21/01/2018
Direttore: Franco Liistro

Qui troverete ottimi autoricambi Opel a prezzi stracciati

Euautopezzi
 

IL NIRO EV CONCEPT DELLA KIA: CROSSOVER NATO IBRIDO ORA ANCHE ELETTRICO

 

Las Vegas. Sullo stand, a dominare la scena Niro EV Concept, la naturale evoluzione di Kia Niro, prima ibrido, poi plug-in. Ed entro il 2018 anche elettrico; ammirato dal pubblico, così sinuoso nelle sue forme, disegnate per scivolare silenzioso attraverso l’aria, sarà pronto al debutto entro la fine del 2018. Perché per Kia Motors la visione futura della mobilità raccontata al Consumer Electronics Show di Las Vegas ha già il sapore della realtà, dove nuove tecnologie, dalla guida autonoma all’auto connessa sono già pronte, sperimentabili attraverso sofisticati simulatori che mostrano come l’auto connessa può concretamente cambiare la scena metropolitana e la mobilità, allargandone i confini.

Un palcoscenico – quello di Las Vegas – scelto da Kia per riassumere il senso dell’acronimo ACE, il manifesto che rappresenta il futuro della mobilità Autonoma, Connessa, Ecologica ed Elettrica. Una mobilità senza limiti, fatta per ampliare gli orizzonti grazie a innovativi servizi di mobilità estesa e democratica. Perché se “oggi i consumatori sono ancora legati all'idea che un'auto è ‘solo un veicolo’, ora bisogna pensare  a soluzioni più ampie, a un futuro in cui l’auto sarà molto di più", come ha sottolineato a Las Vegas Woong-chul Yang, Vice Chairman and Head of Kia R&D Centre.

Dopo le versioni ibrida e plug-in, a Las Vegas, con Niro EV Concept, Kia fa un altro importante passo verso l’elettrificazione della gamma  Il primo crossover nato ibrido ha scelto il palcoscenico del CES di Las Vegas per mostrarsi per la prima volta al pubblico nella sua versione elettrica. Pronto al debutto entro il 2018, naturale completamento della gamma dopo le versioni HEV e PHEV, Niro EV Concept combina il design di un SUV compatto con l'alta efficienza di un avanzato powertrain elettrico.

Lo stile, creato dallo studio di design Kia in Corea, rimescola gli elementi tipici del Dna Niro, aggiungendo un corpo aerodinamicamente più efficiente, che consente all'aria di scivolare tutta attorno alla carrozzeria. La griglia di raffreddamento nel frontale, non più necessaria, è stata sostituita da un display interattivo capace di dialogare con l’ambiente circostante attraverso messaggi visivi. La silhouette laterale rimane quella molto apprezzata di Niro, a cui si aggiungono inediti cerchi e nuovi elementi stilistici nella parte posteriore, ottimizzata aerodinamicamente per consentire all'aria di fluire più facilmente.

Il Concept Niro EV è alimentato da un propulsore di nuova generazione, che utilizza inedite tecnologie destinate ad equipaggiare i veicoli elettrici del futuro prossimo di Kia. L'energia è fornita da un potente pacco batteria ai polimeri di litio da 64 kWh, abbinato a un motore elettrico da 150 kW. Il Concept Niro EV offre un'autonomia di 383 chilometri a emissioni zero.

Per sottolineare la sua anima soprattutto urbana, Niro EV Concept vanta nuove tecnologie pensate per migliorare la sicurezza dei pedoni. In particolare il nuovo sistema di avviso denominato Active Pedestrian Warning System (APWS), grazie a una combinazione di telecamere e sensori montati sul frontale Niro EV Concept riconosce pedoni e ciclisti e può “dialogare” con loro attraverso avvisi luminosi interattivi e avvertimenti sonori, avvisandoli così della presenza dell'auto.

All'interno, l’abitacolo è stato progettato con un aspetto puro, minimalista, pensato per creare una maggiore interazione fra auto e utente grazie a nuove tecnologie e funzionalità.  Al posto dei tradizionali indicatori Niro EV Concept adotta ampi schermi digitali touch screen che, insieme ai comandi vocali, consentono di attivare le principali funzioni di bordo. Il design della plancia è avvolgente e il layout orizzontale presenta superfici ampie e levigate. L'effetto per i passeggeri è un senso di spazio e tranquillità, esaltato dalle sfumature cromatiche morbide dell’argento, del grigio e del bronzo che ricoprono ogni superficie.

Da Las Vegas la conferma. Entro il 2025 saranno sedici i nuovi modelli Kia ibridi, ibridi plug-in ed elettrici lanciati sul mercato. Il percorso verso la mobilità del futuro prosegue e al CES di Las Vegas Kia ribadisce la sua strategia globale riassumibile nell’acronimo ACE dove si fondono i tre elementi fondamentali della visione Kia.

Al CES Kia presenta anche una serie di postazioni interattive che combinano tecnologie attuali e future, con l’obiettivo di mostrare al pubblico le numerose potenzialità dell’auto connessa e della guida autonoma. Attraverso un simulatore di realtà virtuale è infatti possibile sperimentare i vantaggi della connettività con gli altri veicoli e l'ambiente urbano.

Una cabina di guida offre ai visitatori la possibilità di sperimentare funzionalità presenti anche su Niro EV Concept, come i sistemi di infotainment e climatizzazione controllabili attraverso i gesti grazie a un volante che assume anche la funzione di telecomando dove è possibile, per esempio, grazie ad aree interattive ricavate nella pelle del rivestimento, selezionare brani musicali o regolare il volume dell’impianto hi-fi.

Allo stand Kia, si può  fare un tuffo nel futuro sperimentando la possibilità di accedere al veicolo utilizzando il riconoscimento facciale e vocale, sviluppato in collaborazione con Amazon Web Services. O le potenzialità della connessione 5G, che consente agli utenti di trasmettere contenuti e flussi di dati in modo affidabile e veloce. O, ancora, di sperimentare il sistema di controllo del suono separato di Niro EV Concept, che consente ai passeggeri anteriori e posteriori di ascoltare in modo indipendente la propria musica grazie a otto altoparlanti installati sui poggiatesta che emettono contemporaneamente suoni dedicati per ogni fila di sedili e che utilizzano la tecnologia di “cancellazione del rumore” per annullare il suono proveniente dalle altre file di sedili.

Da Las Vegas la conferma: nel 2018 debutta in Europa il car sharing WiBLE

Dal CES di Las Vegas, infine, Kia ribadisce l'intenzione di proporre il suo servizio di car sharing WiBLE, lanciato in Corea nel 2017, anche su altri mercati. L’obiettivo è raggiungere anche l’Europa, dove il servizio di mobilità condivisa, a cui è possibile accedere attraverso un'app dedicata, verrà introdotto in alcune città entro la fine del 2018, per poi espandersi nei prossimi anni anche in altri mercati globali.(R.C.)