21/06/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

CESARE FIORIO “BENEDICE” BAVIERI (FIAT 1100/103) PRIMO ALLA 30^TARGA DI CAPITANATA

baviera

Foggia. L’equipaggio siciliano Baviera-Bramanti su Fiat 1100/103 si è aggiudicato la 30^ edizione della Targa di Capitanata, apprezzata manifestazione di regolarità per auto storiche a calendario nazionale ASI ed organizzata dall’Automotoclub Dauno di Foggia. Alle spalle dei vincitori hanno completato il podio Catalano-Vario su Fiat 1100/103 e Brozzetti-Stanisci su OM 665 MM.

La gara automobilistica ha preso il via venerdì pomeriggio 25 maggio da Piazza Cesare Battisti di Foggia dove, tra l’altro, per festeggiare il trentennale della manifestazione, Poste Italiane ha predisposto un gazebo per un annullo filatelico dedicato.

Lasciata la città, le auto storiche, si sono dirette, dopo la disputa di alcune prove di precisione verso Manfredonia dove hanno fatto visita al Museo dei Vigili del Fuoco e della Croce Rossa. Quindi, le old cars hanno ripreso la marcia attraversando il centro di Manfredonia per proseguire poi in direzione di Mattinata e concludere la giornata, dopo altre prove di precisione disseminate sul percorso, al Pizzomunno di Vieste.

La giornata di sabato, con partenza e arrivo a Vieste, è stata sicuramente più impegnativa sia per le difficoltà del percorso che per le prove di regolarità che hanno messo a dura prova la bravura degli equipaggi. Non va dimenticato però che la Targa di Capitanata vuole essere anche un biglietto da visitdel Gargano in chiave storico, turistico e culturale e così i partecipanti, tra una prova e l’altra di precisione a bordo delle loro auto storiche, hanno fatto visita anche ad alcune significative realtà del territorio.

cesare

Sabato lasciata Vieste di buon’ora si sono diretti verso Pugnochiuso per poi transitare da Mattinata e salire a Monte Sant’ Angelo; da qui le auto storiche hanno raggiunto l’Abbazia di Santa Maria di Pulsano. Successivamente hanno affrontato la sempre spettacolare ed impegnativa strada collinare della Foresta Umbra per poi giungere nel pomeriggio a Peschici sede di un riordino durante il quale gli equipaggi hanno avuto modo di fare una visita al rinomato Centro storico. Nel tardo pomeriggio la carovana motoristica ha fatto ritorno a Vieste e le auto storiche, per la gioia degli appassionati e dei turisti, si sono messe in bella mostra presso la Marina Piccola. Ospiti della trentesima edizione anche Cesare Fiorio e l’attore Claudio Gioè: “Mi sono davvero divertito, in famiglia è mio papà il grande appassionato. Il prossimo anno però parteciperò anch’io come pilota”.

Cesare Fiorio è intervenuto a bordo di una Fiat 500: “In salita abbiamo un po’ faticato, in compenso in discesa siamo andati fortissimi. Una bella manifestazione motoristica”. Per lui sabato sera gli amici della Targa hanno fatto preparare la tradizionale torta con la candelina per festeggiare a sorpresa il suo compleanno.

Il parco macchine ancora una volta non si è smentito: ammirate e fotografate soprattutto una Balilla MM, una Jaguar XK 140, una OM Mille Miglia, una Maserati Daddario, una Ferrari Dino GTS 246, alcune MG A e B e Porsche 356 e, non ultimo, un pullman storico che ha seguito tutta la manifestazione.

Domenica mattina, con le auto storiche lasciate a riposo, i partecipanti sono stati piacevolmente coinvolti in una spettacolare gita in barca alla scoperta delle Grotte del Gargano. Al rientro si è svolta, presso la Marina del Pizzomunno la cerimonia di premiazione alla quale ha partecipato anche il presidente dell’Asi Maurizio Speziali. A seguire il pranzo e i saluti di commiato.(Nanni Cifarelli)

Classifica finale:

1°Baviera-Bramanti (Fiat 1100/103) 235,62

2° Catalano-Vario (Fiat 1100/103) 571,34

3° Brozzetti-Stanisci (OM 665 MM) 733,2

4° Leone-Detto (Fiat 124 Abarth) 1041,46

5° Paradisi-Rapacchia (Porsche 924), 1352,28

6° Corona-Cirelli (Lancia Fulvia) 2054,5

7° Ghini-Pagliarini (Alfa Romeo 1300 GT) 2735,3

8° Formiconi-Arpesani (Lancia Fulvia 1,3) 3317,4

9° Frerè-Pagliara (Alfa Romeo Giulietta sprint) 4324,39

10°Beribè (Fiat 508 CS Berlinetta) 4584,56.