuoco - Prema - 32"664
14. Gustav Malja - Racing Engineering - 34"645
15. Johnny Cecotto - Rapax - 35"789
16. Sergio Canamasas - Trident - 49"213 *
17. Louis Deletraz - Racing Engineering - 57"152
18. Nabil Jeffri - Trident - 1'38"931

* Penalità di 10 secondi

Classifica campionato
1.Leclerc 122; 2.Rowland 80; 3.Markelov 76; 4.Ghiotto 57; 5.Latifi 53; 6.Matsushita 50; 7.De Vries 45; 8.King 45; 9.Nato 43; 10.Albon 37

ORDINE DI ARRIVO GARA 1:

1.Charles Leclerc - Prema - 24 giri 52'33"196
2. Nyck De Vries - Rapax - 3"469
3. Nicholas Latifi -
DAMS - 6"390
4. Oliver Rowland - DAMS - 9"090
5. Artem Markelov - Russian Time - 11"694
6. Norman Nato - Arden - 17"074
7. Jordan King - Racing Engineering - 18"570
8. Ralph Boschung - Campos - 21"348
9. Sergio Canamasas - Trident - 22"870
10. Sergey Sirotkin - ART - 24"042
11. Gustav Malja - Racing Engineering - 24"828
12. Nobuharu Matsushita - ART - 25"696
13.
Sergio Sette Camara - MP Motorsport - 29"675
14. Sean Gelael - Arden - 33"101
15. Robert Visoiu - Campos - 33"320
16. Luca Ghiotto - Russian Time - 49"207

G