18/07/2018
Direttore: Franco Liistro
Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati
euautopezzi.it
Qui troverete autoricambi di qualità a prezzi economici
autopezzistore.it
 

“I AM MORE”: LA NUOVA VW T-CROSS

 

Monaco. La nuova T-Cross1 è pronta a partire. Ha dimensioni compatte ed è progettata in modo intelligente. È ideale per la città, pronta per le piccole e le grandi avventure dentro e fuori la giungla urbana. L'anteprima mondiale ufficiale della T-Cross si terrà in autunno. La Volkswagen intende rendere più breve il periodo che precede la presentazione fornendo le prime informazioni sul crossover ormai pronto per la produzione in serie. Con questa vettura, la Volkswagen ampia la gamma di SUV e crossover con un nuovo modello d’ingresso: T-Cross, T-Roc, Tiguan, Tiguan Allspace e Touareg sono ora le cinque proposte del marchio in Europa.

La T-Cross ha un design carismatico, ha la trazione anteriore ed è concepita all'insegna della funzionalità e della massima personalizzazione. "I am more": questo è lo slogan per il lancio che rispecchia la filosofia che si cela dietro la T-Cross: offrire più degli altri. Senza costare di più.

T-Cross: "I am practical" – più spazio e versatilità; "I am cool" – design muscoloso e massima personalizzazione; "I am intuitive" – digitale e connessa; "I am safe" – una delle vetture più sicure sul mercato. Il crossover Volkswagen più compatto misura 4.107 mm di lunghezza e 1.558 mm di altezza. Quindi la T-Cross è più grande di una Polo. Tuttavia, la T-Cross e la Polo si trovano nello stesso segmento: B. Per chiarire la classificazione: Golf e T-Roc sono nel segmento C. T-Cross e Polo condividono il segmento inferiore. Quindi B. Un segmento declinato in due tipologie di vetture indipendenti. Questa varietà rende l'offerta più ricca di modelli e la mobilità più ricca di esperienze. La T-Cross si mette in mostra: un crossover pratico e al contempo di tendenza, dalla guida sicura. La

La T-Cross, dotata di ruote fino a 18", è spinta da tre motori turbo. I motori benzina TSI sono abbinati a un filtro antiparticolato per motori a ciclo Otto; erogano una potenza di 115 CV1 e 150 CV1. L'unità Turbodiesel TDI sviluppa una potenza di 95 CV1.

"I am practical". La T-Cross offre uno spazio interno sorprendente, ottenuto grazie al pianale modulare trasversale (MQB). Questa base innovativa sposta in avanti l'asse anteriore, aumentando così il passo, le dimensioni dell'abitacolo e il volume di carico, che per di più è variabile: in base alle necessità, il divano posteriore può essere fatto scorrere longitudinalmente di serie per ottenere più spazio per le gambe o incrementare la capacità del bagagliaio (da 385 a 455 litri). Il volume di carico massimo fa registrare uno dei migliori valori nel segmento. Ulteriore flessibilità è data dallo schienale del sedile passeggero anteriore ribaltabile. La posizione dei sedili della T-Cross è rialzata: davanti raggiunge 597 mm, dietro 652 mm; la visuale rialzata della T-Cross è stata ottenuta grazie alla maggiore altezza dal suolo e alle caratteristiche dei sedili.

"I am cool". Il design è distintivo. Il frontale alto non passa inosservato grazie alla grande calandra e ai fari LED integrati. Questa altezza accentuata è data anche dal cofano motore. La parte inferiore del frontale si fa notare per dettagli quali i fari fendinebbia "incastonati" di forte di impatto. Le luci diurne delle versioni T-Cross con fari H7 sono incorporate nel modulo dei fari fendinebbia; nei modelli con fari LED sono invece collocate in alto nel corpo dei proiettori.

Lateralmente le superfici sono spezzate da una decisa nervatura orizzontale che nella parte posteriore dà forma a una muscolosa spalla e sottolinea in coda un nuovo elemento di design Volkswagen: la fascia riflettente trasversale posteriore incorniciata da una mascherina nera. I dash pad della plancia in due toni e i dodici colori degli esterni (anche bicolori su richiesta) rappresentano l'anello di collegamento tra lo stile fresco e l'abitacolo estremamente spazioso per questa categoria. Le tracce multimediali dello smartphone o dei servizi di streaming vengono riprodotte su richiesta dal sistema audio Beats.

"I am Intuitive". È troppo presto per svelare tutti i nuovi dettagli tecnici degli interni. Una cosa è certa: nella T-Cross è disponibile su richiesta un cockpit digitale dotato di sistema di infotainment con touchscreen da 8" e un Active Info Display (strumentazione interamente digitale) di ultima generazione. I comandi sono realizzati all'insegna dell'intuitività. Le quattro porte USB (due davanti, due nella zona posteriore) e la ricarica wireless assicurano una connessione ottimale e tutta l'energia necessaria per gli smartphone. Il sistema di chiusura e avviamento senza chiave Keyless Access opzionale rende più comodo l'accesso alla T-Cross; anche l'assistente abbaglianti Light Assist, disponibile a richiesta, permette il controllo automatico degli abbaglianti per coadiuvare il conducente in determinate situazioni di guida.

"I am safe". L'influsso positivo del pianale modulare trasversale si riflette su ogni dettaglio della T-Cross. Infatti, grazie all’MQB, il crossover sarà uno dei veicoli più sicuri della sua categoria, per merito delle eccellenti caratteristiche in caso di impatto e di un'ampia gamma di sistemi di assistenza. Sempre di serie: il sistema di monitoraggio della distanza Front Assist e l'assistente di mantenimento corsia Lane Assist. Tra gli altri sistemi di assistenza si annoverano il Blind-Spot Sensor (segnala la presenza di veicoli nell'angolo cieco) che include l'assistente di uscita dal parcheggio (segnala la presenza di veicoli che si avvicinano alla T-Cross lateralmente da dietro), la funzione di frenata di emergenza City con riconoscimento dei pedoni e il sistema proattivo di protezione degli occupanti (reagisce poco prima di un impatto chiudendo finestrini e tetto scorrevole, tendendo le cinture di sicurezza e aumentando la potenza frenante).

Una decina di nuovi SUV e crossover Volkswagen tra il 2016 e il 2020

Con la nuova T-Cross, la Volkswagen prosegue la propria offensiva di prodotto a livello mondiale nel segmento SUV e crossover. Questa strategia è iniziata nel 2016 con l'attuale Tiguan. Nel 2017 sono seguite la Tiguan Allspace, che può ospitare fino a sette persone, e la più compatta

T-Roc. Parallelamente, nel 2017 Volkswagen ha lanciato sul mercato in questo segmento il modello Atlas sviluppato per gli Stati Uniti e il modello gemello Teramont per la Cina, entrambi a sette posti.

Il 2018 è iniziato di nuovo con uno spettacolo pirotecnico sul fronte dei SUV: a New York,la Volkswagen of America ha esposto i due studi Atlas Cross Sport (una vettura a cinque posti simile al modello di serie) e Tanoak

(pick-up). In Cina, invece, Volkswagen ha presentato in anteprima mondiale nello stesso mese la nuova Touareg, l'ammiraglia del Marchio. In concomitanza con il debutto della Touareg, a Pechino sono stati svelati tutti i dettagli di due futuri SUV per la Cina: il Powerful Family SUV (studio di un veicolo versatile concepito per le famiglie) e l'Advanced Midsize SUV (equivalente dello studio Atlas Cross Sport).

Guardando al futuro, si intravedono novità molto interessanti: nel 2020 arriverà sul mercato il primo SUV completamente elettrico di Volkswagen, l'I.D. CROZZ. Grazie alla gamma che spazierà dalla T-Cross all'I.D. CROZZ, Volkswagen offrirà una gamma di SUV e crossover tra le più ampie al mondo e che coprirà pressoché ogni segmento.(R.C.)